Mitchelton: salta la trattativa con la Manuela Fundación!

Mitchelton e Manuela Fundación: salta l’accordo

Mitchelton e Manuela Fundación: questo matrimonio non s’ha da fare: trattativa saltata e licenze che restano nelle mani australiane

Mitchelton-Scott 2018

Mitchelton-Scott

Mitchelton-Scott, la squadra australiana stabilmente nel World Tour, volta definitivamente pagina chiudendo uno capitolo storico della sua esistenza per aprirne un’altra. La notizia della collaborazione con la Manuela Fundación, che aveva acquisito la società di gestione ma non la licenza per correre nel WT, è ormai tramontata ed ha generato un vero e proprio terremoto nei vertici della società.

Il direttore generale Shayne Bannan e il manager Alvaro Crespi lasciano la squadra; al posto del primo  in arrivo Brett Copeland, precedentemente con la Bahrain-McLaren, a cui si affiancherà con un ruolo di primo piano Darach McQuaid.

Bannan e Crespi sono stati fortemente coinvolti nella fallita acquisizione da parte della Manuela Fundación ed è inevitabile che la loro permanenza nel team fosse ormai compromessa.

Secondo indiscrezione pare che mancasse davvero poco affinchè l’UCI approvasse la nuova maglia e i veicoli venissero riverniciati coi nuovi colori sociali ma, proprio nel momento decisivo, il banco è saltato.

Particolarmente felice pare il proprietario della squadra, Mister Ryan, che ha voluto salutare il prossimo ingresso in squadra di due professionisti come Bannan e Crespi:

“Non vediamo l’ora di avere con noi Brent, che crediamo si inserirà immediatamente nella nostra struttura. Ringrazio Bannan e Crespi per il lavoro svolto e per l’impatto avuto nella struttura della nostra organizzazione”.

La situazione degli ultimi mesi in casa Mitchelton-Scott è stata molto movimentata con l’esigenza, a causa del Coronavirus, di trovare nuovi sostenitori per mantenere in vita la squadra. L’evoluzione della trattativa con la Manuela Fundación, una non profit spagnola appena registrata con sede a Granada, sembrava essere la soluzione ai problemi economici del team. Proprio le figure di Bannan e Crespi erano dietro questa trattativa, annunciata qualche mese fa, ma precipitata proprio quando era in dirittura d’arrivo.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Ryan ha rifiutato un’offerta di 10 milioni di euro dalla fondazione spagnola per rilevare l’ intera infrastruttura del team e la licenza per correre nel WorldTour.

A questo punto la Mitchelton-Scott rimarrà saldamente nelle mani australiane, almeno per il momento.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.