Robert Gesink non sarà operato alla vertebra

Rober Gesink non sarà operato per la frattura occorsa nella nona tappa del Tour

Robert Gesink non sarà operato

Robert Gesink non sarà operato

Robert Gesink non sarà operato, i medici non hanno ritenuto necessario un intervento chirurgico per ridurre la frattura alla vertebra subita durante la caduta nella nona tappa del Tour de France.

“Per il momento, mi posso scordare la bicicletta, sono felice di non avere dolori e di non necessitare di un intervento chirurgico. Nelle prossime cinque settimane, dovrò indossare un altro corsetto per correggere la mia postura”

Per quanto riguarda il suo ritorno alle corse, il corridore olandese non si sbilancia: “Non posso dire se riuscirò o meno a prendere il via a qualche altra corsa in questa stagione. Al momento non posso fare molto per via del corsetto ed è naturale perdere un po’ la forma, se tutto dovesse andare in meglio posso ipotizzare di riuscire a prendere il via alle gare cinesi di fine ottobre ma al momento la situazione è ancora complicata ed è difficile prevedere come possa evolvere”.

Robert Gesink, corridore esperto è abituato alle difficoltà che possono accadere nella vita di un atleta. L’olandese, professionista da oltre 10 anni, ha avuto una carriera caratterizzata da alti e bassi senza un acuto assoluto, lo scorso anno alla Vuelta aveva conquistato l’arrivo all’Aubisque e puntava a fare bene al Tour ma il destino gli è stato avverso.

“Temo che ogni mia velleità di fare qualcosa di positivo debba essere rimandata al 2018, è un peccato ma è così e non posso farci molto. Non faccio programmi per il prossimo anno cosi come non ho rammarico per questa stagione: i rischi che ho corso al Tour e che mi hanno portato a cadere li avrei corsi ugualmente”

 

Gesink è stato coinvolto in un incidente cinque chilometri dopo l’inizio della nona tappa, con Manuel Mori (UAE Team Emirates) e Angelo Tulik (Direct Energie). “Proprio davanti a me, un uomo è caduto e mi sono scontrato con lui, non è stata la classica caduta rovinosa come ce ne sono purtroppo state tante in questo Tour ma l’impatto con l’asfalto mi ha lasciato una bruttissima conseguenza.”

 

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *