Marianne Vos davanti alla Bronzini agli Europei

Marianne Vos davanti alla Bronzini nella prova Elite femminile

Marianne Vos davanti alla Bronzini

Il Podio

Marianne Vos davanti alla Bronzini in volata a ranghi ristretti, è questo l’esito della prova Elite femminile ai campionati Europeri di Herning 2017.

Il percorso faceva prevedere una voltatona di gruppo mentre c’è stato si un arrivo allo sprint ma con pochi elementi. La gara è stata, dunque, caratterizzata da parecchi tentativi di fuga ma il drappello buono si forma a 25 km dalla conclusione e a comporlo sono, tra le altre, l’ex cannibale Marianne Vos e le norstre Giorgia Bronzini ed Elisa Longo Borghini. Partono in 7 ma a causa di cadute restano in 4 a giocarsi la vittoria.

La Bronzini può contare su una Longo Borghini che dà tutto nel finale per aiutare la più esperta compagna, certamente la più veloce tra le due. Giorgia dal canto suo, comincia un duello all’ultimo chilometro con la rivale di sempre Marianne Vos, ma è quest’ultima ad avere la meglio, andando a prendersi il titolo continentale.

La forte piacentina aveva battuto l’olandese per due volte consecutive ai Mondiali ma questa volta deve arrendersi alla storica rivale. Resta grande soddisfazione per un ottimo argento e per una splendida prova di squadra.

 

Landa trionfa alla Vuelta a Burgos 2017

Landa trionfa alla Vuelta a Burgos 2017, Lopez vince l’ultima tappa

Landa trionfa

Miguel Angel Lopez

Landa trionfa alla Vuelta a Burgos 2017:  il basco in del Team Sky domina nell’intera settimana di gara e porta a casa la classifica generale al termine dell’ultima tappa conquistata da Miguel Angel Lopez (Astana).

L’ultima frazione è caratterizzata dalla fuga di 14 corridori che mantengono la testa della corsa fino ai piedi dell’ascesa finale di Lagunas de Neila, in cui si scatena la lotta alla classifica generale.

Sono tre i corridori che si danno battaglia ed arrivano appaiati all’ultimo chilometro grazie al forcing operato dal leader della generale: Landa, Enric Mas (Quick Step Floors) e Miguel Angel Lopez.

La tappa va a Lopez ma è Mikel Landa chi gioisce di più coronando il suo incredibile periodo di forma con la conquista della corsa iberica.

Fabio Aru alla Vuelta Espana

Fabio Aru alla Vuelta Espana pronto a dar battaglia

Fabio Aru alla Vuelta Espana

Il tweet di Aru

Fabio Aru alla Vuelta Espana è pronto per dare spettacolo, dopo tante polemiche il velo è tolto e il sardo sarà al via alla corsa spagnola per provare a conquistare la maglia rossa.

Ci sono state un po’ di polemiche nei giorni scorsi sulla presunta non partecipazione dalla Vuelta di Fabio, molti siti internet avevano riportato la news di una presunta rottura tra il sardo (destinato alla UAE Emirates) e l’Astana. A rompere gli indugi è stato lo stesso Aru che dal suo profilo Twitter ha deciso di comunicare al mondo intero la sua partecipazione alla corsa che scatterà il 19 agosto.

Il team kazako potrà puntare anche sul giovane talento Miguel Angel Lopez: non si sa ancora se lo spagnolo correrà in appoggio al Cavaliere dei Quattro Mori oppure agirà da vera e propria seconda punta. Quello che è certo è che Fabio Aru alla Vuelta ci andrà per vincere indipendentemente dalle questioni contrattualistiche che interessano forse più a giornalisti e agenti.

“Dopo le buone performance al Tour de France, dove ha vinto una tappa, vestito la maglia gialla per due giorni e concluso al quinto posto in classifica generale, Fabio Aru tornerà in gara alla Vuelta di Spagna, il prossimo 19 agosto. L’italiano sarà il leader dell’Astana per la corsa a tappe spagnola”.

Tour of Utah vittoria di Travis McCabe

Tour of Utah vittoria dello statunitense della UnitedHealthcare

Tour of Utah vittoria

Travis McCabe

Tour of Utah vittoria dell’americato Travis McCabe  che batte sul traguardo di Bountiful l’azzurro Marco Canola (Nippo – Vini Fantini), mentre Rob Britton (Rally Cycling) resta in testa alla classifica generale.

L’ascesa di Bountiful da percorrere due volte nelle idee degli organizzatori avrebbe dovuto fare la differenza assottigliando il gruppo, in realtà si è dimostrata meno selettiva del previsto cosi la quinta tappa del Tour of Utah si è conclusa in volata.

Il percorso frastagliato aiuta comunque i più arditi a cercare l’attacco, da segnalare quello di  Giulio Ciccone (Bardiani – Csf), che passa in testa al primo GPM, verso il finale ci prova lo spagnolo Antonio Molina (Caja Rural-RGA), ma non c’è nulla da fare: è volata.

Marco Canola prova ad anticipare i velocisti ma il suo spunto non è sufficiente per portare a casa la vittoria: il vicentino viene superato nel finale da Travis McCabe, che ottiene la sua quarta vittoria in stagione, il terzo posto è per Logan Owen (Axeon Hagens Berman).

Europei Herning 2017, juniores azzurri sugli scudi

Europei Herning 2017: oro Gazzoli, bronzo Paternoster

Europei Herning 2017

Michele Gazzoli si aggiudica la medaglia d’oro

Europei Herning 2017 arrivano tante soddisfazioni dalla compagine Juniores che regala all’Italia un un doppio alloro alla categoria minore: Michele Gazzoli si aggiudica la medaglia d’oro nella gara maschile, mentre Letizia Paternoster conquista il bronzo in quella femminile.

Gazzoli poteva essere tranquillamente annoverato tra i favoriti di categoria e il campioncino nostrano non ha sbagliato nulla e in volata ha battuto tutti andando a laurearsi campione continentale. Sul podio dietro di lui finiscono il norvegese Søren Wærenskjold e il tedesco Niklas Markl a concludere il podio.

Bravissima anche la Paternoster che, dopo la scorpacciata di medaglie su pista e la medaglia d’argento nella cronometro alle spalle della compagna Elena Pirrone, conquista il bronzo nella gara vinta dall’olandese Lorena Wiebes davanti alla danese Emma Cecilie Jorgensen.

BinckBank Tour 2017 informazioni utili

BinckBank Tour 2017 informazioni per seguire la corsa

BinckBank Tour 2017

BinckBank Tour 2017 il logo

BinckBank Tour 2017  prova del calendario WorldTour già conosciuta come Eneco Tour, si svolgerà da lunedì 7 a domenica 13 agosto in Belgio. Al via, oltre alle diciotto squadre della massima serie ammesse di diritto, anche le Professional belghe Sport-Vlaanderen Baloise, Wanty-Groupe Gobert e Veranda’s Willems-Crelan e l’olandese Roompot Nederlandse Loterij.

BinckBank Tour 2017: i favoriti

Niki Terpstra, campione uscente guiderà la Quick Step; tra i grandi favoriti Tom Dumoulin (Sunweb), alla ricerca della miglior condizione in vista dei Mondiali a crono, Tony Gallopin (Lotto Soudal), Stannard (Team Sky)

Buona la componente di velocisti: Andre Greipel (Lotto Soudal), Arnaud Démare (FDJ), Elia Viviani (Team Sky), Dylan Groenewegen (LottoNL-Jumbo) e i nostri Kristian Sbaragli (Dimension Data) e Riccardo Minali (Astana).

BinckBank Tour 2017: i vincitori

Nato nel 2005 con la denominazione di Eneco Tour, il Binck Bank Tour vede tre corridori che sono riusciti ad imporsi in due occasioni:  Ivan Gutierrez, Edvald Boasson Hagen e  Tim Wellens. L’unico podio italiano porta il nome di Vincenzo Nibali terzo nel 2006.

 

BinckBank Tour 2017: il percorso

Il primo giorno è prevista una frazione in linea dedicata ai velocisti che parte da Breda, attraversa il nord Brabante e si conclude a Venray mentre il secondo giorno va in scena una cronometro individuale di 13 km a Voorburg. Terza e quarta tappa ancora per ruote veloci.

Le cotes del Limburgo sono le protagoniste nella quinta frazione per poi lasciar spazio alle due tappe decisive: il sabato con le cotes belghe e finale a Houffalize, la domenica con il traguardo di Geerardsbergen

BinckBank Tour 2017: in TV

Prevista la diretta su Eurosport alle 15.00

 

Vuelta Burgos Carlos Barbero vince la tappa

Vuelta Burgos Carlos Barbero vince a Clunia

Vuelta Burgos Carlos Barbero

Carlos Barbero festeggia

Vuelta Burgos Carlos Barbero della Movistar fa sua la penultima frazione della corsa spagnola disputata sulla distanza di 147 km tra Bodegas Nabal e Clunia precedendo il trentino Gianni Moscon.

 

La tappa di oggi non prevedeva grandi asperità ed era ideale per i velocisti, le squadre dei velocisti sono riusciti a tenere chiusa la corsa. Dopo pochi km è partita una fuga con Benjamin King (Team Dimension Data), Antonie Duchesne (Direct Énergiie), Etienne Van Empel (Roompot-Nederlandse Loterij) e Marcos Jurado (Burgos-BH).

Come si diceva, i team delle “ruote veloci” (su tutte Sky e Quick Step) hanno tenuto a distanza di sicurezza i fuggitivi tanto da riprenderli al momento più opportuno.

Gli ultimi km in leggera salita hanno premiato Carlos Barbero che trionfa in questa tappa della Vuelta Burgos che ha visto una buona prova degli atleti italiani: il veronese Mauro Finetto (Delko Marseille Provence KTM) ha colto un ottimo quarto mentre il trentino Matteo Trentin (Quick Step Floors) ha concluso sesto.

Mikel Landa (Team Sky) è sempre in maglia viola con 27″ di vantaggio su David De La Cruz (Quick Step Floors) e 46″ su Enric Mas (Quick Step-Floors).

Ciclomercato notizia importante dalla Direct Énergie

Ciclomercato notizia di rilievo per la Direct Energie che ingaggia Cousin e Taaramäe

Ciclomercato notizia

Rein Taaramäe

Ciclomercato notizia importante quella dell’ingaggio da parte della Direct Energie  di Jérôme Cousin e di Rein Taaramäe. Cousin, ventottenne, proviene dalla Cofidis, Solutions Crédits, ma ha già militato nel team dal 2011 al 2015.Mentre l’estone Taaramäe torna in Francia dopo l’esperienza con la Cofidis in cui aveva ben figurato tanto da essere chiamato della Katusha.

Molto soddistatto Jean René Bernaudeau, general manager della squadra: «Cousin si può definire uno di casa, conosce già come lavoriamo e siamo certi che si troverà a suo agio. Siamo orgogliosi che Taaramäe abbia accettato la nostra proposta professionale, lui ha il profilo che stavamo cercando sia sotto l’aspetto tecnico che soprattutto quello umano, sappiamo che ha attraversato qualche momento no ma siamo certi che con noi ritroverà lo spirito giusto. Rein e Lilian Calmejane andranno a formare una coppia di assoluto livello”

 

Incidente ai Campionati Europei di Herning

Incidente ai Campionati Europei di ciclismo in corso ad Herning.

Incidente ai Campionati Europei

Il momento dell’incidente

Incidente ai Campionati Europei, una persona, durante il passaggio del plotone ha inspiegabilmente attraversato la carreggiata. Proprio mentre il gruppo aveva appena concluso il terzo dei cinque giri in programma sul percorso di Herning , una persona in bicicletta è entrata sul percorso per attraversare la strada.

Quando la persona ha notato il sopraggiungere del plotone, ha maldestramente tentato di tornare sui suoi passi causando però il caos tra le atlete in gara.

Non si è mai assistito ad un simile incidente ai Campionati Europei di ciclismo che è costato caro alla britannica Lucy Shaw che è caduta e si è ritirata dalla corsa, fortunatamente senza conseguenze fisiche serie.

Certamente il “folle attraversatore” non ha avuto un’idea particolarmente furba ma una parte della colpa andrebbe attribuita all’organizzazione

Jack Haig vince al Tour de Pologne

Jack Haig vince la tappa odierna al Giro di Polonia

Jack Haig vince

Jack Haig

Jack Haig vince nella tappa del Tour de Pologne da Wieliczka e Zakopane sulla distanza di 189 km che va a rivoluzionare la classifica generale.

Era prevedibile che accadesse ma è comunque cronaca il fatto che a poco più di 30 km, su un’impervia rampa, è saltata la maglia gialla Peter Sagan (Bora-Hansgrohe). Ai meno 10 km ha invece provato ad attaccare Vincenzo Nibali, ma il siciliano è stato presto ripreso dagli altri big mente davanti in fuga c’era, appunto, Jack Haig  della Orica-Scott con un lieve vantaggio  sui primi avversari, ossia Kelderman, Majka, Poels, Yates e Zakarin; ad una manciata di secondi Rui Costa, Jungels, Nibali, Oomen e Pozzovivo.

Il giovane aussie è entrato con 50″ dalla sua, riuscendo a conquistare la tappa, suo primo successo tra i professionisti. Curioso l’episodio di Wout Poels, che ha tagliato il traguardo per secondo ma esultando, immaginando di aver fatto sua la frazione.

In classifica il nuovo leader è Teuns, con 6″ su Majka, 10″ su Kelderman, 13″ su Poels, 18″ su Pozzovivo, 19″ su Yates, 24″ su Oomen e 25″ su NibaliJack