Marcel Kittel chi è il velocista tedesco

Marcel Kittel velocista tedesco ha vinto tappe in tutti i grandi giri

Marcel Kittel

Marcel Kittel

Marcel Kittel, è nato a Arnstadt l’undici maggio 1988, è un velocista tedesco vincitore a oggi in tutti i tre i grandi giri. Professionista dal 2011, vinse subito una tappa al Tour de Langkawi conquistando poi quattro tappe della Quatre Jours de Dunkerque. Ad agosto 2011 conquistò la prima vittoria al Tour de Pologne. Nella primavera 2013 ha vinto la seconda tappa della Parigi Nizza oltre che la classifica generale del Tour de Picardie. La prima vittoria al Giro d’Italia avviene nel 2014 a Belfast, seguita dalla vittoria successiva di Dublino.

Il 2015 è stato un anno difficile a causa di un’infezione virale che lo ha colpito al Tour del Qatar che gli fa saltare  la Tirreno-Adriatico tornando alle corse al Tour del Yorkshire. Rinuncia al Tour del California  ed al tour de France. Il ritorno alle corse nel 2016 dimostra come il tedesco sia riuscito a tornare al massimo della sua forma.

Il tedesco, il cui padre fu a sua volta un ciclista,  vanta vittorie in tutti e tre i grandi giri, al Tour de France ha raggiunto quota 10 vittorie in carriera.

Il ciclista tedesco è stato inserito nella lista dei 25 ciclisti più “stilosi” di tutti i tempi per il suo look: alto, biondo, forte. E’ fidanzatissimo, con Tess von Piekartz, bionda giocatrice tedesca di pallavolo.

Marcel Kittel è stato vittima di uno spiacevole accadimento lo scorso Febbraio  al Tour del Dubai quando dopo una discussione con Andry Grivko è stato colpito dal russo con un pugno che gli ha provocato una ferita al viso.

Teams

2017 Quick-Step Floors (WT)
2016 Etixx – Quick Step (WT)
2015 Team Giant – Alpecin (WT)
2014 Team Giant – Shimano (WT)
2013 Team Argos – Shimano (WT)
2012 Argos – Shimano (PCT)
2011 Skil – Shimano (PCT)
2010 Thuringer Energie Team (CT)
2008 Thüringer Energie Team (CT)

Top results

10x stage Tour de France  (’17, ’16, ’14, ’13) 4x stage Giro d’Italia  (’16, ’14) 5x stage Tour de Pologne  (’15, ’11)

It's only fair to share...Share on FacebookTweet about this on Twitter
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *