Kittel: la vicenda doping? Uno schiaffo!

Kittel: la vicenda doping, uno schiaffo ai puliti

Kittel interviene sul caso di Preidler e Denifl coinvolti nel nuovo scandalo doping: uno schiaffo a tutti i ciclisti puliti 

Kittel (fonte pagina twitter)

Kittel (fonte pagina twitter)

Kittel ha voluto dire la sua sulla vicenda che ha coinvolto Stefan Preidler della Groupama-FDJ e Stefan Denifl di Aqua Blue Sport che hanno ammesso il loro coinvolgimento nello scandalo Doping in Austria e Germania.

Nove persone sono state arrestate a seguito di una serie di perquisizione della polizia legate alle vicende di doping del sangue ai campionati del mondo di sci nordico a Seefeld, in Austria.

Uno degli arrestati è il dottore tedesco Mark Schmidt, che era legato all’ex team Gerolsteiner, squadra costretta ad abbandonare il ciclismo nel 2008 dopo numerosi scandali legati al doping.

L’UCI ha provvisoriamente sospeso sia Preidler che Denifl, ma si è rifiutata di commentare ulteriormente l’accaduto. Chi invece ha voluto dire la sua è stato Marcel Kittel, ex compango di con Preidler nel team Argos-Shimano fino al 2015.

“Come ciclista professionista, mi sono sono sempre confrontato sul il tema del doping – ha scritto Kittel sul suo sito web – Non posso incolpare nessuno per quello che mostra la storia del ciclismo e di altri sport di resistenza. Tuttavia, ho sempre cercato di essere un buon esempio di trasparenza. È uno schiaffo in faccia a tutti gli atleti puliti come me, gli appassionati di sport e tutti gli appassionati volontari allenatori, assistenti e aiutanti che supportano questo sport con il loro cuore e la loro anima”.

Nel frattempo Marcel Kittel ha deciso di modificare i propri piani scegliendo di partecipare alla Tirreno-Adriatico:

” La mia prossima gara sarà Parigi-Nizza, è un cambiamento che abbiamo fatto nell’ultima settimana, quindi non sarò al via della Tirrono. Cercherò di seguire il mio piano di gara nel miglior modo possibile, voglio vincere le vittorie e le buone prestazioni insieme al team”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi