Giro della Toscana tappa a maglia a Janneke Ensing

Giro della Toscana vittoria per l’atleta della Alé Cipollini

Giro della Toscana

Lo sprint finale al Giro della Toscana

Giro della Toscana la prima frazione,con partenza e arrivo a Segromigno in Piano nella piazza dedicata a Michela Fanini, sorride alla Alé Cipollini. A conquistare il successo di giornata è l’olandese Janneke Ensing che già aveva messo in mostra la sua ottima condizione fisica vincendo l’ultima tappa del Boels Rental Ladies Tour.

L’attacco decisivo è avvenuto sull’ultimo dei due passaggi sulla salitella di Segromigno in Monte a pochi chilometri dall’arrivo: ad allungare sono state Ensing, Moolman e Confalonieri che poi sono riuscite a tenere un piccolissimo margine di vantaggio, appena 5″, sulla prima parte del gruppo. Lo sprint ristretto ha visto prevalere Janneke Ensing davanti ad Ashleigh Moolman e Maria Giulia Confalonieri, la volata di gruppo è stata vinta dalla polacca Marta Lach su Elisa Balsamo e Debora Silvestri.

Gli abbuoni conquistati al traguardo e ad uno sprint intermedio hanno permesso a Janneke Ensing di balzare anche in testa alla classifica generale a pari tempo con Ashleigh Moolman, a 12″ ci sono Cecilie Uttrup Ludwig e Lisa Klein, a 16″ Maria Giulia Confalonieri.

Jolien D’Hoore vince al Giro Rosa 2017

Jolien D’Hoore ha vinto la quarta tappa Occhiobello-Occhiobello

Jolien D'Hoore

Jolien D’Hoore

Jolien D’Hoore fa sua la quarta tappa del giro rosa da Occhiobello a Occhiobello di 118 interamente pianeggianti.

La ciclista belga, classe 1990 del team Wiggle-High5 (dunque compagna di squadra della nostra Elisa Longo Borghini) si è imposta al fotofinish davanti all’australiana Chloe Hosking della Alé-Cipollini, sfruttando dunque nel migliore dei modi le proprie qualità da pistard.

La D’Hore quest’anno ha vinto l’Americana ai Mondiali, l’anno scorso fu medaglia di bronzo olimpica nell’Omnium. Le sue doti di ragazza abituata alla pista si sono perfettamente sposate con questa tappa dal percorso privo di insidie altimetriche.

Terzo posto per la statunitense Coryn Rivera del Team Sunweb, una delle formazioni del World Tour maschile che hanno una squadra pure al femminile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Chloe Hosking rinnova con la Alé Cipollini

Chloe Hosking

Chloe Hosking

Alé Cipollini, la formazione veronese,  annuncia il rinnovo del contratto con la velocista australiana Chloe Hosking che quest’anno ha già conquistato tre vittorie, compresa una tappa all’OVO Women’s Tour, ed è salita sul podio al Tour of Chongming Island.

La Hosking, atleta di indubbio talento, rappresenta l’atleta con il miglior posizionamento nelle classifiche internazionali tra le atlete della Alé Cipollini, ecco le sue parole “E’ con infinito piacere che rinnovo il contratto col mio team, ho la fortuna di trovarmi in un ambiente in cui staff e compagne non mi fanno pesare lo stress e, anzi, in questo team ho sentito aumentare la mia passione per le due ruote. Mi è stato assegnato un ruolo di maggior responsabilità ma lo vedo come un segno di fiducia e non di pressione, spero di poter contribuire alla crescita del team e del ciclismo femminile”.

 

GP Liberazione alla Bastianelli

L'immagine può contenere: una o più persone, bicicletta e spazio all'apertoLa seconda edizione del GP Liberazione Pink sullo storico circuito romano delle Terme di Caracalla ha visto trionfare nuovamente Marta Bastianelli che ha conquistato la  sua prima vittoria stagionale.

Se lo scorso anno Marta aveva atteso la voltata finale, oggi ha attaccato poco prima dell’inizio dell’ultimo giro.

Con lei c’erano la compagna di squadra della Alé Cipollini Soraya Paladin, la lituana Rasa Leleivyte dell’Aromitalia-Vaiano e per un tatto anche Elena Franchi.

 

Nel finale la Bastianelli ha fatto valere il proprio spunto andando a conquistare il successo di questo GP Liberazione Pink bissando quello del 2016: Rasa Leleivyte e Soraya Paladin si sono piazzate rispettivamente in seconda e terza posizione.

“Questa vittoria è per Michele Scarponi” ha dichiarato subito dopo l’arrivo.