Le Grand Bornard trionfa Alaphilippe

Le Grand Bornard incorona Alaphilippe

Le Grand Bornard vittoria di Alaphilippe che fa sua la decima tappa del Tour de France 2018 con un attacco micidiale, Van Avermaet  resta leader

Le Grand Bornard, Le grand Alaphilippe!

Le Grand Bornard, Le grand Alaphilippe!

Le Grand Bornard, Le grand Alaphilippe! Nella prima frazione di montagna dell’edizione numero 105 del Tour de France  è il corridore di casa, in forza alla Quick Step Floors, ad ottenere una splendida affermazione frutto di una fuga da lontano. Lotta con tutte le sue forze e mantiene la vetta alla classifica generale Greg Van Avermaet (Bmc).

Dopo una prima settimana di corsa tutto sommato soporifera ecco finalmente arrivare le salite: sono ben cinque i GPM (uno di quarta categoria, tre di prima ed un HC) lungo i 158 km in programma. La frazione di  Roubaix non ha mutato di molto gli equilibri (se non per le cadute) e la tensione è alta.

Dopo circa  tre quarti d’ora di gara allungano una ventina di corridori tra cui la maglia gialla Greg Van Avermaet, la maglia verde Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), Lilian Calmejane e Rein Taaramae (Direct Energie), Robert Gesink (LottoNL-Jumbo), Julian Alaphilippe e Philippe Gilbert (Quick Step Floors).

Superato il Col de Croix Fry, ecco lo sterrato di  Plateau des Glieres che costa a Chris Froome una foratura (rientro in gruppo senza alcun problema per il britannico). Sistemata la posizone del capitano, Team Sky aumenta l’andatura fino ad imboccare la Colombiere.

Davanti resta per tanti chilometri in testa il solo Alaphilippe, seguito a poca distanza da Taramae e Izaguirre e, più indietro, dalla maglia gialla Van Avermaet

Tra i big perdono contatto Warren Barguil (Fortuneo-Samsic), Rigoberto Uran (EF Drapac) e Bob Jungels (Quick Step). In difficoltà, ma in grado di rientrare in discesa, anche Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) ed Alejandro Valverde (Movistar).

Alaphilippe regala alla Francia la prima vittoria in questa Grande Boucle esultando sul traguardo di Le Grand Bornard. Seconda e terza posizione, a un minuto e mezzo, Izaguirre e Taramae, poco più indietro  Van Avermaet che si mantiene in vetta alla classifica generale.

Il gruppetto dei migliori giunge con anche Vincenzo Nibali chiude con un distacco di3’20”, regolato da Daniel Martin (UAE Team Emirates).

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi