Campionati Paesi Bassi: Dumoulin si conferma a crono

Tom Dumoulin

Tom Dumoulin

Era il favorito e Tom Dumoulin ha mantenuto le promesse, il vincitore del Giro d’Italia ha riscattato il ritiro dal Giro di Svizzera conquistando il suo secondo successo consecutivo nella prova a cronometro ai Campionati Nazionali 2017. La gara è stata combattuta nella prima parte poi il corridore del Team Sunweb ha fatto la differenza nell’ultimo tratto, infliggendo al traguardo un margine di 24″ a Stef Clement della LottoNL – Jumbo. Al terzo gradino del podio si piazza Robert Gesink (LottoNL-Jumbo), con 59″ in più del connazionale, mentre si ferma in quarta posizione Jos Van Emden (LottoNL-Jumbo)

Lussemburgo: nella crono Drucker su Jungels

Jempy Drucker

Jempy Drucker

Al termine dei 18.7 km di Remerschen nella provo a cronometro dei campionati nazionali lussemburghesi, il risultato finale è andato contro il naturale pronostico: ad imporsi non è stato Bob Jungels ma  Jempy Drucker velocista del BMC Racing Team.

Drucker è riuscito ad anticipare Bob Jungels (Quick Step Floors), quattro volte vincitore, per soli 6″. Al terzo posto, per la terza volta in quattro anni, Alex Krisch (WB Veranclassic Aquality Protect), lontano 20″.

Cos’è il Randonneuring?

randonneuring

randonneuring

Il randonneuring (nel Regno Unito prende il nome di Audax) è una disciplina sportiva, un ramo del ciclismo, in cui si compete su lunghe distanze. Il percorso medio su cui competono i partecipanti di gare di randonneuring va dai 200 chilometri a salire passando attraverso dei punti di controllo (check point) prestabiliti che distano tra loro attorno ai dieci chilometri. L’obiettivo della corsa è naturalmente quello di giungere al traguardo rispettando determinati parametri temporali senza considerare l’ordine di arrivo.

Le competizioni di randonneuring possono essere affrontate singolarmente o a squadre e prendono il nome di randonée o brevetto e i partecipanti sono definiti  randonneur. Di norma le competizioni di questo tipo si svolgono sotto l’egida dell’Audax Club Parisien.

La peculiarità delle corse è che i partecipanti sono dotati di un apposito libretto (simile a un passaporto) detta  “carta brevetto” che deve essere timbrata ad ogni punto di controllo per dimostrare l’avvenuto passaggio.

Le biciclette utilizzabili per competizioni di  randonneuring non sono soggette ai regolamenti UCI, è infatti accettabile qualunque bici a propulsione esclusivamente muscolare con ruote e non più larga di un metro.

I “brevetti” più famosi sono:

Parigi–Brest–Parigi (1.200 km)

Londra–Edimburgo–Londra (1400 km)

Boston–Montreal–Boston (1.200 km)

1001 Miglia (1.600 km si corre in Italia)

 

 

 

 

Recensione: La corsa del Secolo

La corsa del Secolo

La corsa del Secolo

Recensiamo oggi “La corsa del Secolo – cent’anni di storia italiana attraverso il Giro”, scritto da Paolo Colombo e Giachino Lanotte, è un volume che racchiude l’essenza della centenaria storia del Giro d’Italia. Un viaggio epico lungo lo stivale e lungo i cento anni della corsa rosa. Un libro che racconta i mutamenti sociali e culturali del paese, un libro che racconta i mutamenti dei caratteri dei campioni del pedale. Dai cannoni di Bava Beccaris, passando per il primo conflitto mondiale al fascismo e al dopoguerra. Il libro ci racconta degli eroi su due ruote, di Fausto Coppi e la sua “dama bianca”, di Gino Bartali e del suo “L’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare!”, del cannibale Eddy Merckx e del compianto Marco Pantani.

Un libro da leggere e conservare nel cuore e nella mente.

Handbike Alex Zanardi ai Campionati Italiani di ciclismo su strada

Alex Zanardi

Alex Zanardi

Mancano due giorni al Piemonte Tricolore NamedSport – Campionati Italiani Ciclismo su Strada 2017, organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana, Lega del Ciclismo Professionistico, Regione Piemonte, Turismo Torino e Provincia e Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino.

Il Pluricampione Paralimpico Alex Zanardi sarà al via della prova a cronometro handbike, che si disputerà venerdì sul circuito di Cuorgnè. Il palmares di Zanardi comprende quattro medaglie d’oro ai Giochi Paralimpici di Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016, e otto titoli ai campionati mondiali su strada. In gara anche Vittorio Podestà, il due volte oro Paralimpico (Rio de Janeiro 2016, nella cronometro e nella staffetta con Alex Zanardi) e otto volte oro ai mondiali su strada sarà impegnato anche sabato, nella prova in linea handbike sul circuito di Cuorgnè.

Michal Kwiatkowski campione polacco a cronometro

Michal Kwiatkowski

Michal Kwiatkowski

A Krokowa, in Pomerania, si è tenuta la prima giornata dei campionati nazionali polacchi con la cronometro individuale maschile che, nei 39.6 km di gara, ha visto trionfare un campione di razza come Michal Kwiatkowski.

Il corridore del Team Sky, già secondo nel 2012 e nel 2013 e primo nel 2014, ha chiuso la prova in 49’42” precedendo di 1’15 Marcin Bialoblocki trentatreenne della CCC Sprandi Polkowice

 

 

 

la prestazione del vincitore è stata di altissimo livello, il quale ha dato seguito alle ultime esibizioni molto positive.

Halle Ingooigem: vince Arnaud Démare

Arnaud Démare

Arnaud Démare

Arnaud Démare si prepara ai campionati nazionali Francesi nel migliore dei modi conquistando la vittoria nella Halle Ingooigem   gara di un giorno in Belgio di categoria 1.1. Nonostante il percorso fosse decisamente selettivo con 201 chilometri e ben 17 strappi, l’epilogo è stato in volata e Arnaud Démare ha nettamente battuto la concorrenza precedendo il belga Edward Theuns. Terzo posto per Iljo Keisse mentre  quarto è giunto il francese Maxime Daniel

Giro Rosa: ecco i team al via

Il logo del Giro Rosa

Il logo del Giro Rosa

 

 

Prenderà il via venerdì 30 giugno da Aquileia l’edizione numero 28 del Giro d’Italia Internazionale Femminile mentre il traguardo finale sarà domenica 9 luglio a Torre del Greco in provincia di Napoli.

Giovedì 29 è invece fissata la passerella di presentazione delle formazioni che prenderanno il via della corsa rosa, saranno presenti tutte le prime quindici formazioni del ranking UCI (invitate di diritto, hanno tutte confermato la loro partenza). Completano il bouquet di squadre invitate da Giovanni Rivolta, altri nove team, principalmente di origine italiana.

Ecco l’elenco completo delle squadre con paese di origine:
Boels Dolmans Cycling Team (Paesi Bassi)
Wiggle High5 (Regno Unito)
Team WM3 (Paesi Bassi)
Canyon SRAM (Germania)
BTC City Ljubljana (Slovenia)
Orica – Scott (Australia)
Cervelo Bigla Pro Cycling Team (Germania)
Cylance Pro Cycling (Stati Uniti)
Team Conceria Zabri – Fanini – Guerciotti (Albania)
Equipe FDJ Nouvelle Aquitaine Futuroscope (Francia)
Team Hitec Products (Norvegia)
Team Veloconcept (Danimarca)
Team Lensworld – Kuota (Belgio)
Lares – Waowdeals (Belgio)
Team Sunweb (Paesi Bassi)
Astana Women Team (Kazakistan)
Alè – Cipollini – Galassia (Italia)
BePink – Cogeas (Italia)
Servetto – Giusta – Alurecycling (Italia)
Giusfredi – Bianchi (Italia)
S.C. Michela Fanini (Italia)
Top Girls – Fassa Bortolo (Italia)
Aromitalia – Vaiano (Italia)
Team Valcar (Italia)

CAMPIONATO ITALIANO CROSS COUNTRY 2017

campionato italiano cross country 2017

campionato italiano cross country 2017

L’edizione del campionato italiano cross country 2017 è rimasta un mistero fino a pochi giorni fa ma ora sono usciti i dettagli. La competizione è prevista per sabato 22 e domenica 23 luglio a Genova, sotto la regia della Genova Ciclosport 1989 ASD, la location che ospiterà il campionato italiano XCO 2017 è il Parco del Peralto.  Il campionato italiano cross country di Genova si correrà su un anello lungo circa Km 5,2 da ripetere più volte.

 

Ecco il programma non ancora ufficiale delle gare:

Sabato 22 luglio 2017
– Ore 9,30 Junior femminile
– Ore 11,00 Junior maschile
– Ore 12,30 Under 23
– Ore 14,30 Donne elite e under 23
– Ore 16,00 Elite maschile
Domenica 23 luglio 2017
– Ore 9,00 Donne Amatori – M7 – M8
– Ore 10,30 Elite Master
– Ore 12,00 M1 – M2
– Ore 14, 00 M3 – M4
– Ore 16,00 M5 – M6

Fixed: Martino Poccianti è Campione del Mondo

MARTINO POCCIANTI

MARTINO POCCIANTI

Si sono svolti a Berlino i Campionati Mondiali categorie FIXED, la gara denominata RAD RACE, misurava 42 KM ed è stata ricavata in un circuito cittadino ed è stata festa grande per la squadra Toscana della Cikeln divisione Corse Fixed grazie alla splendida prova di Martino Poccianti che si è laureato Campione del Mondo battendo la concorrenza di oltre 700 atleti al via.

La bicicletta a scatto fisso ha la peculiarità di presentare un solo rapporto e nessun meccanismo a ruota libera quindi la pedalata è “solidale” e non si può pedalare a vuoto né smettere di pedalare (se non per fermarsi bruscamente).