Delfinato: vince Peter Kennaug

Peter Kennaugh

Peter Kennaugh

Bella azione di Peter Kennaug  al Giro del Delfinato, il corridore dello Sky Team è partito all’attacco dalla prima salita del giorno assieme ad altri corridori che ha poi staccato per conquistare la tappa.

Assieme a Kennaug nella fuga è presente anche la maglia a pois Koen Boukman che fa il pieno di punti sui tre gran premi della montagna che hanno aperto la frazione odierna, consolidando la sua leadership nella speciale classifica. I fuggitivi di giornata. All’inizio del Col de Sarenne, fra i fuggitivi di giornata si avvantaggiano Delio Fernandez, Ben Swift  e Peter Kennaugh mentre tra i big gli americani della Cannondale – Drapac Andrew Talansky e Nathan Brown allungano sul gruppo e prendono un discreto vantaggio, a quel punto Romain Bardet rompe gli indugi e lascia sul posto gli altri big della generale.

Si vede il nostro Fabio Aru che riesce ad allungare per un tratto salvo poi essere ripreso dal capoclassifica Richie Porte e da Alejandro Valverde, i tre vengono però riassorbiti poco dopo.  Ai meno 2 chilometri e mezzo ci riprova Fabio Aru  ma poche centinaia di metri più tardi il leader Richie Porte prova a prendere il largo, portandosi con sé Jakob Fuglsang, Daniel Martin (Quick Step Floors) e in un primo momento Alberto Contador mentre Froome accusa il colpo.

Al traguardo è Peter Kennaugh ad alzare le mani al cielo, seconda piazza per Ben Swift mentre Romain Bardet, raggiunti Jesus Herrada e Jelle Vanendert poco dopo la flamme rouge, si fa superare dai due reduci della fuga del mattino giungendo quinto.

In classifica generale Richie Porte aumenta il suo vantaggio su Chris Froome, giunto al traguardo 23” dopo il tasmaniano

 

 

 

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *