Gran Fondo Il Lombardia: 118 KM sulle strade dei campioni

Gran Fondo Il Lombardia al via ad Ottobre

Gran Fondo Il Lombardia

Gran Fondo Il Lombardia

Gran Fondo Il Lombardia: da Como a Como, percorrendo 118,2 km e superando 2700 metri di dislivello: questo l’identikit della Gran Fondo Il Lombardia (le cui iscrizioni sono già aperte) che RCS Active Team organizza per domenica 8 ottobre, all’indomani de Il Lombardia 2017, la cosiddetta Classica delle Foglie Morte, appuntamento che tradizionalmente chiude la grande stagione del ciclismo professionistico in Europa.

Il fascino di un tracciato suggestivo, ma soprattutto la possibilità di misurarsi sulle stesse strade che hanno visto sfidarsi, il giorno prima, i migliori professionisti del pedale: queste le peculiarità della Gran Fondo Il Lombardia, che punta a confermare il successo riscosso, in primavera, dalla Gran Fondo Strade Bianche, che a marzo ha visto al via 5000 atleti.

Gran Fondo Il Lombardia: il percorso

Il percorso si snoderà da Como, per raggiungere il ramo orientale del Lario a Onno e salire verso nord, per poi prendere, a Regatola, la via della montagna e affrontare due salite epiche: l’ascesa alla Madonna del Ghisallo e il Muro di Sormano una salita che propone tratti in cui la pendenza raggiunge il 27%. Il ritorno a Como, per il circuito finale, sarà il trampolino di lancio per le due rampe finali: Civiglio e San Fermo della Battaglia. Una mezza dozzina di km destinati a mettere a dura prova le ultime energie dei partecipanti.

Gran Fondo Il Lombardia: dettagli

La partenza è fissata per le 7.30 di domenica 8 ottobre e il tempo massimo è fissato in 7 ore. Al termine della prova le premiazioni: sono previsti riconoscimenti per le prime dieci società, per i primi tre uomini e le prime tre donne classificati, oltre ai primi di ciascuna categoria, maschili che femminili.

A completare l’intenso weekend di ciclismo in Lombardia, è in programma una gara riservata alle speranze di questo sport. Il Comitato Provinciale Comasco della FCI, in collaborazione con il Pedale Appianese e la ACSD Remo Calzolari da Moreno, organizza (sempre con partenza da Como, poche ore dopo il via della Gran Fondo Il Lombardia) la “54esima Giornata Nazionale della Bicicletta”, con due gare riservate alle categorie giovanili (Juniores e Allievi). Anche per questi appuntamenti il Ghisallo sarà protagonista: l’arrivo sarà posto, in entrambi i casi, ai 754 metri della sua vetta.

Huang Ting Ying l’unica Pro di Taiwan

Huang Ting Ying l’unica ciclista Professionista di Taiwan

Huang Ting Ying

Huang Ting Ying

Huang Ting Ying (黃亭茵) il nome dirà veramente poco anche agli appassionati più incalliti che frequentano il nostro sito ma la ragazza di Taiwan ha una storia interessante alle spalle.

Anzitutto la Huang è l’unica atleta professionista del suo paese a praticare il ciclismo professionistico. In realtà, come in molti paesi asiatici, la bicicletta è diffusissima e, anzi, proprio a Taiwan il ciclismo amatoriale è uno degli sport più praticati.

La ragazza infatti, nel suo paese, è molto nota e, quando è in patria, è solita allenarsi con il Team Senter-Merida mentre in Italia è giunta dopo che venne scoperta dal team Servetto-Giusta-Alurecycling (all’epoca Servetto-Footon) durante il Giro dell’isola Chongming.

Portata in Europa dal team Italiano (ma in parte Svizzero visto la provenienza di una parte di staff e sponsor), la giovane atleta ha preso parte al Giro Rosa del 2016 chiudendo in modo onorevole la sua esperienza.

Naturalmente il modo di correre in Europa, sia per l’elevata competitività che per la durata delle gare, è molto diverso da quello dell’asia ma siamo certi che sentiremo parlare di ancora di Huang Ting Ying,

Vuelta a España: la preselezione della Movistar

Vuelta a España, Movistar orfana di Quintana ma comunque agguerrita

Vuelta a España

Il team Movistar

Vuelta a España, il Team Movistar ha comunicato la preselezione per la corsa iberica. Come prevedibile Nairo Quintana non farà parte della spedizione ma non poteva essere altrimenti avendo preso parte a Giro e Tour. L’assenza del colombiano non va ad inficiare la qualità del team spagnolo.

I piani della Movistar, in realtà, non sono scombussolati dall’assenza di Nairo ma da quella di Alejandro Valverde che avrebbe dovuto rivestire i gradi di capitano della formazione iberica durante la Vuelta a España.

Tra questi 12 nomi, 9 prenderanno il via a Nîmes il 19 agosto: Winner Anacona, Jorge Arcas, Carlos Betancur, Richard Carapaz, Rubén Fernández, Gorka Izagirre, Daniel Moreno, Nelson Oliveira, Antonio Pedrero, Dayer Quintana, José Joaquín Rojas e Marc Soler

Dylan Teuns vince tappa e generale

Dylan Teuns conquista la tappa e la classifica al Tour de Wallonie

Dylan Teuns

Tour de Wallonie: vittoria di Dylan Teuns

Dylan Teuns fa la voce grossa al  Tour de Wallonie, il corridore belga del BMC Racing Team, dimostra che la terza piazza conquistata alla Flèche Wallonne non è stato un caso.  Con un’azione importante durante la tappa di oggi, ha salutato la concorrenza nello strappetto finale della Chièvres-Thuin di 182.6 km, andando a vincere a braccia alzate

Alle spalle del belga si sono piazzati, nell’ordine, Bryan Coquard (Direct Énergie), Tosh Van der Sande (Lotto Soudal), Eliot Lietaer (Sport Vlaanderen-Baloise), Benjamin Thomas (Armeé de Terre), Alex Kirsch (WB Veranclassic Aqua Protect), Maxime Vantomme (WB Veranclassic Aqua Protect), Loïc Vliegen (BMC Racing Team), Michel Kreder (Aqua Blue Sport) e Corne van Kessel (Telenet-Fidea Lions).

Dylan Teuns succede a Dries Devenyns nell’albo doro della corsa e, per il corridore classe 1992, è una ottima iniezione di fiducia

Tour of Utah ecco tutti i dettagli della gara

Tour of Utah 2017: percorso, startlist, guida tv

Tour of Utah 2017

Tour of Utah 2017

Tour of Utah Larry H.Miller è pronto per il via della 13^ edizione che si annuncia spettacolare. La breve gara a tappe statunitense nata nel 2004 è attualmente classificata 2.HC all’interno dell’Uci America Tour. La corsa ha sempre visto un netto predominio degli atleti di casa mentre corridori non americani si sono imposti solamente in tre edizioni (Francisco Mancebo nel 2009, dello svizzero Johan Tschopp nel 2012 e dell’australiano Lachlan Morton nel 2016).

Tour of Utah 2017: la diretta tv

Diretta tv su Eurosport 2: prima tappa alle ore 18, le successive alle ore 22.

Tour of Utah 2017: il percorso

Lo Utah è il tredicesimo stato americano per ampiezza della superficie e si estende tra le Montagne Rocciose e il Colorado, il territorio è dunque nettamente montagnoso di conseguenza le tappa del Tour of Utah sono spesso ad elevato tasso di altitudine.

Sette le tappe previste di cui la seconda e la sesta sono sicuramente quelle più impegnative e, probabilmente, decisive per delineare la classifica generale. La prima tappa presenta la salita del  Logan Canyon: l’ultimo scollinamento a sessanta chilometri all’arrivo, praticamente tutti in discesa. La seconda frazione presenta più asperità e un arrivo in quota: dopo aver scalato Sardine Canyon e North Ogoen Divide, c’è l’ascesa finale a Snowbasin Resor. La terza tappa sarà una breve cronometro di 9 km in leggera salita a Big Cottonwood Canyon.

Nella quarta tappa si arriva a  South Jordan City, in una giornata apparentemente non complicata. Nella quinta frazione è previsto il doppio passaggio al GPM di Bountiful nella sesta si affrontano l’American Fork Canyon nella parte iniziale e poi lo Snowbird Resort che conduce al traguardo in quota. Si decide qui la classifica generale, dal momento che il circuito a Salt Lake City dell’ultima giornata non recherà ulteriori danni.

31/7 Tappa 1 – Logan › Logan
1/8 Tappa 2 – Brigham City › Snowbasin Resort
2/8 Tappa 3 – Big Cottonwood Canyon › Big Cottonwood Canyon
3/8 Tappa 4 – South Jordan City › South Jordan City
4/8 Tappa 5 – Layton › Bountiful
5/8 Tappa 6 – Heber Valley › Snowbird Resort
6/8 Tappa 7 – Salt Lake City › Salt Lake City

Tour of Utah 2017: starting list dei team

la Bmc è presente come unica rappresentante del WorldTour; UnitedHealthcare, Bardiani-Csf, Nippo-Vini Fantini, Caja Rural-RGA, Israel Cycling Academy, Team Novo Nordisk tra le 6 Professional; Amore & Vita, Silber Pro Cycling, Axeon Hagen Bermans, Elevate KHS, Canyon Bicycles-Scott, Jelly Belly, Cylance Pro Cycling, Holowesko Citadel, Rally Racing tra le 9 Continental.

 

Jempy Drucker vince in volata al Tour de Wallonie

Jempy Drucker vince la quarta tappa, da Bruxelles a Profondeville

Jempy Drucker vince

Jempy Drucker

 

Jempy Drucker vince lo sprint a ranghi compatti che ha premiato  il 30enne lussemburghese a dopo che il gruppo ha annullato la classica fuga da lontano a 9 chilometri dall’arrivo, la seconda piazza è andata ad Adam Blythe mentre in terza posizione si è classificato Jonas Van Genechten.

Nonostante la pioggia e le temperature non proprio estive la corsa si è snodata in modo molto divertente grazie anche alla fuga composta da  Nicolas Cleppe (Telenet-Fidea Lions), Kevin Deltombe (SportVlaanderen-Baloise), Kevin Van Melsen (Wanty-Groupe Gobert), Evaldas Siskevicius (Delko Marseille Provence KTM ed Elmar Reinders (Roompot Nederlandse Loterij). La fuga, segnata dalla comunione di intenti dei protagonisti ha raggiunto un vantaggio di circa quattro minuti e mezzo sul gruppo principale.

La Bmc festeggia il secondo successo consecutivo al Tour de Wallonie dopo quello ottenuto nella giornata di ieri da Dylan Teuns, che resta in vetta alla classifica generale con 32″ di vantaggio su Tosh Van der Sande e 39″ su Benjamin Thomas.  in attesa dell’ultima tappa, da Chièvres a Thuin (185,1 km): questa è caratterizzata dalla tripla ascesa al Mur de Thuin (ultimo scollinamento a tremila metri all’arrivo).

 

Claudia Cretti prova a parlare

Claudia Cretti prova a comunicare con la madre, segnali di progresso

Claudia Cretti prova a parlare con la madre, piccoli passi verso un lieto fine?

Claudia Cretti

Claudia Cretti

La strada è ancora lunga certo, ma i ciclisti lo sanno che le corse sono lunghe, piene di salite ed inconvenienti ma prima o poi il traguardo arriva. Le notizie che filtrano dall’ospedale di Benevento dicono di continue progressi clinici per la giovane atleta bergamasca. Sembrerebbe che i dottori possano considerare anche la programmazione delle future dimissioni per il trasferimento in una clinica riabilitativa.

L’affetto del mondo del ciclismo si è stretto fin da subito attorno a Claudia e alla sua famiglia ed il punto di contatto è il social network da cui la madre aggiorna costantemente amici e i suoi tifosi ed è di oggi la notizia che Claudia ha provato a parlare. Un tentativo che indica la forza di volontà della ragazza, una semplice parola: “mamma”. Forse la parola naturale per una giovane ragazza che si desta in un letto di ospedale senza capirne il perché, una giovane ragazza che si desta in un letto di ospedale sentendosi menomata ma riconoscendo immediatamente l’amore degli amici e della madre che sono costantemente li a darle man forte.

Ecco il messaggio della madre di Claudia Cretti.

“Qualche giorno fa, in un momento di delusione dopo il risveglio di Claudia, quando ero preoccupata di mancanza di comunicazione, un mio caro amico mi ha detto più o meno queste parole:” tu sei una mamma fortunata. Perché presto Claudia comunicherà e tu per la seconda volta la sentirai chiamarti mamma per la prima volta.”
In un primo momento non ho dato molto peso a questa previsione. Negli ultimi giorni non ci ho piu’ pensato, anche se vedevo Claudia che faceva progressi come un neonato e noi genitori ci stupivamo come tutti facciamo con i neonati alle loro prime conquiste.
Poi oggi è successo. Lei ha riconosciuto ME, e proprio A ME ha cercato di dire “mamma”. 
Emozione da scoppiare il cuore.
Da domani si ricomincia a lavorare…🙂…buonanotte…”

 

 

Giro di Polonia 2017: Elenco partenti

Giro di Polonia 2017 – Ecco la starting list provvisoria

Giro di Polonia 2017

Tifose al Giro di Polonia

Giro di Polonia 2017  al via  dal 29 luglio al 4 agosto con la presenza altisonante del Campione del Mondo Peter Sagan a dar luce alla breve corsa a tappe entrata ormai come appuntamento fisso del World Tour. Al via ci sarà anche il nostro Vincenzo Nibali e l’ex iridato Rui Costa.

Al seguente link trovate la descrizione del percorso

 

Giro di Polonia 2017 in TV

Diretta tv su Eurosport/2: prima, seconda e quinta tappa live alle ore 15.30, le alte frazioni dalle 18.

Giro di Polonia: successi Italiani

Maurizio Fondriest nel 1994, di Alessandro Ballan nel 2009 e Moreno Moser nel 2012

Giro di Polonia 2017: Albo d’oro recente

ANNO CORRIDORE (NAZIONE) SQUADRA
2016 Tim Wellens (Bel) Lotto Soudal
2015 Jon Izagirre (Esp) Movistar
2014 Rafal Majka (Pol) Tinkoff-Saxo
2013 Pieter Weening (Ned) Orica-GreenEdge
2012 Moreno Moser (Ita) Liquigas–Cannondale
2011 Peter Sagan (Svk) Liquigas–Cannondale
2010 Daniel Martin (Irl) Garmin–Transitions

Giro di Polonia 2017: La Starting List

Lotto Soudal
001  Sander Armee
002  Jens Debusschere
003  Bart De Clercq
004  Tomasz Marczynski
005  Maxime Monfort
006  Rafael Valls Ferri
007  Jelle Wallays
Quick-Step Floors
011  Eros Capecchi
012  Rémi Cavagna
013  Laurens De Plus
014  Bob Jungels
015  Maximilian Schachmann
016  Niki Terpstra
017  Petr Vakoc
BMC Racing Team
021  Rohan Dennis
022  Floris Gerts
023  Ben Hermans
024  Daniel Oss
025  Samuel Sanchez
026  Dylan Teuns
027  Tejay Van Garderen
ORICA-Scott
031  Sam Bewley
032  Caleb Ewan
033  Jack Haig
034  Luka Mezgec
035  Ruben Plaza Molina
036  Robert Power
037  Simon Yates
Movistar Team
041  Winner Andrew Anacona Gomez
042  Richard Carapaz
043  Victor De La Parte Gonzalez
044  Nelson Oliveira
045  Alex Dowsett
046  Gorka Izagirre Insausti
047  Jose Joaquin Rojas Gil
Team Sky
051  Ian Boswell
052  Philip Deignan
053  Michal Golas
054  Sebastian Henao
055  Wout Poels
056  Diego Rosa
057  Lukasz Wisniowski
Trek-Segafredo
061  Fumiyuki Beppu
062  Julien Bernard
063  Marco Coledan
064  Gregory Daniel
065  Ruben Guerreiro
066  Jesus Hernandez Blazquez
067  Boy Van Poppel
Bora-Hansgrohe
071  Erik Baska
072  Cesare Benedetti
073  Rafal Majka
074  Patrick Konrad
075  Gregor Muhlberger
076  Aleksejs Saramotins
077  Peter Sagan
Team Sunweb
081  Bert De Backer
082  Johannes Frohlinger
083  Chad Haga
084  Lennard Kamna
085  Wilco Kelderman
086  Sam Oomen
087  Max Walscheid
Team Katusha – Alpecin
091  Jose Isidro Maciel Goncalves
092  Pavel Kochetkov
093  Alberto Losada Alguacil
094  Matvei Mamykin
095  Maxim Belkov
096  Simon Spilak
097  Ilnur Zakarin
Team LottoNL – Jumbo
101  Enrico Battaglin
102  Koen Bouwman
103  Floris De Tier
104  Martijn Keizer
105  Bert-Jan Lindeman
106  Daan Olivier
107  Antwan Tolhoek
Cannondale-Drapac Pro Cycling Team
111  Joseph Lloyd Dombrowski
112  Davide Formolo
113  Kristjan Koren
114  Toms Skujins
115  Tom Van Asbroeck
116  Dylan Van Baarle
117  Wouter Wippert
Bahrain Merida Pro Cycling Team
121  Manuele Boaro
122  Niccolo Bonifazio
123  Ivan Garcia Cortina
124  Vincenzo Nibali
125  Domen Novak
126  Franco Pellizotti
127  Giovanni Visconti
AG2R
131  Mikael Cherel
132  Hubert Dupont
133  Alexandre Geniez
134  Sondre Holst Enger
135  Matteo Montaguti
136  Domenico Pozzovivo
137  Christophe Riblon
UAE Team Emirates
141  Anass Ait El Abdia
142  Valerio Conti
143  Rui Alberto Faria Costa
144  Roberto Ferrari
145  Sacha Modolo
146  Matej Mohoric
147  Przemyslaw Niemiec
FDJ
151  Marc Fournier
152  Daniel Hoelgaard
153  Johan Le Bon
154  Jeremy Maison
155  Lorenzo Manzin
156  Steve Morabito
157  Sebastien Reichenbach
Astana Pro Team
161  Matti Breschel
162  Oscar Gatto
163  Andriy Grivko
164  Truls Engen Korsaeth
165  Riccardo Minali
166  Moreno Moser
167  Ruslan Tleubayev
Dimension Data
171  Natnael Berhane
172  Tyler Farrar
173  Nathan Haas
174  Benjamin King
175  Youcef Reguigui
176  Kristian Sbaragli
177  Daniel Teklehaimanot
Team Novo Nordisk
181  Romain Gioux
182  Joonas Henttala
183  David Lozano Riba
184  Javier Leal MeGias
185  Andrea Peron
186  Charles Planet
187  Martijn Verschoor
Gazprom-RusVelo
191  Pavel Brutt
192  Sergey Lagutin
193  Alexander Porsev
194  Ivan Rovny
195  Ivan Savitskiy
196  Evgeny Shalunov
197  Nikolay Trusov
CCC Sprandi Polkowice
201  Alan Banaszek
202  Michal Schlegel
203  Jan Hirt
204  Adrian Kurek
205  Frantisek Sisr
206  Jakub Kaczmarek
207  Jan Tratnik
Polonia
211  Pawel Bernas
212  Pawel Cieslik
213  Pawel Franczak
214  Kamil Gradek
215  Marek Rutkiewicz
216  Adam Stachowiak
217  Kamil Zielinski

Campionati Europei Ciclismo tutti i dettagli!

Campionati Europei Ciclismo ecco tutti i dettagli.

Campionati Europei Ciclismo

Campionati Europei Ciclismo

C’era attesa per sapere i nomi dei convocati per i Campionati Europei di Ciclismo su strada e finalmente è stato svelato l’elenco dei corridori a disposizione del selezionatore Davide Cassani e dei suoi colleghi Marino Amadori per gli under 23 e Rino De Candido per gli juniores.

I convocati per i Campionati Europei di Ciclismo si sfideranno ad Herning dal 2 al 6 agosto.

Come ampiamente anticipato più volte, Davide Cassani ha scelto Elia Viviani come leader azzurro per la prova dei professionisti, il forte velocista del Team Sky aveva già testato il suo ruolo di leadership al Giro dell’Austria (in cui ha portato a casa una splendida doppietta). Per il campione olimpico dell’Omnium sarà la giusta occasione di riscatto in questa prima parte della stagione caratterizzata dall’esclusione dal Giro d’Italia.

Campionati Europei Ciclismo: Il Percorso

Nelle prove in linea i ciclisti saranno chiamati ad affrontare un circuito di 20 km da ripetere un diverso numero di volte a seconda della categoria (nel caso dei professionisti 240 km complessivi), con l’ultima insidiosa curca ai meno tre chilometri dall’arrivo nel centro città.

Il tracciato di questi Campionati Europei danesi è adatto ai “velocisti puri” e sarà sicuramente caratterizzato dalle condizioni del meteo che potrebbero costituire il problema nel portare la corsa allo sprint finale. La cronometro élite si svilupperà su di un percorso di 46 km adatta agli specialisti della disciplina.

Campionati Europei Ciclismo: Il Programma

Questo il programma completo dei Campionati Europei, seguito da planimetria e altimetria delle prove (in linea e a cronometro) dedicate agli élite:

Mercoledì 2 agosto:
Cronometro – Junior donne 18.2 km
Cronometro – Junior uomini 31.5 km
Cronometro – U23 uomini 31.5 km
Giovedì 3 agosto:
Cronometro – U23 donne 31.5 km
Cronometro – Elite donne 31.5 km
Cronometro – élite uomini 46 km
Venerdì 4 agosto:
Gara in linea Junior donne 60.3 km
Gara in linea U23 donne 100.5 km
Gara in linea Junior uomini 120.6 km
Sabato 5 agosto:
Gara in linea – U23 uomini 160.8 km
Gara in linea – Elite donne 120.6 km
Domenica 6 agosto:
Gara in linea – Elite uomini 241.2 km

Campionati Europei Ciclismo: I Convocati

PROFESSIONISTI
Prova a cronometro
Ganna Filippo – Uae Abu Dhabi

Prova in linea
Ballerini Davide – Androni Giocattoli
Cimolai Davide – Fdj
Consonni Simone – Uae Abu Dhabi
Ferrari Roberto – Uae Abu Dhabi
Ganna Filippo – Uae Abu Dhabi
Guarnieri Jacopo – Fdj
Puccio Salvatore – Team Sky
Sabatini Fabio – Quick Step-Floors Cycling Team
Viviani Elia – Team Sky

UNDER 23
Prova a cronometro

Affini Edoardo – Seg Racing Academy
Baccio Paolo – Mastromarco Fc Nibali Sensi

Prova in linea
Affini Edoardo – Seg Racing Academy
Bevilacqua Simone – Zalf Euromobil Desiree Fior
Cima Imerio – Viris-Maserati-Sisal Matchpoint-L&L
Lonardi Giovanni – General Store Bottoli Zardini
Moschetti Matteo – Viris-Maserati-Sisal Matchpoint-L&L
Pessot Alessandro – Cycling Team Friuli

JUNIORES

Prova a cronometro
Puppio Antonio – Bustese Olonia A.S.D

Prova in linea
Ferrari Davide – Cc Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.B
Gazzoli Michele – Aspiratoriotelli-Vtfm-Carin-Nacanco
Manfredi Samuele – Team Romagnano Guerciotti
Masotto Giulio – Cipollini Assali Stefen
Mazzucco Fabio – Borgo Molino Rinascita Ormelle
Rastelli Luca – Cc Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.B

 

Campionato Italiano Downhill ecco i vincitori

Campionato Italiano Downhill 2017 di Bormio

Campionato Italiano Downhill

Francesco Colombo Tricolore a Bormio

Campionato Italiano Downhill a Bormio ha visto domenica la sua conclusione sulla pista che scende dal Monte Cimino con 575 metri di dislivello e 3 km di lunghezza.

Davvero tanta adrenalina (c’era da aspettarselo) nell’ultima manche caratterizzata da incertezza e pathos su di una pista che la clemenza del tempo ha reso decisamente sicura. Tanto spettacolo ed emozione sia per gli oltre 300 atleti in gara sia per il folto pubblico che in queste zone è sempre presente (ma tantissimi spettatori arrivavano da varie zone dell’Italia). Il percorso ricco di pietre smosse e fisicamente impegnativo sia per gli atleti che per le biciclette ha reso la manifestazione davvero da ricordare.

A laurearsi Campione Italiano Open Maschile 2017  è stato Francesco Colombo (AB Devinci Italy)  che ha fermato  il cronometro a 4’38.813 conquistando anche il titolo Under 23. Colombo, dpo il primo posto nella manche di qualificazione del sabato, conferma il suo feeling con il percorso e l’ottima forma fisica, tornando ad indossare la maglia tricolore che aveva già conquistato nel 2015.

Il campione uscente Francesco Petrucci (2010 Gravity Team) deve accontentarsi del secondo posto a causa anche della sfortunata foratura durante la qualifica che lo ha retrocesso a metà classifica (per lui anche il primo posto nella categoria Elite). Loris Revelli (AB Devinci Italy) conquista la terza posizione distaccato di 3.348 secondi dal tempo del compagno di squadra Colombo.

Tra gli Junior il più veloce è Stefano Introzzi (con il tempo di 4’54.292) che non paga il salto di categoria e fa sua la casacca tricolore, seconda piazza per il campione italiano uscente Federico Monzoni (Tartana Bike Mondraker) e terzo Andrea Bianciotto (AB Devinci Italy).

Eleonora Farina (GB Rifar Mondraker)  riesce ad abbassare il già ottimo tempo della qualifica e trionfa nella categoria Donne Elite davanti a Veronika Widmann (ABC Egna Neumarkt) e Vera Colombi (Team Scout/Nukeproof). Beatrice Migliorini (MS Mondraker), si impone anche in quest’edizione del Campionato Italiano nella categoria Junior.

Lelia Tasso (GB Rifar Mondraker) conquista il titolo di campionessa Categoria Allieve mentre Fabrizio Dragoni (Alessibici), fa registrare il miglior tempo dell’assoluta Amatori Uomini, dominando anche nella categoria Master 2.