Elia Viviani nel mirino la Milano-Sanremo

 

Elia Viviani punta alla Sanremo

Elia Viviani ha stilato un calendario fitto di appuntamenti con l’obiettivo della Milano-Sanremo e delle Olimpiadi di Tokyo 2020

Elia Viviani (fonte pagina twitter)

Elia Viviani (fonte pagina twitter)

Elia Viviani farà il suo esordio stagionale in Australia dove, incendi permettendo, sarà al via del Tour Down Under 2020. La corsa dei canguri avrà domenica il succulento antipasto con la Schwalbe Classic per poi, da martedì 21 a domenica 26, svolgersi lungo sei interessanti tappe.

L’atleta classe 1989 sfoggerà in quell’occasione la nuova maglia di campione europeo griffata Cofidis, la nuova squadra del veronese con cui vuole trionfare alla Milano-Sanremo. La corsa australiana sarà infatti il primo di una serie di test per arrivare preparato alla classicissima. Down Under prima, Tour dell’Oman dall’11 al 16 febbraio e Tirreno-Adriatico dall’11 al 17 marzo saranno le prove principali con cui approcciare la Sanremo.

Il calendario di Elia prevede anche la “campagna belga” con, nell’ordine, Driedaagse Brugge-De Panne, Gand-Wevelgem, Dwars door Vlaanderen eGiro delle Fiandre.

Il test australiano sarà assolutamente probante in quanto la lista dei partenti annovera velocisti di primissimo piano come il tedesco André Greipel, Caleb Ewan e Sam Bennett. Elia potrà affidarsi ai compagni Fabio Sabatini e Simone Consonni.

Viviani, dopo il Down Under, resterà nel continente dei canguri per prendere parte il 30 gennaio alla Race Torqua e il 2 febbraio alla Cadel Evans Great Ocean Race.

Sarà un programma intenso quello del veronese che vuole ben figurare con i colori della Cofidis per arrivare al contempo pronto per l’appuntamento delle Olimpiadi di Tokyo dove sogna di bissare l’oro nell’Omnium senza trascurare la Madison in coppia con il compagno (anche di team) Simone Consonni.

Nel ricco calendario di Viviani è stato inserito anche il Giro d’Italia dopo che in un primo momento sembrava che il velocista volesse concentrarsi su Tour e Olimpiadi. L’obiettivo della Grande Boucle non è per ora annullato ma certamente sarà importante dosare bene le forze visto la quantità di impegni previsti durante la prima parte di stagione che prevedono anche il Tour de Suisse.

 

Il 2020 di Elia Viviani

  • Tour Down Under (21-26 gennaio)
  • Race Torquay (30 gennaio)
  • Cadel Evans Great Ocean Race (2 febbraio)
  • Tour of Oman (11-16 febbraio)
  • Tirreno-Adriatico (11-17 marzo)
  • Milano-Sanremo (21 marzo)
  • Driedaagse Brugge-De Panne (25 marzo)
  • Gent-Wevelgem (29 marzo)
  • Dwars door Vlaanderen (1 aprile)
  • Giro delle Fiandre (5 aprile)
  • GP Francoforte (1 maggio)
  • Giro d’Italia (9-31 maggio)
  • Giro di Svizzera (6-14 giugno)
  • Tour de France (27 giugno-19 luglio)
  • Olimpiadi di Tokyo 2020
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi