Miss Giro d’Italia 2019 chi sarà?

Miss Giro d’Italia 2019 non ancora definita

Miss Giro d’Italia 2019 in attesa di definizione chi succederà a Bar Refaeli e Alice Rachele Arlanch nel ruolo di madrina della corsa rosa?

Miss Giro d'Italia: Alice Rachele Arlanch

Miss Giro d’Italia: Alice Rachele Arlanch

Miss Giro d’Italia 2019 ancora da definire anche se alla partenza di Bologna della corsa rosa (sabato 11 maggio) manca davvero pochissimo. L’organizzazione, per il momento, non ha ancora ufficializzato il nome della ragazza che presterà il volto come madrina della corsa in bicicletta più amata dagli italiani.

Sabato 27 marzo scorso è andata in scena la cerimonia di presentazione delle divisa ufficiali delle varie classifiche (quest’anno prodotte da Castelli) ma nulla è trapelato circa la figura che di solito rappresenta il lato femminile della corsa. RCS Sport e La Gazzetta dello Sport nell’occasione hanno introdotto la nuova collaborazione con Intimissimi Uomo noto marchio made in Italy di intimo maschile.

Il silenzio attorno al nome della ragazza potrebbe essere una strategia comunicativo ma anche il preludio all’eliminazione della figura a cui, però, gli amanti del ciclismo italiano sono molto affezionati.

Lo scorso anno la scelta fu esattamente opposta identificando, addirittura, due madrine: una, Bar Refaeli, con  il ruolo di madrina per le prime tappe in Israele e un’altra, Alice Rachele Arlanch Miss Italia nel 2017, come volto femminile della Corsa Rosa durante le tappe in suolo Italiano. Lo scorso anno aveva fatto parlare molto di se anche Martina Quattrone madrina della quinta tappa del Giro d’Italia 2018 ad Agrigento che aveva  stregato tutti con la sua bellezza

Nel 2017 e nel 2016, invece, il ruolo di madrina era stato attribuito a Giorgia Palmas, ex velina ed appassionata di ciclismo oltre che legata al bike trial Vittorio Brumotti.

Negli ultimi anni le madrine più amate dalla folla sono state certamente Cristina Chiabotto nel 2015 l’attrice Chiara Francini nel 2014 e, prima ancora, la splendida Cristiana Capotondi nel 2011.

Nel 2010 con la partenza in Olanda era stato ideato, addirittura, un reality show (Ciao Bella) di 14 episodi per selezionale le miss “made in Olanda” chi affiancarono la madrina olandese Yolanthe Cabau Van Kasbergen, ventiquattrenne attrice e presentatrice, fidanzata di Wesley Sneijder, ex centrocampista dell’Inter

Alcune manifestazioni sportive hanno deciso di rinunciare alla presenza di ragazza alle premiazioni e anche il ciclismo si è, in alcuni casi, pronunciato contro questa visione un po’ maschilista (nel 2017 la Vuelta a Espana ha eliminato le miss).

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi