Granadilla: cos’è e perché ci fa bene

Granadilla frutto dalle tante proprietà

Granadilla cos’è e perché ci fa bene questo frutto originario del sud america che sta spopolando anche da noi, caratteristiche e benefici 

Granadilla (fonte pixabay)

Granadilla (fonte pixabay)

Granadilla (passiflora ligularis) appartiene al frutto della passione (passiflora edulis) viene coltivato in Messico ed Argentina (e in tutti i paesi andini), richiede un clima mite. Le condizioni ottimali per la coltivazione sono simili a quelle della pianta del caffè, la pianta presenta dei fiori assolutamente spettacolari con tonalità che vanno dal fucsia al lilla con inserti bianchi (a volte predominanti).

Quando è matura il frutto ha un colore arancione intenso con la buccia dura ma facile da spezzare e una polpa trasparente che contiene i semi della pianta. Il gusto è acidulo con spiccata intensità e dolcezza.

Il nome del frutto è di origine spagnola (granadilla ovvero melograno) infatti furono i conquistatori spagnoli, giunti nelle Americhe, a “battezzare” questo frutto.

Raccolta: ottobre-novembre
Conservabilità: La temperatura ideale è tra 6 e 12°C.

Granadilla Benefici

Grande fonte di polifenoli ha poteri rilassanti ed è indicato per ridurre gli stati di insonnia o quelli ansiosi. La presenza elevata di vitamina C conferisce poteri antiossidanti suggeriti per combattere i radicali liberi rallentando i sintomi dell’invecchiamento.

Essendo ricco di ferro viene suggerito a soggetti anemici. Il frutto contiene inoltre potassio, calcio e zinco oltre a molte vitamine (A, B, C, E, K).

Il fiore è utilizzato dalla medicina popolare per la cura dell’insonnia grazie alle proprietà sedative.

La polpa è ricca di zuccheri, acqua e, naturalmente, fibra (i semi) che ha effetto saziante contribuendo a mantenere il peso sotto controllo per soggetti che seguono una dieta ipocalorica. Le fibre, e l’elevata presenza di antiossidanti, aiutano ad abbassare il tasso di colesterolo “cattivo”.

Va ricordato che, agendo sulle pareti dei vasi sanguigni e riducendo lo stress vascolare, i benefici della Granadilla riguardano anche la salute del cuore e del sistema cardiovascolare.

Granadilla: due ricette

Macedonia con Granadilla

1 ARANCIA
1 GRANDILLA
SUCCO DI MEZZO LIMONE
ZUCCHERO A VELO Q.B.
PANNA Q.B.
CIOCCOLATO BIANCO

Tagliare a metà la grandilla ottenendone la polpa (ma conservando le due estremità), tagliare a cubetti l’arancia. Unire alla polpa dei due frutti il succo di un limone (o a piacimento). Prendere le estremità private della polpa e riempitele con la panna; adagiare il mix di frutta. Far fondere a bagnomaria il cioccolato bianco versandolo sulla frutta.

Insalata con Granadilla

VALERIANA
GRANDILLA
AVOCADO
ERBA CIPOLLINA
DRESSING MIX

Preparare un’insalata esotica è semplice aggiungendo alla valeriana dei pezzi di Avocato e la polpa di una Granadilla. Creato il giusto mix aggiungere l’erba cipollina e il dressing che preferite (per un tocco particolare aggiungere dello yogourt greco). Possibile aggiungere anche delle noci per rendere il tutto croccante.

Granadilla Valori Nutrizionali per 100 gr

Proteine:2.200
Carboidrati:23.380
Grassi:0.700
Ferro 1.600
Calcio 12.000
Magnesio 29.000
Fosforo 68.000
Potassio 348.000
Sodio 28.000
Zinco 0.100
Rame  0.100
Manganese 0.000
Selenio0.600

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.