Marc Madiot “bisogna tenere gli occhi aperti”

Marc Madiot parla dopo il caso Preidler

Marc Madiot, direttore di Groupama-FDJ ha voluto commentare la brutta vicenda di doping che ha coinvolto Georg Preidler

Marc Madiot

Marc Madiot

Marc Madiot, direttore di Groupama-FDJ, dopo che il caso ha coinvolto uno dei suoi corridori ha voluto dire la sua sulla triste vicenda legata al doping ematico.

Il ciclista austriaco Georg Preidler ha inviato al team le proprie dimissioni a mezzo e-mail al team dopo aver ammesso di aver effettuato un prelievo di sangue per una successiva autoemotrasfusione.

La notizia di Preidler è arrivata solo un giorno dopo quella di Stefan Denifl, ex corridore della Aqua Blue Sport e vincitore della tappa nella Vuelta a España, che avrebbe ammesso, a seguito dell’operazione Aderlass, di aver fatto effettuato pratiche dopanti sul sangue.

“La situazione attuale ci conferma per l’ennesima volta che dobbiamo restare sempre vigili, attenti e coinvolti su ciò che accade nel ciclismo. Il nostro team è attento a monitorare segnali e continueremo nella direzione del monitoraggio” ha detto Madiot al quotidiano Ouest France.

“Roger Legeay, presidente del Movimento per un ciclismo credibile, ha ragione quando dice che bisogna sempre tenere gli occhi aperti. Ciò richiede un impegno costante dei team oltre che delle autorità nella lotta contro il doping ” ha spiegato Marc Madiot ai micorfoni di cyclingweekly.com

“Ho fiducia nelle autorità – ha continuato il manager abbiamo fatto molti progressi negli anni, ma ovviamente c’è ancora del lavoro da fare. Penso e spero, che la giustizia faccia ora il suo lavoro e sono certo che Georg darà il suo supporto alle autorità per risolvere questa situazione e per capire come siamo arrivati ​​a una situazione del genere. “

Preidler è entrato a far parte della Groupama-FDJ dalla stagione 2018, nei pianii di Madiot il ciclista avrebbe dovuto aiutare Thibaut Pinot nei Grand Tour.

“Questa per me è un’enorme delusione perché ho avuto molta fiducia in questo atleta ma lai mia fiducia è stata chiaramente tradita. Questo fa parte dei rischi della vita in una squadra, della vita in generale. Spero che Preidler sia in grado di comprendere le enormi conseguenze del suo errore e mi auguro che voglia fare piena luce su questa brutta vicenda” ha spiegato il manager della Groupama.

Preidler ha dichiarato al quotidiano austriaco Kronen Zeitung che non avrebbe potuto più convivere con un simile segreto e si è consegnato alla polizia di Graz, in Austria per poi contattare il team.

“Nella sua e-mail, Georg mi ha informato delle sue dimissioni con effetto immediato. L’ho convalidato poco dopo così da domenica Georg non è più un membro della nostra squadra” ha spiegato Madiot.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi