Marcel Kittel: “sono esausto, lascio il ciclismo”

Marcel Kittel pausa dal ciclismo

Marcel Kittel rescinde il contratto con la Katusha Alpecin per prendersi una pausa dal ciclismo, i motivi non sono noti

Kittel

Kittel

Marcel Kittel è stato mattatore del Giro d’Italia 2016, quell’anno il tedescone ha ottenuto addirittura sei successi di tappa mettendosi in gran luce anche al Tour de France, con ben 5 vittorie. Sembrano passati secoli e forse secoli pesano nella mente di Kittel. Alla vigilia della 102ª edizione della corsa rosa è arrivato l’annuncio shock: il ciclista teutonico e il Team Katusha Alpecin hanno consensualmente deciso di porre termine al rapporto di lavoro.

Il 30enne corridore tedesco ha infatti deciso di prendere una pausa dal ciclismo per valutare cosa decidere per il suo futuro sportivo, insomma non un ritiro ma una pausa di riflessione.

“Il Team Katusha Alpecin ed io, su mia richiesta,  abbiamo deciso di rescindere l’attuale contratto. La decisione è arrivata dopo un lungo periodo di riflessione su quale fosse il mio futuro come persona e come atleta e quali fossero le cose davvero importanti per me. Il ciclismo è il mio amore e la mia passione verso questo sport è immutata. Il ciclismo richiede sforzi e sacrifici che in questo memento non sono in grado di assicurare per competere ad alto livello. Gli ultimi due mesi mi hanno fatto sentire letteralmente esausto e ho valutato necessario prendermi una pausa per riflettere sul mio fututo” ha spiegato Kittel.

Dopo fasti delle stagioni marchiate Quickstep, Marcel Kittel è scivolato in una crisi profonda, un periodo caratterizzato da scarsa amalgama con i compagni, delusioni professionali, accuse di scarso impegno da parte del team culminate con le dichiarazioni dello scorso mese del Ds della Katusha Dirk Demol che sottolineavano la scarsa forma del corridore.

La stagione 2019 era iniziata tutto sommato con una convincente vittoria già nella seconda corsa disputata a cui era seguito un posto alla Clasica de Almeria ma con l’aumentare del livello delle competizioni si è alzato ecco che Marcel è tornato a faticare.

Dopo le critiche non troppo velate e la conseguente reazione delusa del ciclista è arrivata la rinuncia alla partecipazione al Tour de Yorkshire preludio a questo shoccante comunicato.

“Vorrei ringraziare la squadra per il supporto che mi ha dato, sono dispiaciuto di non aver ripagato i loro sforzi. Ho preso questa decisione certo che un cambiamento può portare nuove opportunità-. Voglio mettere la mia felicità davanti a tutto. Sono davanti alla più grande sfida della mia carriera sportiva, voglio tornare a correre ma voglio farlo nel modo migliore” ha concluso il ciclista.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi