L’arte di andare in bicicletta: recensione

L’arte di andare in bicicletta recensione del libro di Ray Hamilton

L'arte di andare in bicicletta

L’arte di andare in bicicletta

L’arte di andare in bicicletta, in molti si sono cimentati nel raccontare l’epica del ciclismo. In molti ci sono riusciti in modo efficace mentre altrettanti hanno clamorosamente toppato nel loro intento. Questo libro scritto da Ray Hamilton risulta subito accattivante fin dall’impatto con la morbida copertina.
Sfogliando le pagine dell’opera prodotta da Newton Compton Editori, ci si imbatte in una grafica giovane e accattivante e in una serie di tematiche davvero eterogenee. Si passa da una analisi dei vari modelli di bicicletta presenti sul mercato ad una carrellata di film in cui appaiono le biciclette, da Ladri di Biciclette a Fight Club passando per il mitico ET.

Non può mancare una analisi delle principali corse ciclistiche sia a tappe che di un giorno. Si toccano in modo allegro le principali tematiche dell’allenamento e delle uscite in bicicletta per allenarsi. Nel complesso “L’arte di andare in bicicletta” risulta assolutamente un libro piacevole e adatto a chi vuole approcciarsi alla bicicletta e alla sua storia.

 

«Sii tutt’uno con l’universo. Se non puoi farlo, almeno sii tutt’uno con la tua bici.»
Lennard Zinn

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *