Giro d’Italia: interviste ai protagonisti

Tom Dumoulin leader del Giro

Vincenzo Nibali, uscito bene dalla cronometro di ieri non nasconde il proprio entusiasmo: “Ci sono ancora tante tappe molto dure e devo dire che mi sento molto bene. Mi aspettavo un Quintana all’attacco sull’ultima salita di oggi ma lui non si è mosso, il team è contento perché Giovanni Visconti  oggi ha fatto una bella azione sfiorando la vittoria”.

Il compagno di squadra invece è un po’ arrabbiato per l’esito della tappa e non le manda a dire ” Sono molto, molto deluso, anche più dell’altro giorno. Sono andato in fuga per fare da punto di appoggio a Vincenzo ma la tappa è stata meno dura del previsto e a quel punto ci ho provato ma ero il corridore più controllato. Mi è spiaciuto vedere Amador, che considero un amico, chiudere ogni mio tentativo, non ho sinceramente capito perché ha fatto cosi. Credo di star sbagliando qualche mossa di troppo, purtroppo poi la corsa non mi sta dando mai un momento di fortuna”.

Raggiante Tom Dumoulin: “Ci aspettavamo battaglia e battaglia è stata, ci attendavamo la fuga e cosi è stato ma la squadra ha fatto un lavoro incredibile in particolre Ten Dam ha fatto qualcosa di davvero incredibile, lui è come il vino buono più invecchia più diventa prezioso

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *