Marco Tizza intervista esclusiva per ciclonews

Marco Tizza intervista esclusiva per www.ciclonews.biz

Marco Tizza intervista esclusiva perla nostra redazione, il giovane corridore della GM Europa Ovini ci racconta di come è nata la sua passione per le due ruote.

Marco Tizza

Marco Tizza in maglia GM Europa Ovini

Tizza ha dimostrato, nelle categorie giovanili, di essere un corridore di grande talento, nato a Giussano (Mb) ha corso per il  Team Idea e con la D’Amico Bottecchia prima di approdare alla sua attuale squadra.

Ciao Marco, grazie per aver accettato la nostra intervista, ci racconti come è nata la tua passione per il ciclismo?

Ciao e grazie a voi per questa intervista. Ho iniziato a fare ciclismo seguendo l’esempio di mio fratello maggiore, lo seguivo alle corse e lo vedevo sempre impegnato e concentrato sul ciclismo così ho deciso di provare e da quel momento non mi sono più staccato dalla bicicletta.

Il ciclismo è uno sport di fatica che richiede dedizione e impegno quanto ha influenzato la tua adolescenza ?

Vero, il ciclismo non è uno sport come gli altri. Fino alle categorie giovanili diciamo non lo prendevo come una cosa seria, pensavo di più a divertirmi con gli amici durante la settimana. Dovevo fare semplicemente qualche allenamento e poi la domenica andavo a fare le gare. Pensa che  fino Juniores il sabato andavo all’oratorio a fare le partitelle di calcio con gli amici e poi la domenica andavo a correre, fino alla categoria Juniores è stato un piacevolissimo gioco. Passando dilettante e confrontadomi con gente molto più grande di me ho dovuto necessariamente affrontare il tutto in modo più serio. Ho aumentato il numero di allenamenti e ho ridotto i momenti di divertimento, infatti ho perso un po’ di amici lungo il percorso ma sono contento delle mie scelte.

Quali valori ti ha trasmesso il ciclismo che applichi anche nella vita e perché lo suggeriresti a un ragazzo che vuole iniziare?

Il ciclismo mi ha insegnato tanto, è una fantastica palestra di vita. Con il passare delle gare e degli allenamenti capisci che non basta portare in giro la bicicletta per vincere o arrivare dove vuoi, nessuno ti regala nulla, ma bisogna soffrire e fare dei sacrifici per arrivare dove si vuole. Se un ragazzino mi chiedesse un suggerimento sull’iniziare con il ciclismo gli farei una semplice domanda: ti piace fare fatica? Se la risposta è si allora questo è il suo giusto cammino.

Qual è la corsa che Marco Tizza ricorda con più piacere?

La corsa che più adoro è la Coppa Agostoni, la nota corsa il linea che si corre in Brianza. Io sono nato a Giussano e fin da piccolo andavo a vedere questa corsa, per me è sempre stata una festa poter andare con i miei o con gli amici lungo la strada ed assistere a questo spettacolo. Spero un giorno di poterla conquistare, sarebbe un sogno ad occhi aperti.

Hai qualche attività che ami fare nel tuo tempo libero?

Sinceramente non ho un hobby che adoro in particolare, sono un po’ estemporaneo. Se ho del tempo libero e mi viene in mente qualche cosa di solito non ci penso due volte e mi organizzo per farla.

Hai qualche genere musicale che apprezzi?

Si mi piace molto la musica anni novanta, è allegra e mi da energia, poi amo ascoltare la radio quindi mi “affeziono” ai pezzi del momento, alle hits che vengono trasmesse.

Marco Tizza ha un ciclista che ammira particolarmente o lo ha ispirato?

A questa domanda rispondo senza alcun pensiero: senza dubbio El embatido” Alejandro Valverde, lui è un grandissimo del ciclismo. Sa andare bene su qualunque percorso, è veramente un corridore completo e di una classe infinita.

Segui altri sport?

Sinceramente non stravedo per gli altri sport, però, un po’ come tutti, adoro le Olimpiadi. Conoscendo lo sforzo che fa un atleta di qualunque disciplina per arrivare al top, è bello quando anche sport minori possono prendersi il loro momento di celebrità. Sarebbe bello se sull’onda delle Olimpiadi anche sport “minori” potessero conquistare spazi televisivi maggiori. Mi piace anche seguire i mondiali di calcio ma solo quando gioca l’Italia, non sono un fanatico del pallone.

Quali sono i prossimi obiettivi professionali di Marco Tizza?

La mia attenzione è ora tutta focalizzata su riuscire a terminare la stagione in crescendo, ci sono parecchie gare in Italia a cui il mio team prenderà parte e sarà importante farsi trovare pronti per mettersi in luce. Poi mi concentrerò sulla prossima stagione, ho tanta voglia di crescere e mettermi alla prova.

 

It's only fair to share...Share on FacebookTweet about this on Twitter
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *