Moscon guarda al Tour dopo la rinuncia al Giro

Moscon si prepara per il Tour de France

Moscon è impegnato in California ma punta al Tour ‘Sono venuto qui per godermi il Tour of California e allenarmi bene per il Giro di Francia’

Gianni Moscon

Gianni Moscon

Moscon guarda al Tour de France dopo aver rinunciato al Giro d’Italia. Gianni è attualmente impegnato al Tour della California e nella seconda tappa della corsa americana ha conquistato un buon terzo posto.

Gianni Moscon (Team Ineos) aveva inizialmente in programma di essere al via del Giro d’Italia 2019 ma ha dovuto rivedere i suoi programmi virando sul Tour of California come trampolino di lancio per costruire la giusta forma fisica in vista del Tour de France.

“Mi sento bene, ma non sono ancora nella mia forma migliore, mi sarebbe piaciuto essere al Giro ma come protagonista. Ora i miei numeri non sono ancora al top ma sono certo che arriveranno a breve” ha spiegato Mosco sul traguardo di South Lake Tahoe.

Moscon è uno dei talenti del ciclismo italiano e mondiale e, dopo avere sopportato qualche attacco anche eccessivo per i suoi modi. Dopo essere approdato al Team Sky ha conquistato il Giro del Guangxi, la Artic Race, Coppa Agostoni e il Giro della Toscana oltre a piazzamenti di prestigio al Lombardia (terzo) e alla Parigi-Roubauix (quinto).

La parabola di Moscon è stata, però, anche segnata dall’episodio avvenuto nel 2017 con Kevin Riza, le polemiche successive alla Tre Valli e il colpo a Elie Gesbert durante lo scorso Tour de France.

Gianni ha iniziato il 2019 con un incidente al Tour degli Emirati Arabi Uniti e con qualche polemica con il Team per la decisione di impegnarlo a febbraio in un Training Camp in Colombia. L’obiettivo di Moscon era quello di presentarsi al Giro come spalla di Egan Bernal per cercare qualche successo personale. La caduta del colombiano e la relativa rottura della clavicola hanno fatto cambiare i programmi del team e anche quelli di Gianni.

“Ho deciso di saltare il Giro, e venire qui per godermi il Tour of California e allenarmi bene per il Tour de France” ha spiegato Gianni Moscon al termine della seconda frazione da Rancho Cordova a South Lake Tahoe vinta da Kasper Asgreen davanti  in cui ha chiuso al terzo posto.

“È stata una lunga giornata in bici, ma mi sentivo bene e fiducioso. Sono andato al 100% ma non è il mio attuale livello di forma, anzi sono qui per trovare la giusta condizione” ha concluso il corridore del Team Ineos.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi