Ruben Guerreiro vince la tappa 9 del Giro d’Italia 2020

Guerreiro vince, Almeida in Maglia Rosa

Ruben Guerreiro  vince la tappa 9 del Giro d’Italia 2020, Almeida ancora in Maglia Rosa parla portoghese la corsa rosa

Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) ha vinto la nona tappa del 103^ Giro d’Italia, San Salvo – Roccaraso (Aremogna) di 208 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente i compagni di fuga Jonathan Castroviejo (Team Ineos Grenadiers) e Mikkel Bjerg (UAE Team Emirates).

João Almeida (Deceuninck – Quick – Step) conserva la Maglia Rosa di leader della classifica generale.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) – 208 km in 5h41’20”, media 36.563 km/h
2 – Jonathan Castroviejo (Team Ineos Grenadiers) a 8”
3 – Mikkel Bjerg (UAE Team Emirates) a 58″

CLASSIFICA GENERALE
1 – João Almeida (Deceuninck – Quick – Step)
2 – Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 30”
3 – Pello Bilbao (Bahrain – McLaren) a 39”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – João Almeida (Deceuninck – Quick – Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Arnaud Demare (Groupama – FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – João Almeida (Deceuninck – Quick – Step)

Il vincitore di tappa Ruben Guerreiro, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Che bella soddisfazione vincere una tappa al Giro d’Italia. Dopo tanti secondi e terzi posti, io e la squadra ci meritavamo davvero un risultato come questo. È stato molto difficile entrare nella fuga questa mattina. È straordinario aver regalato al team il secondo successo di tappa al Giro”.

La Maglia Rosa João Almeida, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “La squadra ha fatto un lavoro incredibile, sono stati perfetti ed è grazie ai miei compagni che porto ancora la Maglia Rosa. Sono molto contento anche per il mio connazionale Guerreiro, si merita questo successo!”.

FONTE COMUNICATO STAMPA