Coppa Cobram: tributo a Fantozzi

Coppa Cobram: una corsa per i “sottoposti”

Coppa Cobram

Coppa Cobram

Coppa Cobram, ovvero Fantozzi in bicicletta! Ne abbiamo fatto un accenno per il giusto tributo alla scomparsa di Paolo Villaggio, ci sembra oggi giusto approfondire le informazioni circa questa divertente rievocazione.

La rievocazione si terrà domenica 24 settembre 2017 e come ogni anno riserverà incredibili novità: la partenza sarà sempre dal centro di Desenzano ma spostata in Piazza Cappelletti, mentre l’arrivo in pompa magna sarà al Porto di Rivoltella.

La Coppa Cobram del Garda nasce nel 2014 per merito del “biciclettaio matto” alias Mauro Bresciani chiaramente rinominato Visconte Cobram di fantozziana memoria. L’idea di creare una rievocazione storica della mitica e catastrofica corsa raccontata nel film cult “Fantozzi contro tutti” nasce dalla mente di Bresciani un po per gioco ma diventa subito un successo.

La prima edizione del 2014 ottiene subito consensi e simpatia nel pubblico e nei media e ottiene l’iscrizione di una settantina di partecipanti, l’edizione successiva è un successo con 200 “inferiori” (per restare nel gergo Fantozziano) e quella del 2016 diventa un successone con 300 iscritti.

Lo spirito goliardico dell’iniziativa si evince anche nel look dei partecipanti, abbigliamento di ordinanza: Mutandoni ascellari, calzettoni misto-lana color grigio topo, canotta da panettiere con macchie, scarpone della salute, borraccia residuato della seconda guerra mondiale.

BICICLETTE AMMESSE

Qualsiasi bicicletta è ammessa alla Coppa Cobram del Garda. Naturalmente non è indispensabile, ma un vero inferiore dovrebbe presentarsi su una  bicicletta storica o d’epoca, vintage o di recente costruzione ma in stile vintage.
Vietatissime invece le bici a trazione elettrica o con pedalata assistita

COSTO DI ISCRIZIONE

Il costo dell’iscrizione ammonta a € 50,00 a persona e comprende: kit gara (con bomba), assicurazione, tessera associazione, colazione, pranzo e panino con la mortazza.

 

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *