Olga Shekel è la nuova campionessa ucraina a cronometro

Olga Shekel campionessa ucraina a cronometro

Olga Shekel, atelta dell’Astana Woman’s Team per la prima volta ha conquistato il titolo di Campionessa Ucraina della prova a cronometro individuale

Nel corso della sua carriera era già salita sul podio e aveva ottenuto diversi buoni piazzamenti, ma la vittoria in questa gara le era sempre sfuggita: fino ad oggi, quando Olga Shekel per la prima volta ha conquistato il titolo di Campionessa Ucraina della prova a cronometro individuale; per l’Astana Women’s Team diventano quattro le vittorie conquistate in questo 2020. La gara si è disputata sulla distanza di 25.1 chilometri e Shekel ha dimostrato di aver superato molto bene la difficile giornata della Strade Bianche in cui era stata costretta a ritirarsi per il caldo, la polvere e la durezza del percorso: la 26enne di Rivne ha coperto la distanza di gara in 37’33” e ha distanziato la più vicina della avversarie di circa un minuto.

«Questa vittoria la dedico a mio marito Vadim, oggi è il suo compleanno e volevo proprio fargli questo bel regalo perché in ogni momento la sua vicinanza ed il suo supporto mi danno forza per quello che faccio come atleta». Venerdì pomeriggio Olga Shekel proverà a fare il bis nella prova in linea del Campionato Nazionale: assieme a lei ci sarà anche l’altra ciclista ucraina dell’Astana Women’s Team, la 29enne Maryna Ivaniuk.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Jade Teolisuna stagista francese per l’Astana Woman

Jade Teolis all’Astana Woman

Jade Teolis, 18enne ciclista francese, farà esperienza pedalando come stagista accanto alle atlete dell’Astana Women’s Team

Tutto lo staff dell’Astana Women’s Team è attualmente al lavoro per organizzare la ripartenza della stagione che, se tutto andrà bene, avverrà in Italia sabato 1° agosto con la Strade Bianche. Per la seconda parte di questo particolarissimo 2020 ci sarà spazio anche per una novità nell’organico: la giovanissima francese Jade Teolis si unirà infatti alla squadra in qualità di stagista a partire dal 1° di agosto. Atleta classe 2002, Teolis ha da poco concluso la scuola e si appresta ad iniziare l’università: attualmente è al suo secondo anno nella categoria juniores ed è nel giro della Nazionale Francese grazie anche alle qualità messe in mostra nelle prove a cronometro che non sono passate inosservate ai direttori sportivi dell’Astana Women’s Team.

Il calendario dell’attività juniores è stato profondamente stravolto a causa della crisi sanitaria e questo accordo servirà anche a Jade Teolis per recuperare un po’ delle tante occasioni perse negli ultimi mesi per fare esperienza: la 18enne francese avrà l’opportunità di allenarsi in Italia assieme alle atlete dell’Astana Women’s Team e sotto la supervisione dello staff tecnico, inoltre compatibilmente con i regolamenti internazionali, per lei ci sarà anche spazio in qualche gara élite per iniziare a testarsi senza pressioni anche ad un livello superiore.

«È un onore avere l’opportunità di correre con questa maglia – ha dichiarato Jade Teolis – ma anche con atlete forti e uno staff che ha esperienza, è davvero motivante. Ammiro tutto il team, la loro coesione e il loro successo nelle gare internazionali. Penso di poter imparare da ognuna delle atlete dell’Astana».

FONTE COMUNICATO STAMPA

Astana Woman tre atlete kazake in rosa nel 2020

Astana Woman tre atlete kazake in rosa

Astana Woman tre atlete kazake in rosa nel 2020: Pachshenko, Saifutdinova e Umutzhanova vestiranno la maglia Astana nel 2020

Saifutdinova e Umutzhanova all'ultimo Mondiale © UCI

Saifutdinova e Umutzhanova all’ultimo Mondiale © UCI

Anche nella stagione 2020 l’Astana Women’s Team sarà una squadra UCI registrata in Kazakistan e saranno tre le atlete in organico provenienti dal paese asiatico. La ciclista di maggiore esperienza è Natalya Saifutdinova, 31 anni da compiere nel mese di febbraio e pronta a vivere la sua sesta stagione consecutiva in squadra: il 2019 non è stato il suo anno migliore ed anche per questo motivo la voglia di riscatto sarà tanta. La stagione passata invece ha regalato una grande gioia alla 25enne Makhabbat Umutzhanova che, dopo essersi fatta apprezzare per il lavoro a favore delle compagne di squadre ed essere più volte salita sul podio, è riuscita a vincere per la prima volta il Campionato Nazionale del Kazakistan nella prova a cronometro.

La campionessa kazaka Svetlana Pachshenko

La campionessa kazaka Svetlana Pachshenko

A completare il terzetto di atlete kazake nella rosa dell’Astana Women’s Team ci sarà la giovanissima 19enne Svetlana Pachshenko, sorprendente vincitrice del Campionato Nazionale su strada grazie ad una lunga fuga: lo scorso anno ha fatto le prime esperienze tra le élite ed il 2020 sarà per lei una stagione in cui prima di tutto sarà fondamentale imparare dalle compagne di squadra. Per Pachshenko, Saifutdinova ed Umutzhanova il primo grande obiettivo stagionale sarà il Campionato Asiatico che si disputerà in Malesia a metà marzo.

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Liliana Moreno e Yareli Salazar confermate dal Team Astana

Liliana Moreno e Yareli Salazar confermate in squadra

Liliana Moreno e Yareli Salazar confermate dal Team Astana per la stagione sportiva 2020

Due importanti conferme si aggiungono all’organico dell’Astana Women’s Team per la stagione 2020: la colombiana Liliana Moreno e la messicana Yareli Salazar hanno infatti prolungato il proprio contratto con la formazione italo-kazaka anche per il prossimo anno e potranno così continuare a maturare nuove esperienze nel calendario internazionale dell’UCI. Liliana Moreno, 27 anni, è reduce da una stagione brillante che l’ha vista conquistare per la prima volta in carriera il titolo di campionessa colombiana, ma in seguito è stata anche la miglior scalatrice dell’Amgen Tour of California e si è aggiudicata la classifica finale della Vuelta a Guatemala: «Il grande obiettivo per il prossimo anno sono i Giochi Olimpici e grazie anche alle corse che ho potuto fare con l’Astana come Colombia abbiamo ottenuto un posto: spero di riuscire a prepararmi al meglio per rappresentare il mio paese».

Tokyo 2020 è in cima alla lista degli obiettivi stagionali anche della messicana Yareli Salazar che proprio in questo periodo sta andando a caccia dei punti necessari per blindare la qualificazione per quanto riguarda il ciclismo su pista, in particolar modo nelle specialità dell’Omnium e della Madison. Salazar ha da poco compiuto 23 anni ed il 2019 è stato il suo primo anno in Europa, durante il quale ha potuto assaggiare i percorsi delle classiche del nord: uno dei momenti migliori della stagione lo ha vissuto ai Giochi Panamericani a Lima, dove ha ottenuto un argento ed un bronzo su pista, per poi piazzarsi in terza posizione nella gara su strada vinta dall’attuale e futura compagna di squadra Arlenis Sierra.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Arlenis Sierra resta all’Astana Women’s Team

Arlenis Sierra resta all’Astana Women’s Team

Arlenis Sierra atleta cubana nella rosa dell’ Astana Women’s Team per la stagione 2020 assieme alla connazionale Yeima Torres

L’Astana Women’s Team è orgogliosa di annunciare che anche nel 2020 la cubana Arlenis Sierra difenderà i colori della squadra in quella che sarà la sua quarta stagione con la formazione italo-kazaka. Era stata proprio l’Astana ad aprire le porte del ciclismo femminile ai massimi livelli ad Arlenis Sierra che negli ultimi anni si è consacrata come una delle migliori atlete al mondo: nel 2019 il bilancio si è concluso con ben 10 vittorie all’attivo, tra cui la splendida Cadel Evans Great Ocean Road Race nel mese di gennaio, la prova in linea dei Giochi Panamericani ad agosto e la classifica generale finale del Giro della Toscana a settembre. «Questa squadra ha fatto e sta facendo tantissimo per me, è come una seconda famiglia e questa è cosa più importante» spiega Arlenis Sierra.

Nel 2020 Arlenis Sierra inizierà nuovamente la sua stagione in Australia disputando il Santos Tour Down Under, la nuova Race Torquay, la Cadel Evans Great Ocean Road Race ed infine il Women’s Herald Sun Tour. Uno dei grandi obiettivi di Arlenis Sierra per il prossimo anno sarà la partecipazione ai Giochi Olimpici, la seconda in carriera dopo il 28° posto a Rio de Janeiro 2016: sono stati proprio i suoi ottimi risultati a far qualificare Cuba che avrà un solo posto a disposizione, ma il percorso può adattarsi alle caratteristiche di Sierra che sogna di essere protagonista in Giappone.

Il prossimo anno Arlenis Sierra non sarà l’unica atleta cubana nell’organico dell’Astana Women’s Team: ad affiancarla ci sarà anche la 32enne Yeima Torres, che ha debuttato con la maglia del team italo-kazako già quest’anno alla Vuelta a Guatemala e poi nel finale di stagione ha fatto le prime esperienze internazionali fuori al continente americano disputando il Giro dell’Emilia, il GP Beghelli ed il Tour of Guangxi. In carriera Torres ha conquistato diverse medaglie ai Campionati Nazionali di Cuba dove nel 2019 è stata terza nella prova a cronometro.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Astana Women’s: Freccia Vallone e Liegi nel mirino

Astana Women’s Team occhio a Freccia e Liegi

Astana Women’s Team impegnata tra Belgio e Paesi Bassi con Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi. Intanto arrivano buone nuove dall’Asia

Astana Women (fonte comunicato stampa)

Astana Women (fonte comunicato stampa)

Astana Women’s Team settimana intensa tra Belgio e Paesi Bassi: nel giro di appena cinque giorni, infatti, saranno infatti tre le gare a cui parteciperà la squadra. Mercoledì 24 aprile ci sarà la Freccia Vallone, gara dell’UCI Women’s World Tour, che proporrà il classico tracciato impegnativo di 118.5 chilometri ed arrivo in salita sul mitico Muro di Huy che sarà scalato anche un’altra volta a 30 chilometri dal traguardo. Domenica 28 aprile invece la squadra sarà al via della terza edizione della Liegi-Bastogne-Liegi femminile che, esattamente come la gara maschile, proporrà un finale completamente rinnovato: il traguardo non sarà più ad Ans ma nel cuore di Liegi e la salita decisiva sarà verosimilmente la Côte de la Roche-aux-faucons a 15 chilometri dalla conclusione. In mezzo alle due prestigiose classiche belghe del Women’s World Tour, sabato 27 aprile l’Astana Women’s Team sarà a ‘s-Heerenhoek nei Paesi Bassi per disputare la EPZ Omloop van Borsele, corsa in linea di categoria UCI 1.1 con un tracciato di 139.1 chilometri.
Sia alla Freccia Vallone che all’EPZ Omloop van Borsele l’Astana Women’s Team si presenterà alla partenza con la stessa formazione composta da sei atlete. Il punto di rifermento della squadra sarà Arlenis Sierra che quest’anno ha vinto Cadel Evans Great Ocean Road Race e che cerca ancora il primo podio stagionale in Europa: assieme alla forte atleta cubana ci saranno anche la bolzanina Elena Pirrone, reduce dal bel quarto posto alla Freccia del Brabante, poi Olga ShekelMarie-Soleil BlaisMarina Kurnossova e Jeidy Pradera. Al via della Liegi-Bastogne-Liegi ci saranno solo Pirrone, Shekel, Blais e Kurnossova visto che le due atlete cubane dovranno unirsi alla loro squadra nazionale in Messico per partecipare ai Campionati Panamericani.

Nel frattempo arrivano buone notizie dalle quattro atlete dell’Astana Women’s Team attualmente impegnate ai Campionati Asiatici in Uzbekistan: nella gara d’apertura della rassegna continentale, una cronometro a squadre di 30 chilometri, il Kazakistan trascinato da Natalya Saifutdinova, Makhabbat Umutzhanova, Amiliya Iskakova e Faina Potapova ha fatto segnare il secondo miglior tempo conquistando così la medaglia d’argento dietro solo alla Corea del Sud.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Astana Women’s Team alla campagna delle Fiandre

Astana Women’s Team impegnata nelle Fiandre

Astana Women’s Team prossimi appuntamenti sono la Driedaagse Brugge-De Panne e la Gent-Wevelgem

Astana Women's Team (fonte comunicato stampa)

Astana Women’s Team (fonte comunicato stampa)

La campagna delle grandi classiche del nord sta per entrare nel vivo e nelle prossime settimane l’Astana Women’s Team sarà impegnata a più riprese nella gare di un giorno in Belgio ed in particolare nella regione delle Fiandre: prima della fine del mese di marzo è previsto subito un doppio appuntamento agonistico per la formazione italo-kazaka. Giovedì 28 l’Astana Women’s Team sarà infatti al via della Driedaagse Brugge-De Panne, una prova che dall’anno scorso si è aperta al ciclismo femminile e che proporrà un tracciato di 134.4 chilometri interamente pianeggiante: a rendere dura la gara ci penseranno il pavé, ma soprattutto il vento visto che si correrà lungo la costa belga. Domenica 31 si disputerà invece la Gent-Wevelgem: in programma 136.9 chilometri con Baneberg, Kemmelberg e Monteberg da affrontare ognuno per due volte.

A guidare la formazione dell’Astana Women’s Team in entrambe le corse ci sarà la cubana Arlenis Sierra che proprio alla Gent-Wevelgem l’anno scorso sfiorò il podio classificandosi in quarta posizione: il Trofeo Alfredo Binda non è andato come sperava e in Belgio andrà in cerca di riscatto. Al suo fianco Arlenis Sierra avrà la connazionale Jeidy Pradera, la messicana Yareli Salazar e l’ucraina Olga Shekel mentre per quanto riguarda gli ultimi due posti a disposizione ci sarà un po’ di rotazione tra le atlete: alla Driedaagse Brugge-De Panne correranno Amiliya Iskakova e Natalya Saifutdinova che poi alla Gent-Wevelgem lasceranno il posto a Elena Pirrone e Makhabbat Umutzhanova.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Paternoster vince il GP Liberazione Pink

Paternoster vince la sua prima corsa Elite su strada

Paternoster vince il Gran Premio della Liberazione Pink, per la giovane trentina della Astana è il primo successo su strada nella categoria Elite

Paternoster vince il GP Liberazione

Paternoster vince il GP Liberazione

Paternoster vince la terza edizione del Gran Premio della Liberazione Pink, la giovane trentina conferma tutte le sue credenziali come stella del futuro (se non già del presente) del ciclismo mondiale. Dopo le due vittorie consecutive di Marta Bastianelli ecco che è Letizia Paternoster a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della corsa capitolina.

 

Letizia  nella Capitale ha colto il primo successo su strada della ancor breve carriera tra le élite grazie al bel lavoro dell’ Astana Women’s Team, la diciottenne,  assieme a quattro rivali,ha  anticipato il gruppo nell’ultimo giro andando a conquistare la vittoria finale. Alle sue spalle  si sono classificate Maria Giulia Confalonieri (Valcar PBM), la lituana Rasa Leleivyte (Aromitalia Vaiano), la russa Diana Klimova (Russia) e Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo).

Il gruppo, che ha tagliato il traguardo a 7″, è stato regolato da Rachele Barbieri (Squadra Mista Wiggle-Chirio). Completano la top 10 Martina Alzini (Astana Women’s Team), Elisa Balsamo (Valcar PBM), Maria Vittoria Sperotto (Bepink) e Debora Silvestri (Eurotarget Bianchi Vitasana).

Elena Pirrone vince il Giro di Campania in Rosa 

Elena Pirrone vince la generale della corsa campana

Elena Pirrone vince il Giro di Campania  mentre Martina Alzini conquista l’ultima frazione con arrivo a Caivano.

Elena Pirrone vince il Giro di Campania in Rosa

Elena Pirrone vince il Giro di Campania in Rosa

Elena Pirrone vince il Giro di Campania in Rosa 2018 davanti a Nadia Quagliotto ed Elena Franchi

A Caivano si è conclusa ieri la quarta edizione del Giro di Campania in Rosa ed il finale è stato tutto nel segno dell’Astana Women’s Team: ad imporsi in volata nell’ultima tappa è stata infatti la 21enne Martina Alzini che è riuscita a precedere Gloria Scarsi e Martina Fidanza al termine di una veloce frazione in circuito lunga complessivamente 84.7 chilometri.

In classifica generale sorride sempre la squadra italo-kazaka che ha portato a casa il successo finale con la bolzanina Elena Pirrone davanti a Nadia Quagliotto ed Elena Franchi; tra le juniores la maglia bianca è stata conquistata da Vittoria Guazzini (Team Zhiraf-Guerciotti) davanti a Camilla Alessio e alla francese Dilyxine Miermont.

“Oggi la priorità era difendere il primato in classifica di Elena – racconta Martina Alzini – ma sapevamo anche che poteva essere un’ottima opportunità per un arrivo allo sprint: Elena e Makhabbat sono state bravissime durante la gara a coprire tutti i tentativi di fuga più pericolosi, poi all’ultimo giro quando abbiamo capito che saremmo arrivate tutte assieme ci siamo organizzate per la volata. Elena è stata bravissima a prendere l’ultima curva in prima posizione, proprio come le avevo suggerito: a 400 metri dall’arrivo io ero in quarta ruota in posizione perfetta e sono riuscita a fare una bella volata. Sono davvero contenta per queste vittorie, la mia e quella della squadra, e speriamo che sia di buon auspicio per il Gran Premio della Liberazione di mercoledì: è una corsa che mi piace molto, anche se è imprevedibile e l’arrivo in volata non è scontato. Comunque siamo molto motivate, speriamo di vedere di nuovo una maglia dell’Astana sul podio!»

 

Ciclismo Femminile 2018: squadre italiane

Ciclismo Femminile 2018: saranno 9 i team italiani al via!

Ciclismo Femminile 2018 l’UCI ha registrato 41 team donne di cui ben 9 sono italiani più la Conceria Zabri-Fanini: analisi dei roster!

Ciclismo Femminile 2018

Ciclismo Femminile 2018

Ciclismo Femminile 2018: l’UCI ha reso noto sul proprio sito la lista completa dei 41 team registrati per la nuova stagione, è interessante notare come la nazione con più squadre sia l’Italia con ben 9 rappresentanti più la Conceria Zabri-Fanini che è affiliata con l’Albania ma è a tutti gli effetti di natura italiana. E’ bello annotare il passaggio nella massima categoria della Still Bike Team di Giovanni Fidanza e l’affiliazione italiana per la Astana Woman’s Team.

Ciclismo Femminile 2018: gli organici dei team tricolori

ALÉ CIPOLLINI: Marta Bastianelli (Ita), Jenneke Ensing (Ola), Sofia Frometa Leonard (Ita), Mayuk Hagiwara (Jap), Chloe Hosking (Aus), Romy Kasper (Ger), Roxane Knetemann (Ola), Soraya Paladin (Ita), Ane Santesteban (Spa), Martina Stefani (Ita), Karlijn Swinkels (Ola), Anna Trevisi (Ita), Daiva Tuslaite (Ltu), Anisha Vekemans (Bel)

AROMITALIA-VAIANO: Michela Balducci (Ita), Angelica Brogi (Ita), Alessia Bulleri (Ita), Claudia Cadeddu (Ita), Heidi Dalton (Rsa), Lisa De Ranieri (Ita), Lija Laizane (Lat), Rasa Leleivyte (Ltu), Giulia Marchesini (Ita), Emilia Matteoti (Ita), Nicole Nesti (Ita)

ASTANA WOMEN’S TEAM: Martina Alzini (Ita), Sofia Beggin (Ita), Sofia Bertizzolo (Ita), Amiliya Iskakova (Kaz), Blanca Liliana Moreno (Col), Letizia Paternoster (Ita), Elena Pirrone (Ita), Jeidy Pradera (Cub), Carolina Rodriguez (Mex), Natalya Saifutdinova (Kaz), Arlenis Sierra (Cub), Makhabbat Umutzhanova (Kaz), Lara Vieceli (Ita)

BEPINK: Letizia Borghesi (Ita), Erica Magnaldi (Ita), Tereza Medvedova (Svk), Lisa Morzeni (Ita), Nikola Noskova (Cze), Francesca Pattaro (Ita), Katia Ragusa (Ita), Maria Vittoria Sperotto (Ita), Silvia Valsecchi (Ita)

S.C. MICHELA FANINI: Francesca Balducci (Ita), Sara Barbieri (Ita), Anna Ceoloni (Ita), Lilibeth Chacon (Ven), Alessia Dal Magro (Ita), Elisa Dalla Valle (Ita), Leonora Geppi (Ita), Monika Kirali (Ung), Greta Marturano (Ita), Olga Shekel (Ukr)

SERVETTO-STRADALLI CYCLE-ALURECYCLING: Sara Casasola (Ita), Marika Depetris (Ita), Kseniia Dobrynina (Rus), Katja Jeretina (Slo), Francesca Marengo (Ita), Barbara Milone (Ita), Rosalia Ortiz (Spa), Jessica Parra (Col), Anna Potokina (Rus), Ana Cristina Sanabria (Col), Paula Sanmartin (Spa), Femke Verstichelen (Bel)

STILL BIKE TEAM A.S.DILETTANTISTICA: Beatrice Bartelloni (Ita), Nicole D’Agostin (Ita), Arianna Fidanza (Ita), Martina Fidanza (Ita), Alice Gasparini (Ita), Gloria Manzoni (Ita), Paola Panzeri (Ita), Anna Pedroni (Ita), Debora Silvestri (Ita)

TOP GIRLS FASSA BORTOLO: Vania Canvelli (Ita), Francesca Cauz (Ita), Elena Leonardi (Ita), Sara Mariotto (Ita), Chiara Perini (Ita), Francesca Pisciali (Ita), Nadia Quagliotto (Ita), Beatrice Rossato (Ita), Laura Tomasi (Ita)

VALCAR PBM: Allegra Arzuffi (Ita), Elisa Balsamo (Ita), Marta Cavalli (Ita), Maria Giulia Confalonieri (Ita), Chiara Consonni (Ita), Dalia Muccioli (Ita), Asja Paladin (Ita), Silvia Persico (Ita), Silvia Pollicini (Ita), Ilaria Sanguineti (Ita), Miriam Vece (Ita), Alessia Vigilia (Ita), Chiara Zanettin (Ita)

Conceria Zabri-Fanini, squadra italiana ma registrata in Albania: Lisa Allkokondi (Alb), Carmela Cipriani (Ita), Manuela De Iuliis (Ita), Keti Fetishi (Alb), Elena Franchi (Ita), Joli Karafili (Alb), Xhorxhia Kristollari (Alb), Xhejna Metalja (Alb), Claudia Meucci (Ita), Loreta Pirro (Alb), Jona Rizvanolli (Alb), Elona Rusta (Alb), Marzia Salton Basei (Ita)