Francesco Frattini ciclista varesino anni ’90

Francesco Frattini

Francesco Frattini

Francesco Frattini: la sua carriera

Francesco Frattini ciclista varesino, ottimo tra i dilettanti, passato pro lavora per Berzin e Riis vincendo il GP di Francoforte e la  Setmana Catalana de Ciclisme 1995

Francesco Frattini nasce a Varese il 18 gennaio 1967 ed inizia a correre presto supportato dal padre Terenzio che lo accompagna alle corse. Dopo la trafila nelle categorie giovanili in cui Francesco fa incetta di vittorie, passa dilettante con il GS Gornatese nel 1987 per passare, l’anno seguente, al mitici  G.S. Passerini Gomme-Thermobus-De Rosa. Nel 1989 Francesco si impone nel G.P. di Diano Marina, nel ’90 trionfa al Circuito Molinese e al GP Sannazzaro de’ Burgondi mentre nel 1992 fa sua la prestigiosa Milano-Rapallo e la Coppa Giuseppe Romita.

Gli occhi delle formazioni professionistiche si posato su questo corridore varesino che nel 1993 passa tra i grandi vestendo la maglia della Mecair-Ballan di  Emanuele Bombini e Paolo Rosola.

Francesco Frattini  è schierato al via del Giro d’Italia 1995 lavorando accanto a Evgenij Berzin e Piotr Ugrumov che chiudono la corsa rosa rispettivamente secondo e terzo mentre il varesino coglie il suo miglior risultato in carriera al Giro terminando 29esimo oltre a buoni piazzamenti di tappa.

Sempre nel 1995 Frattini conquista l’importante GP di Francoforte superando il tedesco Jens Heppner e Massimo Podenzana.

Frattini è anche al via del Tour de France ’95 dove lavora per il capitano Bjarne Riis ed il giovane Ivan Gotti portando comunque a termine la corsa francese. E’ un anno fondamentale per la carriera di Davide Frattini che riesce a cogliere importanti soddisfazioni personali. Il varesino, infatti, si impone nella terza frazione della Setmana Catalana de Ciclisme 1995 conquistando anche la classifica finale della breve corsa a tappa iberica precedendo un campionissimo come Alex Zuelle e il forte spagnolo Aitor Garmendia. Alla Euskal Bizikleta 1995 Francesco vince l’ultima tappa e chiude terzo in classifica generale alle spalle del suo capitano Berzin e di Zuelle.

Nel 1996 Frattini vince la questa tappa della  Vuelta al País Vasco ed è secondo di tappa alla Setmana Catalana mentre nel 1997 è terzo al Giro del Merditerraneo.

La sua concretezza e devozione ai capitani, accompagnati da importanti spunti gli valgono la chiamata della corazzata Deutsche Telekom di  Jan Ullrich, Bjarne Riis ed Erik Zabel. Con i colori della formazione tedesca non arrivano vittorie ma tanti buoni piazzamenti.

Al termine del 1999 Francesco si ritira dal ciclismo professionistico per dedicarsi a ruoli manageriali. Ha un fratello, Davide, anche lui ex professionista, vincitore del Giro d’Italia dilettanti, e diventato famoso soprattutto nelle corse americane.