Corsa a punti cos’è questa prova del ciclismo?

Corsa a punti (fonte pixabay kasper74)

Corsa a punti (fonte pixabay kasper74)

 

Corsa a punti cos’è questa prova del ciclismo?

Corsa a punti cos’è questa prova del ciclismo su pista che prevede una classifica in base agli sprint e ai giri guadagnati

Corsa a punti è una prova di gruppo che consente agli atleti di guadagnare (o perdere) punti in base agli sprint intermedi, allo sprint finale e al numero di giri guadagnati (o persi) rispetto ai rivali. Lo sprint finale può essere determinante nel caso due ciclisti ottengano lo stesso totale di punti.

Si deduce che la Corsa a Punti è una specialità nella quale la classifica finale è stabilita in base al numero dei punti ottenuti sia per piazzamenti nelle volate che per giri guadagnati.

In caso di intesa fra concorrenti, il Giudice Arbitro, eventualmente dopo un’ammonizione, può disporre l’espulsione degli atleti coinvolti. Secondo la correttezza della corsa il collegio di giuria può comminare ammonizioni,  retrocessioni ed espulsioni.

La partenza avviene con metà gruppo  alla balaustra e l’altra metà alla “corda”; dopo un giro a vuoto la “partenza lanciata” avviene con colpo di pistola se il gruppo è serrato. I corridori che non terminano la corsa sono automaticamente esclusi dalla classifica generale finale.

La Corsa a Punti è entrata a far parte del Mondiale Uomini dal 1980 e per le donne dal 1988. Questa disciplina rientra  tra le prove olimpiche dalle Olimpiadi di Los Angeles 1984 a quelle di Pechino 2008 per gli Uomini e da Atlanta 1996 a Pechino 2008 per le donne. Attualmente questa disciplina rientra nelle prove dell’Omnium ma non è più disciplina olimpica.

Corsa a punti: la distanza

La distanza affronta nelle corse a punti varia in base alla categoria di appartenenza:

  • Prova Elite maschile 30 km (40 Km ai Campionati del Mondo)
  • Prova Elite femminile 20 km (20 o 25 km ai Campionati del Mondo)
  • Prova Juniores Maschile 15/16 km (25 km ai Campionati del Mondo)
  • Prova Junior Femminile 10 km (20  km ai Campionati del Mondo)

Corsa a punti: i punti come vengono assegnati?

Come detto i punti vengono guadagnati negli sprint intermedi secondo la seguente regola:

  • primo allo sprint intermedio: 5 punti
  • secondo allo sprint intermedio: 3 punti
  • terzo allo sprint intermedio: 2 punti
  • quarto allo sprint intermedio: 1 punto

Gli sprint intermedi si svolgono ogni 10 giri sulle piste di 250 metri oppure ogni due chilometri per piste con lunghezza diversa. Fino a qualche tempo nella volata finale venivano raddoppiati i punti.

Corsa a punti: il doppiaggio

Particolarmente importante nella Corsa a Punti sono i “doppiaggi”. Se un ciclista riesce a doppiare il gruppo ottiene 20 punti mentre i ciclisti che vengono “doppiati” dal gruppo perdono 20 punti.

Corsa a punti: cadute e indicenti

Un ciclista che è vittima di una caduta o di problemi di ordine meccanico ha diritto alla neutralizzazione della corsa per un numero di giri che più di avvicina ai 1300 metri (es su pista da 250 metri, 5 giri di neutralizzazione; su pista da 300 metri, 4 giri di neutralizzazione e così via).

Nel caso di cadute che coinvolgono la metà più uno degli atleti in gara, la corsa viene automaticamente sospesa e viene organizzata una nuova partenza.