Andrea Innocenti positivo all’antidoping

Andrea Innocenti positivo al Testosterone

Andrea Innocenti positivo ad un controllo antidoping che ha evidenziato la presenza di metaboliti del Testosterone.

Andrea Innocenti positivo

Andrea Innocenti positivo

Andrea Innocenti positivo ad un controllo antidoping durante il ritiro della nazionale italiana a Bagnatica effettuato dal NADO (National Anti-Doping Agency). Il controllo risale allo scorso 28 maggio mentre si stava preparando per la Corsa della Pace.

La notizia è di quelle brutte e che fanno male, il prospetto in forza alla Maltinti Banca Cambiano è risultato positivo ai metaboliti del Testosterone.

Lo scorso anno il corridore originario di Prato si era particolarmente distinto andando a conquistare ben 12 corse tra le quali spiccano l’Ain Bugey Valromey e la Montichiari-Roncone.

La positività dell’atleta classe 1999 riapre l’annoso dibattito sul doping nel ciclismo e, in particolare, nelle categorie giovanili che spesso sono terreno di nessuno. Non vogliamo puntare il dito contro Andrea ma questa brutta notizia getta ancora ombre sul movimento giovanile italiano già segnato dalla vicenda Altopack che ha scosso il mondo dello sport.

Andrea Innocenti positivo il comunicato del CONI

«La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza di sospensione cautelare proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere l’atleta Andrea Innocenti (tesserato FCI), riscontrato positivo alla sostanza Metaboliti del Testosterone di origine non endogena a seguito di un controllo effettuato da NADO Italia il 28 maggio 2018, a Bagnatica, al termine della gara ciclistica “Ritrovo Coppa Nazioni Under 23”».