Israel Cycling Academy: un messaggio di Pace

Israel Cycling Academy

Israel Cycling Academy

Israel Cycling Academy la squadra più multietnica del mondo

Israel Cycling Academy, squadra professionistica israeliana invitata al prossimo Giro d’Italia, è la più multietnica e multiculturale del mondo: comprende ventiquattro atleti di cinque continenti e ben tre religioni.

In una recente cerimonia, presieduta da Chemi Peres – figlio del defunto presidente Simon Peres presso il Centro Peres per la Pace e l’Innovazione, i fondatori dell’Israel Cycling Academy (Sylvan Adams e Roni Baron) sono stati insigniti del titolo di “Ambasciatori di Pace”.

Tra i membri del team anche il nostro Kristian Sbaragli, originario di Empoli: “Siamo una squadra davvero particolare e sono contento di farne parte anche perché è un’occasione di approfondimento culturale oltre che professionale”.

Israel Cycling Academy: parla l’Ambasciatore italiano

Gianluigi Benedetti, Ambasciatore italiano a Tel Aviv ha preso parte alla cerimonia citando il mitico Gino Bartali: “sarebbe orgoglioso di sapere che il Giro d’Italia sta godendo di una fama senza precedenti a livello mondiale e, soprattutto, sta compiendo un Aliyah”

Il termine deriva da Aliyah laReghel (עליה לרגל), che significa “pellegrinaggio”, per via della salita che si doveva compiere per raggiungere Gerusalemme durante i tre pellegrinaggi prescritti per le festività di Pesach, Shavuot e Sukkot. Per l’azione opposta, l’emigrazione da Israele, si utilizza il termine Yerida (“discesa”).

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi