Grandinata sul Critérium du Dauphiné

Grandinata sul Critérium du Dauphiné

Grandinata sul Critérium du Dauphiné, impressionanti i video e le immagini dei danni riportati dai ciclisti

La schiena di Tim Declercq

La schiena di Tim Declercq

Grandinata sul Critérium du Dauphiné al termine della seconda frazione della corsa francese. Mentre Primož Roglič (Jumbo-Visma) aveva da tempo conquistato la vittoria di tappa e il comando generale della gara, il gruppo stava cercando di raggiungere il traguardo posto in cima al Col de Porte quando una violentissima grandinata ha colpito la zona della corsa.

Roglic, sua moglie e suo figlio sono stati costretti a rifugiarsi nell’auto di un giornalista mentre il tetto gonfiabile del palco premiazioni è crollato proprio durante la premiazione di Egan Bernal (miglior giovane). E’ andata però peggio agli atleti che erano ancora impegnati nella scalata verso l’arrivo.

 

Tim Declercq della Deceuninck-QuickStep ha pubblicato sul proprio profilo Instagram le foto dei lividi sulla schina lasciati dalla grandine e sono stati in tanti i ciclisti a riportare danni fisici.

Tony Martin (Jumbo-Visma), che ha cercato riparo sotto la tettoia offerta da un tifoso mentre Luis León Sánchez (Astana) e Jérôme Cousin (Total Direct Énergie) i rifugiano più in basso lungo la salita per concludere  14 minuti oltre il tempo limite.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.