Jakobsen: obiettivi invariati anche nel post covid

Jakobsen farà il suo debutto al Giro d’Italia ad ottobre

Jakobsen: obiettivi invariati anche nel post covid, il danese della Deceuninck-QuickStep farà il suo debutto al Giro d’Italia ad ottobre

Fabio Jakobsen (Fonte pagina Twitter)

Fabio Jakobsen (Fonte pagina Twitter)

 Fabio Jakobsen aveva iniziato il 2020 alla grande conquistando tre vittorie in volata ma è stato poi costretto ai box, come tutti, per il blocco imposto dalla pandemia di Covid19. Ora che il ritorno alle corse è sempre più imminente, il corridore al suo terzo anno di Deceuninck-QuickStep, non vuole modificare gli obiettivi stagionali.

Mentre si prepara alla ripresa agonistica assieme al team sulle Dolomiti, il suo pensiero è al mese di agosto quando partiranno le gare ufficiali

“Sono contento di poter dire di aver già vinto un paio di gare nonostante tutto quello che è accaduto. Non vedo l’ora di mettermi in mostra nelle gare sempre più imminenti. Non penso che la pausa possa essere un problema, sono passati quattro dal buon inizio di stagione, ma ho gli stessi obiettivi per le gare rimandate” ha spiegato il 23enne.

Jakobsen è pronto ad affrontare il Giro d’Italia insieme a Remco Evenepoel (che punta alla vittoria finale) per assicurarsi almeno una tappa in linea e l’allenamento sulle Dolomiti è forse il miglior trampolino di lancio possibile per entrambe gli atleti della Deceuninck-QuickStep

“Questo training camp fa decisamente bene alle nostre condizioni fisiche, lavoro assieme ai compagni e poi simuliamo gli sprint in strada e lavoriamo in palestra sulla forza. Non ci siamo concentrati solo sulla salita ma il team ha lavorato anche in pianura anche se alla fine dell’allenamento abbiamo dovuto tornare in hotel, una salita di 11 km” ha detto Fabio Jakobsen.

Sul tema degli allenamenti ha detto la sua Koen Pilgrim che ha sototlineato ocme gli allenamenti in altura contribuiscono al generale stato di forma anche dei velocisti su cui poi verrà svolto un lavoro mirato per farsi trovare pronti entro agosto.

“Terminato il campo di allenamento, i nostri velocisti riceveranno un programma di allenamento più specifico per gli ultimi giorni prima delle gare. E, naturalmente, sarà fondamentale recuperare bene dopo queste due settimane e mezzo in Val di Fassa ” ha detto Pilgrim

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.