PedalAnde di Beatrice Filippini la recensione

PedalAnde libro di Beatrice Filippini

PedalAnde di Beatrice Filippini edito da Edizioni Terra Santa, un viaggio in solitaria nel sud America: la recensione del libro

PedalAnde di Beatrice Filippini

PedalAnde di Beatrice Filippini

PedalAnde di Beatrice Filippini è un libro assolutamente appassionante che scava nelle motivazioni che spingono un ciclo viaggiatore ad affrontare chilometri e fatica superando distanze fisiche e mentali consumando energie ricavandone un pieno di gioia nel cuore.

Nel 2017 Bea vive a Londra ma decide di abbandonare la frenesia e lo stress della quotidianità per riaprire il rapporto con se stessa e con la vita. Si licenzia e parte per una avventura senza rete (senza sponsor) alla scoperta della sostanza della vita in un viaggio da Santa Marta (Colombia) fino a Puerto Williams, in Cile.

Strade dure, strade pendenti, solitudine non sono un ostacolo se nella testa di chi pedale c’è una meta, un obiettivo, un fine, un messaggio da trasmettere.

Beatrice racconta, in questo libro edito da Edizioni Terra Santa, un’esperienza unica affrontata da questa ragazza senza il sostegno dei media (come spesso accade), senza uno sponsor che finanzia l’avventura. Niente Tv, niente dirette streaming, niente docufilm, solo forza di volontà, determinazione e coraggio sono dietro alla storia superbamente narrata in PedalAnde.

E’ un cuore assetato di vita quello di Bea che si è spinta fino a 5000 metri lungo strade di montagne innevate a cui seguivano discese insidiose e al limite dell’umano. Una pedalata in solitaria. 11.500 chilometri per riconnettersi con sè stessa dopo aver lasciato tutto per scoprire il vero sapore della vita.

E’ una storia magica e meritevole di essere scoperta quella raccontata in PedalAnde, una storia senza filtro, senza protezioni come senza protezioni era Beatrice (vittima anche di una rapina) alla ricerca della felicità senza temere la paura. Un viaggio fisico ma anche (e soprattutto) morale per comprendere il piacere del ricevere e del dare, il piacere della scoperta e della condivisione (anche del cibo).

La scrittura scorrevole ed essenziale, narra cose straordinarie con la semplicità della verità con la forza della consapevolezza e della solidarietà.

Un libro da leggere ed assaporare lentamente, tra avventura e scoperta dell’anima.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.