Aru-Team Barhain, matrimonio in vista?

Aru-Team Barhain questo matrimonio s’ha da fare?

Aru-Team Barhain

Aru-Team Barhain: accordo siglato?

Aru-Team Barhain la marcia nuziale è pronta a suonare nel ciclomercato di fine 2017? Da mesi ormai il “gossip” ciclistico parla della situazione da separato in casa tra il cavaliere dei quattro mori e l’Astana di Aleksandr Vinokurov. La telenovela è iniziata fin dall’infortunio che ha colpito il sardo prima della partenza del Giro e non ha risparmiato i colpi di scena e i fantasmi del sabotaggio durante il Tour de France.

Fabio è stato avvicinato a tanti team, prima alla UAE Team, poi alla Trek Segafredo di Guercilena; la telenovela si è impreziosita di un nuovo capitolo, appunto, con le indiscrezioni di un avvicinamento alla Barhain-Merida in cui milita l’amico Vincenzo Nibali.

Secondo alcune indiscrezioni che circolano nell’ambiente, sembra che Fabio Aru abbia firmato in gran segreto un contrato che lo legherebbe al team del Barhain per tre anni; la notizia ha naturalmente scatenato i fans di tutto il mondo ormai super curiosi di capire quale sarà la destinazione del Campione Italiano. A rendere ancora più “piccante” la vicenda, è apparsa su Instagram una foto pubblicata dallo Squalo dello Stretto in cui il siciliano e il sardo sono ritratti in un momento di festa mentre tagliano una torta al termine di una cena avvenuta ieri sera al ristorante Bacillari.

Nibali e Aru stavano festeggiando la firma del sardo con la Bahrain Merida?

La notizia non è naturalmente ancora ufficiale ma molte cose lasciano pensare che all’annuncio del matrimonio manchi davvero poco. Alla serata erano presenti molti esponenti del team tra cui Antonio Nibali, Gasparotto e quel  Pozzovivo, fresco acquisto del team arabo, che potrebbe essere d’appoggio proprio al sardo nel caso dovesse correre da capitano il Giro d’Italia 2018 lasciando a Vincenzo Nibali il ruolo di rivale di Froome al Tour de France, con supporto di altri gregari di lusso come Pellizotti, Visconti, i fratelli Izaguirre

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *