Perché i ciclisti pedalano in coppia?

Perché i ciclisti pedalano in coppia? Aumentano la sicurezza

Perché i ciclisti fanno questo e fanno quello, perché troppa gente li vede erroneamente come nemici lungo la strada, perché i meme contro i ciclisti?

Campioni nazionali su strada 2019

Perché i ciclisti pedalano in coppia? Quante volte l’abbiamo sentita dire questa frase, spesso accompagnata da insulti verso la “categoria”. Altrettanto spesso sentiamo dire “perché i ciclisti non pedalano sul bordo della strada”.

Tralasciando i casi di maleducazione (bidirezionale: automobilista vs ciclista e ciclista vs automobilista), questi comportamenti apparentemente negativi nascondono un comportamento virtuoso, spieghiamo.

Partiamo dall’idea che “la strada è di tutti”, non è solo delle auto e non è solo delle biciclette così come non è solo dei pedoni o solo delle motociclette. Aggiungiamo che, come detto, tutto parte dal livello di educazione civica del singolo e dell’intera società (purtroppo in alcuni casi davvero al minimo storico).

Quando in macchina si incontrano gruppi di ciclisti che viaggiano in coppia invece che in fila indiana in molti automobilisti si innervosiscono. Dite ai ciclisti che possono salvare il mondo anche un po’ più a destra era la frase di un “meme” che spopolava su facebook qualche mese fa (tralasciamo quelli offensivi, a tonnellate) ma non sempre viaggiare al ciglio della strada e in fila indiana è il comportamento più sicuro (anche per l’automobilista).

Chris Boardman, in un tutorial apparso online ha spiegato come, secondo uno studio legato al Codice della Strada britannico, che pedalare “accoppiati” invece che in fila indiana riduce il rischio di impatto in quanto la fila è più corta e quindi più veloce da sorpassare.

Se si considera anche la necessaria distanza di sicurezza da un ciclista (minimo 1,5 metri) si capisce come nel sorpasso di deve comunque “invadere” la corsia opposta.

il Codice della Strada italiano consente si pedalare accostato nel caso vi sia un adulto che pedala accanto ad un bambino. Spesso sono i ciclisti a dover affrontare auto in doppia fila senza troppe lamentele, dopo aver magari schivato una buca, un tombino e qualche detrito sull’asfalto.

Perché i ciclisti pedalano non sul bordo della strada?

La risposta è facile, avete presente le condizioni delle strade in gran parte d’Italia? Avete presente gli improperi che “tirate” quando in auto prendete una buca? Sapete che sul bordo destro della strada sono posizionai in maggioranza i tombini? Ecco pensate a cosa vi accade quando lo prendete con 4 ruote… e ora pensate a prendere una buca su due routine della bici da corsa. Forse la prossima volta accetterete con il sorriso quel ciclista che pedala un po’ più al centro della carreggiata rispetto al nostro desiderata.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.