A Snowshoe l’ultimo atto della UCI MTB World Cup 2019

A Snowshoe l’ultimo prova UCI MTB World Cup 2019

A Snowshoe e su Red Bull TV l’ultimo atto della UCI MTB World Cup 2019, Nino Schurter tra i protagonisti 

Dopo le sfide iridate di Mont Sainte Anne, è ora di vivere l’ultima tappa della Coppa del mondo di MTB. L’edizione 2019 del circuito fuoristrada UCI è pronta a conquistare il 10° paese facendo tappa a Snowshoe, negli Stati Uniti.
Si tratta di un appuntamento inedito per la Mercedes-Benz UCI MTB World Cup che torna in America dopo quattro anni da Windham 2015 per la gioia dei fans locali.

Le gare si svolgeranno sulla Cheat Mountain all’interno del Snowshoe Mountain Resort. Gli unici riders che arrivano con un po’ di esperienza dei tracciati sono gli americani che qui hanno disputato i campionati nazionali negli ultimi due anni. Il percorso della downhill presenta un misto di curve aperte sulla pista da sci, sezioni di foresta strette ed enormi salti su terreni rocciosi e polverosi. Il circuito cross-country è caratterizzato da radici e lastre di roccia oltre che da una lunga salita.
Le classifiche generali, sia per quanto riguarda il downhill che per il cross-country, sono ancora tutte da decidere. La situazione meglio delineata la presenta l’XCO maschile con Nino Schurter che dopo essersi confermato campione del mondo per l’ottava volta non avrà problemi a portarsi a casa la Coppa 2019 visto che il suo rivale più temibile, Mathieu van der Poel, domenica non sarà al via. Tra le donne c’è da attendersi una battaglia serrata tra Jolanda Neff, protagonista nella seconda parte di stagione, e la campionessa di casa Kate Courtney, dominatrice della prima con tre successi, distanziate di solo 73 punti.

Per quanto riguarda la DH l’austriaca Tracey Hannah ha buone possibilità di aggiudicarsi il titolo, ma la francese Marine Cabirou (staccata di 150 punti) è pronta in agguato nel caso qualcosa per la leader dovesse andare storto. Tra gli uomini sarà una sfida a due, tutta francese, tra il campione del mondo Loïc Bruni e Amaury Pierron. Bruni, dopo la quarta maglia iridata conquistata a Mont-Sainte-Anne, ha 90 punti di vantaggio sull’amico Pierron. La spunterà chi avrà i nervi più saldi in una finale ad alta tensione.
Come sempre tutte le prove verranno trasmesse in diretta da Red Bull TV. Lo spettacolo inizia venerdì sera 6 settembre con lo Short Track XC (dalle 23.20), continua quindi sabato 7 con la DH (dalle 18.30) e termina domenica 8 con l’XCOfemminile (dalle 18) e maschile (dalle 20.30). Buona visione su www.redbull.com.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Rachel Atherton e Amaury Pierron sul gradino più alto

Rachel Atherton e Amaury Pierron vincono a Forth William

Rachel Atherton e Amaury Pierron ritornano sul gradino più alto del podio della UCI Coppa del mondo di Downhill a Forth William in Scozia

La seconda tappa della UCI DH World Cup Fort William ha celebrato due certezze del fuoristrada mondiale: l’eterna Rachel Atherton e Amaury Pierron, dominatore della stagione scorsa. Il replay delle gare con le loro discese vincenti  è disponibile su www.redbull.com.

Il week end scozzese è stato condizionato dal maltempo. La pioggia e il vento non hanno dato pace alle partecipanti della prova femminile, nella quale ha prevalso la campionessa del mondo in forza alla Atherton Bikes, già al comando della classifica generale seppur non ancora al massimo della condizione. Seconda posizione per l’australiana Tracey Hannah, vincitrice della manche di qualificazione di ieri, che ha sfiorato la tanto agognata prima vittoria in Coppa con due intertempi in vantaggio sulla britannica in maglia iridata, ma ha infine concluso con 1 secondo e 6 decimi di ritardo accumulati nella sezione motorway, il tratto finale intervallato da grandi salti. Terza posizione per l’emergente tedesca Nina Hoffman, quarta per la francese Marine Cabirou e ottimo quinto posto per l’italiana Veronika Widmann. L’altra azzurra in gara, Eleonora Farina, a causa della febbre alta e dei dolori conseguenti alla caduta in qualificazione, ha deciso di non prendere parte alla manche finale.

 

La gara maschile, a parte la spettacolare caduta di Aaron Gwin, ha regalato grandi emozioni soprattutto grazie ad Amaury Pierron, che ha fatto sobbalzare il numeroso pubblico con un atterraggio dal salto del traguardo sulla ruota anteriore, veramente al limite del ribaltamento. Alle spalle del francese della Commencal Vallnord si è piazzato l’australiano Troy Brosnan che con i punti guadagnati grazie a una run impeccabile passa in testa alla classifica di circuito. Terza posizione per il francese Loris Vergier, che in qualifica aveva fatto registrare il miglior tempo e alla fine l’ha spuntata sul canadese Finn Iles e l’inglese Danny Hart.

La Coppa del mondo di Downhill il prossimo fine settimana si sposta a Leogang, in Austria, e come sempre continua in diretta su Red Bull TV. Non perdetevela.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Amaury Pierron conquista Fort William

Amaury Pierron vince la seconda tappa di UCI DH World Cup

Amaury Pierron vince a sorpresa la seconda tappa di UCI DH World Cup a Fort William. Tra le donne si impone Tahnée Seagrave

Amaury Pierron

Amaury Pierron

Amaury Pierron conquista a sorpresa la seconda tappa di UCI DH World Cup a Fort William. La corsa, in barba alle previsioni meteo che indicavano due giorni di forti temporali, si è svolta su un percorso molto asciutto e molto scivoloso.

Alle spalle del francese ecco il connazionale Loris Vergier che ha chiuso con un distacco di 27 centesimi dal vincitore per via di un errore commesso nel rock garden centrale che ne ha compromesso la performance.

Troy Brosnan nonostante una run assolutamente interessante non è riuscito ad andare oltre il terzo posto distanziato di 4 centesimi dal secondo gradino del podio. Reece Wilson ha chiuso, invece, al quarto posto pur forte di una prova davvero di altissimo profilo che ha entusiasmato il pubblico.

Aaron Gwin, leader del circuito, è stato vittima di una caduta che lo ha costretto a completare la prova solamente al 20 posto (ma ha conservato il primato in classifica).

In campo femminile si è imposta Tahnée Seagrave grazie ad una run di primissimo livello con cui ha messo un buon margine tra lei e le rivali. Alle sue spalle si è piazzata Myriam Nicole che, pur essendo stata vittima di una caduta, è riuscita a conquistare il secondo gradino del podio.

Rachel Atherton nonostante sia rimasta vittima prima della rottura della catena e poi di una caduta nella parte tecnica è riuscita a conquistare il terzo posto grazie ad una prova gagliarda.

Nella categoria Junior maschile  a vincere è Kye A’Hern davanti a Thibaut Daprela (8 centesimi di distacco) e Kade Edwards. Da segnalare il quinto posto per il nostro talento Giacomo Masiero mentre Hannes Alber, ha concluso con un incoraggiante 11° posto.

Valentina Holl conquista la prova Junior femminile con addirittura 29 secondi di margine sulla seconda classificata (il suo tempo sarebbe valso il quarto posto tra le Elite Women).