Dennis batte tutti nella cronometro di Malaga

Dennis batte tutti a Malaga ed è la prima maglia rossa

Dennis batte tutti nel cronoprologo di Malaga alla Vuelta Espana, alle sue spalle un incredibile Michal Kwiatkowski e il Campione Europeo di specialità Victor Campenaerts

Dennis batte tutti

Dennis batte tutti

Dennis batte tutti, era il favorito della vigilia e Rohan Dennis (Bmc Racing Team) si  è confermato numero uno contro il tempo andando ad aggiudicarsi la prima maglia rossa con il tempo di 9.40″. Distaccato di sei secondi è giunto un incredibile Michal Kwiatkowski (Team Sky), a sua volta capace a tenersi alle spalle per un solo secondo il campione europeo di specialità Victor Campenaerts,

Il migliore degli italiani è stato un sorprendente Alessandro De Marchi che ha chiuso con 21 secondi di vantaggio dal vincitore di giornata. Rispetta le previsioni che non lo vedevano protagonista il nostro Vincenzo Nibali che, partito per ultimo, ha chiuso con 46 secondi di distacco da Rohan Dennis. Bene Fabio Aru che impiega sette secondi in meno del siciliano per completare la prova andalusa.

Tra i big va segnalata, oltre alla prova di “Kwiato”, quella di Wilco Kelderman (Team Sunweb), che va a chiudere la top ten con 22″ di distacco dal primo. Molto bene anche l’eterno Alejandro Valverde (Movistar) e l’olandese Bauke Mollema (Trek – Segafredo). Nairo Quintana (Movistar) chiude la prova con un distacco di mezzo minuto.  Il peggiore di giornata tra i cosiddetti migliori è Porte, che finisce a 51 secondi.

Rohan Dennis è, ovviamente, la prima maglia rossa della corsa, con la classifica generale che rispecchia l’ordine d’arrivo odierno.

Dennis: “Volevo vincere e sono soddisfatto”

Molto contento, e non potrebbe essere altrimenti, Rohan Dennis che ha così commentato la sua prova subito dopo il traguardo:

“Kwiatkowski mi ha messo grande pressione alzando l’asticella ma io ho dato tutto quello che avevo e sono riuscito a vincere una corsa assolutamente non semplice. Sapevo che il primo tratto era quello decisivo, dovevo partire forte e così ho fatto. Questo prologo era uno dei miei obiettivi di stagione e non potevo non fare tutto per vincere e prendermi la maglia rossa”.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi