Axel Merckx in lista per il ruolo di allenatore nazionale belga

Axel Merckx allenatore nazionale belga?

Axel Merckx potrebbe diventare il nuovo allenatore nazionale per il ciclismo belga, ma dovrà affrontare la concorrenza di Peter Van Petegem

Axel Merckx

Axel Merckx

Axel Merckx che attualmente gestisce il Team Continental Hagens Berman Axeon, secondo quanto riportato da Wielerflits.nl potrebbe andare a ricoprire il ruolo di commissario tecnico della nazionale belga disponibile in seguito alle dimissioni di Kevin De Weert che ha signato un accordo con la Lotto Soudal.

De Weert ha lasciato la sua posizione dopo il Campionato del Mondo di Innsbruck, dopo che la squadra belga non è riuscita a brillare (eccetto le prove super di Remco Evenepoel che ha vinto sia la cronometro che la gara su strada).

Axel Merckx, il figlio del cinque volte vincitore del Tour de France, il “cannibale” Eddy Merckx, è a capo della Hagens Berman Axeon, ma non potrebbe naturalmente rinunciare al fascino della chiamata da parte della nazionale belga e sta valutando l’opzione di un contratto “part-time”.

“Sarei onorato di diventare l’allenatore nazionale belga, i maggiori successi della mia carriera sono arrivati proprio con la maglia del team nazionale. Il prossimo anno con il mio team sarò per l’80%delle corse in Europa e questo potrebbe agevolare il tutto”

ha dichiarato il belga.

Axel Merckx con la maglia del Belgio ha conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004 e si è piazzato quarto nella gara su strada dei Mondiali del 1996 a Lugano , in Svizzera.

Come direttore sportivo, Merckx ha imparato a saper selezionare i ciclisti, il che sarebbe un requisito fondamentale del ruolo di Commissario Tecnico della nazionale.

Nel corso della sua carriera, Axel ha scoperto alcuni talenti del ciclismo mondiale come Taylor Phinney, Alex Dowsett e Ben King oltre a Sean Bennett , che lascerà proprio la Hagens Berman Axeon per entrare a far parte di EF Education First-Drapac per il 2019.

Il figlio del “cannibale” avrà, come principale competitor nella corsa all’ammiraglia del Belgio Peter Van Petegem che può vantare due titoli del Tour of Flanders (1999 e 2003) – e una vittoria alla Parigi-Roubaix (2003)

Secondo il sito web olandese, il direttore del ciclismo belga Jos Smets ha confermato che entrambi gli ex corridori sono papabili per il suolo anche se la lista comprende oltre 20 possibili candidati e quindi le soluzioni potranno anche essere diverse.

Axel Merckx chi è?

Professionista dal 1993 al 2007, vanta una medaglia di bronzo nella prova in linea ai Giochi Atene 2004, un titolo nazionale in linea e una vittoria  al Giro d’Italia. Figlio del cannibale Eddy Merckx, debuttò tra i professionisti con la maglia della americana Motorola.

Tra le sue affermazioni spicca il campionato nazionale belga nel 2000 e, sempre nell stesso anno, la vittoria nella Corinaldo-Prato al Giro d’Italia. Il 14 agosto 2004 si aggiudicò  la medaglia di bronzo nella provasu strada ai Giochi Olimpici di Atene. Il 9 agosto 2007 annunciò il ritiro dal ciclismo professionistico[1].

Dopo il ritiro avvenuto nel 2007 si è trasferito negli  USA dove dal 2009 svolge il ruolo di dirigente sportivo per il team Hagens Berman-Axeon.

 

Team Katusha-Alpecin al Giro lista dei partenti

Team Katusha-Alpecin al Giro si rivede Tony Martin

Team Katusha-Alpecin al Giro senza Marcel Kittel e Ilnur Zakarin, il leader sarà  Tony Martin il velocista designato sarà Baptiste Planckaert

Team Katusha-Alpecin al Giro

Team Katusha-Alpecin al Giro

Team Katusha-Alpecin al Giro d’Italia senza grandi pretese di fare classifica dopo i tentativi di Ilnur Zakarin che negli ultimi anni era ormai diventato un habitué della Corsa Rosa. Assente anche Marcel Kittel le velleità di vittoria in volata per il team svizzero ma di forte matrice russa sono affidate a Baptiste Planckaert, belga che potrà affacciarsi nelle top 10 con qualche balzo anche in top 5.

Il nome di maggior profilo è quello di Tony Martin, cavallo di ritorno alla corsa rosa: il possente tedesco vanta una sola precedente partecipazione, nell’ormai lontano 2008. L’obiettivo di Tony Panzerwagen Martin è naturalmente quello di ottenere un successo di tappa, con particolare attenzione alle prove a cronometro. Negli esercizi individuali possono ben figurare anche il britannico Alex Dowsett e il danese Mads Würtz Schmidt.

 

Nelle frazioni ondulate cercheranno di ben figurare il portoghese José Gonçalves e il neerlandese Maurits Lammertink. Completano la selezione i russi Maxim Belkov e Viacheslav Kuznetsov.

 

Acuto di Felline al Romandia

Acuto di Felline al Romandia

Acuto di Felline al Romandia, il corridore della  Trek – Segafredo conquistando così il prologo della rassegna elvetica 

Risultati immagini per fabio fellineFabio Felline  è il primo leader del Giro di Romandia 2017. Il corridore della Trek – Segafredo conquistando così il prologo della rassegna elvetica superando di due secondi il quotato Alex Dowsett (Movistar) e Alexander Edmonson (Orica-Scott).

Dowsett, ultimo a lanciarsi, all’intermedio aveva fatto registrare il suo stesso tempo ma al traguardo ha dovuto arrendersi al nostro Fabio.