Paolo Fornaciari ciclista toscano anni 90

Paolo Fornaciari

Paolo Fornaciari

Paolo Fornaciari: la sua carriera

Paolo Fornaciari ciclista toscano, possente passista e ottimo gregario in grado di cogliere una sola vittoria da pro al Herald Sun Tour 1994

Paolo Fornaciari nasce il 2 febbraio 1971 a Viareggio e si avvicina attorno ai sette anni al ciclismo vestendo i colori della U.C. Stiava nella categoria giovanissimi per poi passare con il G.S. Versilia negli allievi. Nel 1987 passa al GS Bottegone con cui, due anni dopo, passa dilettante. Il fisico possente e la tenacia lo fanno balzare subito agli occhi degli addetti ai lavori per le sue qualità e le vittorie fanno il resto. Nell’89 è secondo nella quarta frazione del Tour du Pays de Vaud e nel  1991 conquista tre prestigiose vittore: Fornaciari è primo al Giro del Casentini, al GP Ezio del Rosso e al Trofeo Serafino Biagioni.

Nel 1992 Paolo trionfa al GP Santa Rita, nella mitica Firenze-Empoli e ad agosto viene chiamato come stagista alla Mercatone Uno mettendo in mostra ottime qualità che gli valgono un contratto per la stagione successiva. Nel 1993 Fornaciari impara il mestiere e coglie un buon terzo posto nella  Classifica Generale Settimana Siciliana e, soprattutto, ad ottobre sfiora la vittoria alla Milano-Torino chiudendo secondo alle spalle del danese Rolf Sørensen precedendo Francesco Frattini.  L’anno seguente il toscano fa la sua prima apparizione al Giro d’Italia ed alla Vuelta a Espana portando a termine entrambe le corse.  Paolo Fornaciari ottiene la prima ed unica vittoria da professionista facendo sua la decima tappa dell’Herald Sun Tour 1994.

Nel ’95 Fornaciari si piazza terzo al Trofeo Pantalica alle spalle di Stefano Colagè e di Adriano Baffi ed è secondo nella sesta tappa della Parigi-Nizza sul traguardo di Marsiglia alle spalle di  Marco Saligari. L’anno seguente Paolo, con i colori della Saeco, ottiene il secondo posto al GP Città di Camaiore alle spalle di Alberto Elli.

Nel 1999 passa a vestire i colori della Mapei lavorando con compiti di gregariato per poi tornare alla Saeco nel 2003 con cui ottiene l’ottavo posto nella diciottesima tappa del Tour de France 2003 nell’arrivo di Saint-Maxent, per poi approdare alla Lampre nel 2005 con cui tre anni dopo e dopo sedici stagioni da professionista abbandona le corse.

Paolo Fornaciari è stato compagno fidato di grandi capitani come Bettini, Bartoli, Simoni e Cunego e ha sempre anteposto l’interesse della squadra a quello personale.

Paolo Fornaciari è titolare della gelateria “Ultimo Kilometro” a Buggiano e ha ottenuto il titolo di miglior gelatiere dell’anno 2019.