Copeland: Nibali in grande forma

Copeland e lo stato di forma dello squalo

Copeland, direttore della Bahrain-Merida si sbilancia sull’ottima condizione di forma di Vincenzo Nibali in vista del Giro d’Italia 2019

Copeland

Copeland

Copeland, direttore della Bahrain-Merida ha parlato con i giornalisti di cyclingnews.com esprimendosi circa le condizioni del capitano designato per l’imminente Giro d’Italia.

“Vincenzo non è mai stato in condizioni così buone prima dell’inizio di una gara di tre settimane è grandioso”, ha spiegato Copeland dopo l’arrivo della Liegi.

Nibali lascerà la Bahrain-Merida nel 2020 per accasarsi alla Trek-Segafredo ma, in modo molto professionale, corridore e staff hanno la bussola ben fissa sugli obiettivi per la stagione in corso, ovvero Giro d’Italia 2019 prima e Tour de France poi.

Copeland ha poi spiegato come si sia svolta, per la Bahrain-Merida, la Liegi-Bastogne-Liegi:

“Con una conclusione del genere, né Nibali né Dylan Teuns potevano giocarsi un posto sul podio non essendo veri velocisti. La corsa comunque ha dato buone indicazioni per il Giro, le  condizioni di Nibali stanno migliorando sempre di più avvicinandosi al Giro e questa è la cosa che più conta. La Liegi poteva andare meglio? Forse ma ora guardiamo avanti” ha spiegato il Direttore Sportivo.

La Liegi per Vincenzo Nibali è stato un ulteriore test positivo dopo quanto fatto vedere al Tour of the Alps  in cui ha concluso al terzo posto. Nibali, prima di correre all’aeroporto, ha espresso ai microfoni dei giornalisti de La Gazzetta dello Sport la soddisfazione per sua corsa:

“Ero con Fuglsang e Alaphilippe grazie all’ottimo lavoro del team, poi ma quando Fuglsang ha attaccato, non c’era nulla che potessi fare in più. Nella seconda parte della salita ho recuperato ma il distacco era troppo e poi Fuglsang meritava di vincere”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi