Haimar Zubeldia ciclista basco

Haimar Zubeldia

Haimar Zubeldia

Haimar Zubeldia: la sua carriera

Haimar Zubeldia ciclista basco dalle ottime doti di scalatore in grado di ottenere importanti pizzamenti in generale al Tour e di brillare come gregario nella seconda parte della carriera

Haimar Zubeldia Agirre nasce a Usurbil, nei Paesi Baschi il 1º aprile 1977  fratello minore di Joseba Zubeldia anche lui ciclista professionista. Haimar passa professionista nel 1998 con la formazione basca dell’Euskaltel-Euskadi anno in cui è decimo al Tour de l’Avenir vinto dal francese Christophe Rinero.

Nel ’99 chiude nono alla Prueba Villafranca de Ordizia vinta da Laurent Jalabert ed è decimo assoluto alla Volta a Catalunya vinta da Manuel “triki” Beltrán. Nel 2000 Haimar Zubeldia conquista la quarta tappa e la vittoria finale alla Euskal Bizikleta. Al Critérium du Dauphiné Libéré 2000 riesce a ottenere il secondo posto alle spalle di Tyler Hamilton ottenendo anche la maglia di miglior giovane della corsa. Alla Vuelta 2000 coglie il suo primo posto nella top10 chiudendo decimo a 13’14” da Roberto Heras 

Nel 2002 al  Critérium du Dauphiné Libéré è quarto a 2′ 44″ da Lance Armstrong e ottiene la maglia di miglior giovane mentre alla Vuelta chiude all’undicesimo posto finale. L’anno seguente è terzo alla Vuelta a Murcia vinta da Javier Pascual Llorente, quarto alla Euskal Bizikleta vinta da José Antonio Pecharromán e al Tour de France 2003 chiude al quinto posto a 6’51” da Lance Armstrong precedendo il compagno di squadra Iban Mayo.

Il 2004 non è un anno favorevole per Haimar Zubeldia che vede accontentarsi di piazzamenti nelle corse minori e nei giri a tappe di tre settimana non riesce ad incidere mentre nel 2005 è settimo alla  Clásica de San Sebastián vinta da Constantino Zaballa. Nello stesso anno Haimar fa il suo esordio al Giro senza brillare (49esimo) ed al Tour non incide (15esimo).

Al Tour de France 2006 è nono (ottavo a seguito della squalifica del vincitore Floyd Landis) mentre nel 2007 è quarto a 8’17 da Alberto Contador. Dopo un 2008 poco brillante passa all’Astana diretta da Johan Bruyneel lavorando per Contador e Armstrong. Nel 2010 segue il texano alla RadioShack e nel 2012 riesce a tornare nelle top10 al Tour chiudendo sesto a 15’41” da Bradley Wiggins. Haimar Zubeldia entra nella  Top 10 della Grande Boucle nel 2014, classificandosi ottavo a 17’57” da Nibali.

Nel 2014 passa alla Trek con compiti di gregario e nel 2017 viene convocato per il suo sedicesimo Tour al posto di Cardoso, risultato positivo all’EPO. Haimar completa la corsa e ad agosto, alla Classica di San Sebastian, parte col dorsale numero 1 per chiudere la sua carriera agonistica.