Patrick Dempsey alle Olimpiadi nel ciclismo?

Patrick Dempsey a Tokyo 2020

Patrick Dempsey, attore noto per la serie  Grey’s Anatomy a Tokyo 2020, come capitano non giocatore

Patrick Dempsey (fonte pagina twitter)

Patrick Dempsey (fonte pagina twitter)

Che ci fa Patrick Dempsey, star della TV americana, noto per il suo ruolo in Grey’s Anatomy tra i ciclisti della spedizione americana alle Olimpiadi di Tokyo 2020? Niente paura, l’attore non sarà impegnato nelle prove ciclistiche ma ricoprirà l’inedito ruolo di “capitano non giocatore”. Dempsey avrà un luogo di immagine secondo le volontà di Rob DeMartini, amministratore delegato dell’equivalente del nostro CONI che ha richiesto all’USA Cycling di ritagliare un ruolo per l’attore nella prossima spedizione olimpica.

L’obiettivo è quello di dare visibilità al ciclismo negli Stati Uniti che, dopo la vicenda Lance Armstrong, ha perso l’appeal che aveva conquistato tra gli americani e, soprattutto, lanciare un messaggio di sensibilizzazione circa l’importanza di una vita sana attraverso anche la pratica del ciclismo.

“E’ una opportunità unica e irripetibile – ha spiegato  Patrick Dempsey indimenticato medico di Grey’s Anatomy – Sono un ciclista appassionato e non potevo non cogliere una simile occasione. Il ciclismo è molto più che un semplice uno sport, è uno stile di vita ed è importante trasmettere questo messaggio al numero maggiore di persone. Non mi sembra vero di poter avere un ruolo così importante che mi coinvolge addirittura nei Giochi Olimpici per la mia nazione. Sono certo che arriveremo preparati all’evento olimpico pronti a ritagliarci grandi soddisfazioni”.

Non è un evento isolato questo che lega Patrick Dempsey al ciclismo: nel 2017 l’attore americano era stato protagonista al Giro d’Italia percorrendo i 5 chilometri iniziali della tappa Castrovillari – Alberobello a fianco del Team Svizzero BMC Racing. Negli USA l’attore ha organizzato una gara ciclistica, la #DempseyChallenge, per raccogliere fondi per il “Patrick Dempsey Center for Cancer Hope & Healing” e del suo impegno a sostegno dei malati di cancro.

Inoltre Patrick ha collaborato con l’ex pro  Tom Danielson con la “T20 Cycling”, una comunità ciclistica interattiva che si occupa di organizzare eventi ciclistici negli Stati Uniti.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi