Cunego ultima sfida: il Tour de Suisse

Cunego ultima sfida al Giro di Svizzera

Cunego ultima sfida per il Piccolo Principe sarà correre il Tour de Suisse per dimenticare la mancata chiamata del Giro d’Italia

Cunego ultima sfida: il Tour de Suisse

Cunego ultima sfida: il Tour de Suisse

Cunego ultima sfida: il Tour de Suisse. Tra le formazioni che hanno ricevuto la  Wild Card per disputare la prossima edizione della corsa elvetica compare anche la  Nippo-Vini Fantini. La formazione del Piccolo Principe ha ottenuto un altro invito prestigioso dopo quello all’Amstel Gold Race che consentirà al campione di Verona di cimentarsi per l’ultima volta su di un grande palcoscenico.

Cunego darà il suo addio al ciclismo al Campionato Italiano di sabato 30 giugno ma prima di quella data “l’Astore del Montello” tornerà a disputare il Giro di Svizzera. Damiano Cunego ha un buon feeling con la competizione rossocrociata ma non l’ha mai conquistata: nel 2011 sfiorò il successo finale finendo 2° superando nella crono finale da Levi Leipheimer per soli 4″, ma è stato anche 6° nel 2009, 4° nel 2008 e 5° nel 2007.

Cunego è motivato a ben figurare in una corsa con la quale ha sempre avuto un ottimo feeling: “Il Giro di Svizzera è da sempre stata una corsa per me molto importante e un punto di riferimento nella stagione perché ci arrivavo spesso in buona forma dal Giro d’Italia. L’anno in cui però ho fatto meglio è stato in preparazione del Tour de France 2011, dove chiusi 6° in classifica al Tour e France e 2° al Giro di Svizzera. Nel 2018 rappresenterà la mia ultima gara World Tour della carriera e ovviamente sono molto motivato a correrla al meglio. Non mancheranno salite adatte alle mie caratteristiche e studieremo insieme alla squadra per provare a puntare a una vittoria di tappa.”

Professionista  dal 2002, Cunego, ha vinto il Giro d’Italia 2004, tre Giri di Lombardia (2004, 2007 e 2008) e un’Amstel Gold Race (2008), oltre ad un argento al Campionato del Mondo di Varese 2008.

Assieme alla Nippo-Vini Fantini, gli organizzatori del Tour de Suisse hanno concesso una Wild Card anche ad altre due formazioni Professional, entrambe già presenti già nel 2017: si tratta della Aqua Blue Sport, che l’anno scorso vinse una tappa con Larry Warbasse, e della francese Direct Energie.

Condividilo sui tuoi socialShare on Facebook
Facebook
71Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi