Scapola rotta e stagione finita per il Esteban Chaves

Scapola rotta per il corridore della Orica-Scott

Scapola rotta

La caduta di Chaves

Scapola rotta: è questa la diagnosi che completa e chiude l’annus horribilis di Esteban Chaves. L’obiettivo del colombiano era quello di risollevare questa stagione sottotono provando a replicare la vittoria del giro di Lombardia 2016 ma non avrà possibilità di difendere il suo titolo.
Dopo un 2016 davvero da incorniciare, un problema fisico gli ha impedito di arrivare nelle giuste condizioni per affrontare il Tour de France mentre alla Vuelta Espana, dopo una discreta partenza, ha perso via via lo smalto chiudendo fuori dai dieci.

Ieri, durante il Giro dell’Emilia (vinto da Giovanni Visconti) il portacolori della Orica-Scott è scivolato in discesa, tradito da un tratto particolarmente umido, e ha violentemente picchiato il fianco destro. Inevitabile il ritiro e il trasporto all’Ospedale di Bologna dove lo staff sanitario ha riscontrato la frattura della scapola destra. Naturalmente la stagione di Estaban si chiude qui senza, appunto, possibilità di partecipare alla Classica delle foglie morte.

“Questo non è stato un grande anno e sicuramente non era questo il modo in cui chiudere la stagione. Mi spiace tremendamente perché adoro il Giro di Lombardia e poi per me ha un significato speciale. Ora devo riposare e impostare nel modo migliore il 2018, nella vita ci sono sfide più dure da superare, un osso si sistema in poco tempo. Ringrazio la squadra per il supporto e lo staff dell’Ospedale per la cordialità con cui mi hanno curato. Un abbraccio a tutti i miei tifosi per i tanti messaggi di affetto che ho ricevuto” queste le parole dello sfortunato corridore colombiano.

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *