Pierpaolo Ficara continua il recupero

Pierpaolo Ficara continua a migliorare, ancora 40 giorni col tutore

Pierpaolo Ficara continua nella graduale attività di recupero dal serio infortunio che lo ha visto protagonista, ancora 40 giorni con il tutore

Pierpaolo Ficara continua il recupero

Pierpaolo Ficara continua il recupero

Pierpaolo Ficara continua il suo recupero. Lento ed inesorabile ma passo dopo passo, il talento siciliano di casa Amore & Vita – Prodir, sta progredendo sensibilmente nella sua guarigione dopo il terribile incidente che sfortunatamente lo ha visto vittima alla fine di gennaio.

META’ STAGIONE COMPROMESSA Era inevitabile. Una frattura scomposta ed esposta di questo genere a tibia e perone (oltre a quella del gomito) richiede purtroppo lunghi mesi di stop. Tuttavia Ficara, da vero guerriero, non si è mai abbattuto ed ha sempre pensato a tornare più forte e competitivo che mai.

40 GIORNI Questa è la data fissata dai medici dell’Ospedale Cisanello di Pisa per la rimozione definitiva del tutore. Dopo di chè Ficara potrà pensare di programmare un allenamento specifico in vista del finale di stagione, ammesso che tutto continui a procedere in modo positivo.

OTTIMISMO In casa Amore & Vita – Prodir non ci si perde d’animo. La perdita di Ficara in questi primi mesi di corse si è fatta sentire tantissimo. Il team diretto da Frassi e Giorgini era improntato su di lui, di conseguenza anche i risultati ne hanno risentito. Comunque la speranza è quella di vederlo tornare ai migliori livelli nella parte calda della stagione, ovvero dalla fine di luglio in poi.

La speranza è che Pierpaolo Ficara possa continuare con questa ripresa, facendo passi da gigante come in passato, quando tornò più forte e determinato dopo l’incidente di Philladelphia. Ha un conto in sospeso con la fortuna, Ficara, e considerato il suo totale impegno, la grinta e la dedizione, c’è da scommettere che il giorno che anche questa girerà a suo favore, il campioncino di Canicattini Bagni, regalerà immense gioie a tutti i suoi tifosi.

FONTE: comunicato stampa

 

Condividilo sui tuoi socialShare on Facebook
Facebook
13Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi