Super bowl e ciclismo più vicini di quanto si immagina

Super Bowl e ciclismo: quanti atleti che amano la  bicicletta

Super Bowl e ciclismo: i Philadelphia Eagles conquistano il Vince Lombardi Trophy ed in campo ci sono tanti appassionati di due ruote

Super Bowl: vince Philadelphia

Super Bowl: vince Philadelphia

Super Bowl e ciclismo apparentemente sono su due pianeti diametralmente opposti ma, quando domenica in Italia in tanti erano a letto gli Stati Uniti si sono fermati per assistere alla partita che assegnava il Vince Lombardi Trophy ed in campo c’erano parecchi amanti delle due ruote tra i campionissimi della NFL.

Il Superbowl LII è stato vinto dai Philadelphia Eagles (prima vittoria nella loro storia) guidati dalla stella Nick Foles battendo i New England Patriots di Tom Brady il quarterback più vincente della NFL (41-33 il punteggio finale).

Super Bowl e ciclismo: c’è un legame

Vi starete chiedendo perché parliamo di football americano sport culturalmente lontanissimo dalle abitudini italiane e molto difforme dal nostro sport.

In realtà c’è un legame che unisce football americano e ciclismo ed è più saldo di quanto si possa immaginare.

Anzitutto va detto che la maggior parte delle squadre della NFL si sono dotate di cyclette posizionate ai margini del campo di gioco per far riscaldare questi enormi atleti (oltre i 110kg di peso medio, non proprio dei Chris Froome).

Interessante è la vicenda  C.J. Anderson, runningback (un uomo di corsa nel football americano) dei Denver Broncos che nella sua prima stagione da professionista dopo aver figurato ai tempi dell’università ha nel trovare spazio tra i pro. Per migliorare la sua agilità ha iniziato ad allenarsi in bicicletta con uscite da 100 km, beh l’anno successivo è esploso come stella NFL.

Tra gli atleti che hanno alzato al cielo c’è stato Mack Hollins ricevitore rookie uscito da North Carolina Tar Heels che a dispetto dei soldi incassati non si è fatto attrarre dalle fuoriserie ma è rimasto fedele alla bicicletta. L’atleta, classe ’93, ha la fortuna di vivere a pochi km dal Lincoln Financial Field, lo stadio di Philadelphia, e così è solito evitare il traffico e anticipare il riscaldamento raggiungendo lo stadio in sella alla sua sobria city bike sia per gli allenamenti che per le partite.

Hollis è davvero amante del ciclismo tanto che quando ha ottenuto la qualificazione al Super Bowl LII di Minneapolis ha postato sui suoi canali social un video in cui è immortalato mentre pedala sulle strade di Philadelphia con un commento che è tutto un programma: “1360 km to go”.

Tra gli sconfitti, i New England, i leader è il quarterback Tom Brady che negli ultimi quindici anni ha conquistato qualcosa come cinque campionati e che ha nelle due ruote una grandissima passione

Brady, alto 1.90m e con un fisico impressionante è legato all’associazione Best Buddies che segue pazienti con ritardi mentali e problemi legati allo sviluppo intellettivo. L’organizzazione promuove competizioni ciclistiche per raccogliere fondi e Tom è sempre in prima linea nelle manifestazioni.

Brady è appassionato è il fuori strada e quando la stagione della NFL è ferma il leader di New England adora organizzare “spericolare” uscite in Montana nel parco Yellowstone con buona pace del suo coach Bill Belichick. Insomma un po’ di offorad tempra il fisico del quarterback in attesa delle sfide sul campo.

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi