Super Mario Kart a caccia di ciclisti?

Super Mario Kart arrestato per aver investito dei ciclisti!

Super Mario Kart pirata della strada? un turista taiwanese vestito come il noto personaggio  ha colpito il ciclista ed è stato arrestato. Intanto Nintendo prende le distanze dal servizio

Super Mario Kart

Super Mario Kart

Super Mario Kart è un simpatico personaggio ideato dalla Nintendo protagonista di una fortunata serie di videogiochi che ha intrattenuto diverse generazioni di “gamers”. La storia che vi raccontiamo, però, di simpatico ha veramente poco anzi diremmo che si tratti di una storia davvero sgradevole. Il protagonista, purtroppo, non è il simpatico idraulico dal successo planetario ma un turista taiwanese in viaggio di piacere a Tokyio.

Lo sciagurato “Mario” è stato arrestato per aver colpito un ciclista per poi fuggire. La cosa particolare è che il pirata della strada era vestito, appunto, come il noto idraulico. Il pirata è stato identificato e arrestato. Il suo nome è Zhang Ren Jie di 35 anni e stava usufruendo di un servizio di una azienda di Tokyo che offre la possibilità di viaggiare per la città con un go-kart vestiti da personaggio dei videogiochi.

Secondo quanto riportato da Japan Today lo sfortunato ciclista è caduto a terra e ha riportato, fortunatamente, solamente lievi ferite. Fortunatamente le ridotte dimensioni del veicolo e le basse velocità a cui il pirata viaggiava hanno evitato che vi fossero dei danni eccessivi.

Le autorità giapponesi, solerti nei controlli, hanno deciso di aprire una indagine per capire se questo servizio possa in qualche modo andare a violare qualche normativa o se sia corretto e lecito offrire servizi di noleggio di go-kart che possono immettersi in luoghi pubblici e talune volte anche molto affollati.

Super Mario Kart: violazione di copyright?

 

Il famoso produttore di giochi Nintendo ha intentato una causa nel tribunale distrettuale di Tokyo contro una società di noleggio di go-kart a Tokyo e sta cercando danni di 10 milioni di yen per violazione del copyright del suo famoso gioco di corse “Mario Kart”.

Secondo quanto riportato dal portale nipponico, gigante del software ha citato in giudizio sia la società di Shinagawa, MariCar, sia il suo CEO, Yusuke Yamazaki. Nintendo sostiene che MariCar ha promosso la sua attività (il cui slogan promette agli affittuari “Real Life Mario Kart“) senza ottenere il permesso di utilizzare i personaggi e i costumi iconici dei videogiochi per i loro tour di go-kart intorno alla metropoli.

I go-kart sono diventati particolarmente popolari tra gli stranieri che visitano e vivono in Giappone ma la situazione è degenerata anche a seguito di usi impropri degli stessi kart. Ora è arrivata la presa di posizione da parte della Nintendo e, dallo scorso lunedì mattina, il sito della compagnia di noleggio è stato chiuso.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi