Crono delle Nazioni 2017: presentazione

Crono delle Nazioni 2017: anteprima della corsa

Crono delle Nazioni 2017

Crono delle Nazioni 2017

Crono delle Nazioni 2017 ultimo atto della stagione ciclistica Europea si disputa oggi, domenica 15 ottobre in Francia. La corsa è figlia del Grand Prix des Nations, ideato nel 1932 e considerato una sorta di campionato del mondo contro il tempo (all’epoca la cronometro non era inserita all’interno delle gare del Mondiale). Nel 1982 venne ideata la corsa, riservata ai dilettanti, Chrono des Herbiers che venne poi aperta ai Professionisti nel ’96.

Proprio la fusione tra i due eventi prese il nome di Chrono des Nations – Les Herbiers Vendée nata nel 2006 ed inserita nel calendario dell’Uci Europe Tour, categoria 1.1. Le ultime due edizioni sono andate a Vasyl Kyrienka, mentre il tedesco Tony Martin ha già fatto sua la corsa per tre volte consecutive dal 2011 al 2013. Nel 2014 ci fu la vittoria del nostro Filippo Ganna tra gli juniores mentre tra gli Under 23 l’unico italiano ad imporsi è stato Gianluca Moi nel lontano 2002. Tra i Pro non c’è stata alcuna affermazione Italiana se si escludono Giulio Rossi e la doppietta di Felice Gimondi nel vecchio GP delle Nazioni.

 

Crono delle Nazioni 2017: Il Percorso

Le gare si disputeranno in Vandea e più precisamente a  Les Herbiers. I professionisti si scontreranno sulla distanza di 49,7 km  in un circuito privo di particolari difficoltà altimetriche con un’unica salita a  Chambretaud: il Mont des Alouettes.

Crono delle Nazioni 2017: Starting List

I due grandi favoriti per il successo finale sono: Jonathan Castroviejo (Movistar) e Victor Campenaerts (Lotto NL – Jumbo) gli ultimi due corridori a vincere la cronometro agli Europei. Attenzione anche a Pierre Latour (AG2R La Mondiale), Ryan Mullen (Cannondale – Drapac), Martin Toft Madsen (BHS – Almeborg-Bornholm),  e Sylvain Chavanel (Direct Energie).

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *