Intervista a Giorgia Fraiegari

Intervista a Giorgia Fraiegari giovane talento del pedale rosa

Intervista a Giorgia Fraiegari

Giorgia “Lola” Fraiegari

Intervista a Giorgia Fraiegari, atleta del 1995 di Aprilia (LT), in forza al  Giusfredi Bianchi Women Cycling Team

 

Ciao Giorgia e grazie della tua disponibilità, raccontaci qualcosa di te, come mai hai scelto proprio il ciclismo come tuo sport? 

Ciao e grazie a voi per questa intervista, direi che ho preso ispirazione da mio papà. Sono andata spesso a seguirlo durante le sue gare ma già dalla prima volta ho capito che avrei seguito il suo esempio e la sua passione ed eccomi qui.

 Il ciclismo è uno sport di fatica che richiede dedizione e impegno quanto ha influenzato la tua adolescenza ?

Si hai ragione il ciclismo è uno sport che richiede tanto impegno e dedizione, il tempo a disposizione per se stessi è poco e di conseguenza ho dovuto cambiare le mie abitudini nettamente. Ammetto che non è stato facile, anzi ci sono stati alcuni momenti in cui è stato davvero molto duro fare determinate rinunce ma sono felice delle scelte che ho fatto e di dove queste decisioni mi hanno portata.

Quali valori ti ha trasmesso il ciclismo che applichi anche nella vitae perché lo suggeriresti a una ragazza che vuole iniziare?

Il ciclismo mi ha insegnato tantissimi valori tra cui l’amicizia vera ma se devo dire una cosa che sento di aver “ottenuto” da questo sport è la capacità di affrontare le difficoltà in modo totalmente diverso. La bicicletta mi ha decisamente resa più forte. Lo suggerisco a tutte le ragazze, penso che ciò che trasmette il ciclismo non riesce a farlo nessun altro sport

 La corsa che ricordi con più piacere?

E’ un ricordo molto recente sai? Ricorderò per sempre l’ultima tappa del Giro Rosa 2017 perché correre con il tifo delle persone a cui voglio più bene è stata un’esperienza speciale.

Giorgia-Fraiegari

Giorgia Fraiegari

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Beh come dicevamo prima il ciclismo ti lascia davvero poco spazio tra le gare e gli allenamenti giornalieri quindi il mio tempo libero lo impegno con i miei studi, sono iscritta all’università nella facoltà di Scienze Motorie e ritengo sia il modo migliore per impegnare il tempo che la bicicletta mi lascia a disposizione. Sapere di impegnarmi nel ciclismo e nello studio mi rende orgogliosa di me stessa.

Ti piace la musica, ascolti qualche genere in particolare?

Si la musica mi accompagna spesso e ti dico che sono abbastanza monotematica, quando ascolto musica sento sempre il mio cantante preferito: Jovanotti, lo adoro!

Hai un ciclista o una ciclista che ammiri particolarmente o ti ha ispirato?

Come ti ho detto all’inizio della intervista devo interamente la mia passione a mio padre e, si, anche in questo caso devo dirti che la mia fonte di ispirazione nell’approcciarmi quotidianamente il ciclismo è assolutamente mio papà!

Tanto ciclismo nella tua vita ma segui altri sport?

Si dai non si vive di solo ciclismo, uno sport che mi fa letteralmente impazzire è la moto GP, non mi perdo nemmeno un gran premio. Sono una fans scatenata di Valentino Rossi, quando corre lui non riesco a staccare gli occhi dallo schermo. La moto mi trasmette adrenalina e il modo di correre di Vale è qualcosa di incredibile, di emozionante.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi professionali?

Sono ancora molto giovane e per il momento l’obiettivo principale è sicuramente ma questo non vuol dire che non mi ponga anche degli obiettivi di corto periodo. Sono una ragazza molto determinata e voglio sempre fare del mio meglio per cogliere anche un piccolo risultato.

 

It's only fair to share...Share on FacebookTweet about this on Twitter
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *