Luca Celli ciclista bolognese anni 2000

Luca Celli

Luca Celli

Luca Celli: la sua carriera

Luca Celli ciclista bolognese avvicinatosi tardi al ciclismo ma in grado di ottenere ottimi risultati anche tra i professionisti

Luca Celli nasce a Bologna il 23 febbraio 1979 da mamma svizzera a padre romagnolo. Si avvicina allo sport praticando il tennis e sci per molti anni; studente modello al Liceo Scientifico si iscrive alla facoltà di economia politica di Bologna.

Luca scopre il ciclismo a 19 anni, quando seguendo l’esempio di un vicino di casa acquista una bicicletta ed inizia a pedalare. Il primo anno si allena in solitaria, il secondo prende parte a qualche piccola gara intersociale senza ottenere risultati. Nel 1999 prende parte alla Nove Colli mettendo in mostra doti di fondista chiudendo in otto ore  e mezza.

Nel 2000 inizia a classificarsi nelle medio fondo locali, si allena e studia, studia e si allena Luca Celli. Nell’agosto del 2001, dopo una serie di ottimi risultati nelle gran fondo, grazie all’aiuto di Werther Colonna, padre del suo miglior amico, prende parte ad una corsa in Toscana con la Reda.

Nel 2002, con in ammiraglia il cosentino Michele Coppolillo, Luca inizia a ottenere una serie di ottimi piazzamenti. Nel 2003 Luca ottiene due vittorie e, soprattutto, si mette in mostra al Giro Baby dove ben figura chiudendon anche al terzo posto nel prologo.

Nel 2004 Luca Celli firma con la Vini Caldirola di Roberto Amadio e, dopo la prima stagione di apprendistato, nel 2005 passa alla Barloworld conquistando la prima frazione e la classifica generale del  Tour de la Région Wallonne davanti al belga Olivier Kaisen e a Guido Trentin.

Nel 2007 veste i colori del Team LPR sotto la guida di Davide Boifava vincendo la prima tappa e chiudendo al secondo posto in classifica generale alla Ronde van Rijnland-Pfalz alle spalle del tedesco Gerald Ciolek. Ai Campionati Italiani a cronometro 2007 chiude in quarta posizione.

Al Giro del Belgio 2008 entra nella top10 finale chiudendo decimo a 4’32” da Stijn Devolder e alla Coppa Bernocchi dello stesso anno chiude secondo alle spalle del britannico Steve Cummings. Ai Campionati italiani a cronometro Celli ottiene il secondo posto alle spalle dello specialista Marco Pinotti.

Nel 2009 passa alla Serramenti Diquigiovanni per poi chiudere la propria carriera professionistica l’anno seguente con i colori della Ceramica Flaminia.