Grazie a tutti, ora inizia il recupero. Parola di Froome

“Il recupero inizia adesso” dice Froome dal letto d’ospedale

Chris Froome nel week end ha voluto divulgare un messaggio personale per commentare l’incidente che lo ha visto protagonista. 

Chris Froome (fonte pagina Twitter)

Chris Froome (fonte pagina Twitter)

Chris Froome ha diffuso i suoi commenti sullo spaventoso incidente che mercoledì scorso gli ha fatto dire addio al Tour de France ma le cui conseguenze potevano essere assolutamente più gravi.

Le parole Froome sono state diffuse mediante il sito web di Team Ineos nel pomeriggio di sabato.

“In primo luogo, voglio solo dire un enorme ringraziamento a tutti coloro che mi hanno inviato i loro migliori auguri dopo l’incidente. Questo è ovviamente un momento difficile, ma ho preso molta forza dal supporto negli ultimi tre giorni. L’effusione di sostegno è stata davvero umiliante e qualcosa che non mi sarei mai aspettato” ha spiegato il kenyano.

Dopo il terribile schianto durante la ricognizione che precedeva la quarta tappa del Criterium du Dauphin, Froome è stato elitrasportato presso Ospedale di Saint-Etienne dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per ridurre gli effetti dell’impatto con il muro.

Fratture di femore destro, l’anca, il gomito destro e di alcune costole sono il conto presentato a Chris dai mediic dell’ospedale francese. Conto che costa caro e significa stagione finita e addio al sogno del quinto Tour (almeno per il 2019).

“Voglio ringraziare la squadra, in particolare il dottor Richard Usher e il suo staff medico, che sono stati esemplari dopo l’incidente. Il mio grazie va ai servizi di emergenza e a tutti quelli del Roanne Hospital che mi hanno assistito e stabilizzato, così come i chirurghi, i medici e gli infermieri dell’Ospedale universitario di St. Etienne, che sono andati davvero oltre la chiamata del dovere, per il quale sarò sempre così grato. So quanto sono fortunato ad essere qui oggi e quanto devo a tutti i paramedici e al personale medico in gara” ha commentato il Chris che ha voluto poi spendere una parola per la sua famiglia e in particolare la moglie Michelle.

Il personale sanitario ha stimato che il britannico potrebbe potenzialmente tornare a correre in sei mesi e che la carriera non è minimamente a rischio anche se la botta è grossa.

Froome ha fatto capire di voler tornare quanto primo a correre al suo meglio.

“Questa è una brutta battuta d’arresto ma ora voglio guardare avanti. La strada da percorrere verso il recupero sarà lunga a dura ma l’ho già imboccata e sono totalmente concentrato sul mio ritorno” ha chiosato Froome.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi