Intervista a Marzia Salton Basei

Intervista a Marzia Salton Basei in esclusiva per Ciclonews.biz

Intervista a Marzia Salton Basei, giovane talento del ciclismo italiano che ha accettato l’invito della nostra redazione a una chiacchierata.

intervista a Marzia Salton Basei

Marzia Salton Basei

Ciao Marzia e grazie per la tua disponibilità, come mai hai scelto proprio il ciclismo come tuo sport?

Grazie mille a Voi per l’intervista. Ho scelto questo sport, un po’ come tante mie colleghe, quasi per scherzo, sono salita la prima volta sulla bicicletta ed è stato un vero e proprio colpo di fulmine, amore a prima pedalata! Adoro l’adrenalina che sento dentro di me quando sono in sella ad una bicicletta, che sia una gara importante o un allenamento mi sento davvero bene a pedalare.

 Il ciclismo è uno sport di fatica che richiede dedizione e impegno quanto ha influenzato la tua adolescenza ?

Devo effettivamente ammettere che la scelta di correre in bicicletta ha molto influenzato la mia adolescenza ma non posso assolutamente dirti di essermi pentita di questa scelta anzi rifarei assolutamente tutto. Il fatto di fare questo sport influenza la mia vita, chiaramente, anche ora ma è la classica cosa positiva, la mia quotidianità è finalizzata alle due ruote e la cosa mi rende felice. Certo ci sono stati momenti difficili in cui mi sono detta “Mazia, ma chi te lo ha fatto fare?” ma come è venuto, quel pensiero è passato.

Un rapporto stretto quello con la bici, quali valori ti ha trasmesso il ciclismo che applichi anche nella vita?

Come ti dicevo il ciclismo ha influito molto sulla mia adolescenza e, sinceramente, mi ha aiutata molto ad aprirmi con le persone, a capire da sola quali erano le compagnie da frequentare e quelle che invece era meglio evitare. Ho imparato tantissimo ma tantissimo ho da imparare e sono felice che ogni corsa sia una occasione per migliorarmi come atleta e come persona.

Perché suggeriresti il ciclismo a una ragazza che vuole iniziare?

 Ad una ragazza che vuole iniziare suggerirei di non perdere mai di vista i propri obbiettivi e di essere sempre forte e grintosa perché in bici bisogna saper sopportare la fatica.

Hai una corsa che ricordi con maggior piacere?

 La corsa che ricordo con più piacere è il campionato italiano su pista di corsa a punti che ho corso da junior secondo anno in cui dopo aver tanto sognato e inseguito la maglia tricolore sono riuscita a conquistarla.

Cosa fai nel tempo libero? Ascolti musica?

Naturalmente non ho molto  tempo libero  ma quanto riesco a ritagliarmi dello spazio mi piace stare in mezzo alla natura, andare al mare e correre. Non ho un genere di musica preferito, dipende dal mio stato d’animo in base a quello scelgo la mia colonna sonora.

Hai qualche ciclista a cui ti ispiri?

Ammiro molto Vincenzo Nibali e Peter Sagan sono due campione e due persone veramente positive per il ciclismo ma per tutto lo sport.

Segui qualche altro sport?

Gli altri sport li seguo saltuariamente, ho poco tempo da dedicare sia alla tv che al praticare altre attività

I tuoi prossimi obiettivi professionali?

I miei prossimi obbiettivi stagionali saranno cercare risultati nelle prossime gare e concludere la stagione nel migliore dei modi.
 
Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *