Clément Delcros riceve un colpo di pistola

Clément Delcros riceve un colpo di pistola da un automobilista

Clément Delcros riceve un colpo di pistola mentre si sta allenando nei pressi di Tolosa, per lui fortunatamente danni solo minimali

Clément Delcros

Clément Delcros

Clément Delcros riceve un colpo di pistola! Pensavamo davvero di averle sentite tutte ma la storia del diciottenne francese della formazione dilettantistica AVC Aix-en-Provence (la stessa per cui gareggia Leonardo Bonifazio) le batte tutte. Il giovane atleta francese stava ultimando il suo quotidiano allenamento nei pressi di Tolosa quando un colpo di pistola lo centra alla spalla sinista.

 

Come ha raccontato a Directvélo, Delcros era a 1 km da casa sua e stava viaggiando tutto solo nella sua corsia quando, dall’altro lato della carreggiata, gli si fa incontro una vettura. All’improvviso ha sentito un colpo e ha capito di essere stato colpito alla spalla sinistra.

Inevitabilmente il giovane corridore ha iniziato a perdere molto sangue dalla ferita, si è quindi accostato al lato della strada dove alcuni automobilisti di passaggio hanno notato la situazione alquanto strana e hanno prestato i primi soccorsi. Il giovane ha deciso di raggiungere il più vicino ospedale in bicicletta. Qui i sanitari non hanno potuto far altro che verificare che la ferita non è stato provocata da un sasso o da qualche materiale “volante” ma da un colpo di pistola a bruciapelo.

La cosa di per se assurda è resa ancora più vergognosa dal fatto che non vi è stato nessun accadimento tale per cui si potesse prevedere una qualche reazione violenta. Naturalmente il delinquente (perché trattasi di delinquente!) è tranquillamente scappato dalla scena dell’accadimento.

Per quanto la pallottola abbia raggiunto un discreto livello di profondità non ha fortunatamente provocato gravi danni. Già nei prossimi gironi Clément Delcros, che ovviamente ha sporto denuncia contro ignoti, potrà tornare ad allenarsi.

“Con la radiografia hanno subito visto che ero stato colpito da un proiettile, fortunatamente di piccolo calibro. Sono stato trasportato in un altro ospedale, a Purpan. Il proiettile non ha colpito niente di grave, ma si è infilata abbastanza profondamente, quindi i medici ritengono che non sia utile toglierla. Sto bene, sono in grado di sollevare il braccio, sono triste e un po’ scioccato. Nessuno ha niente contro di me, perché mi hanno sparato? È stato davvero un atto gratuito, dubito che la denuncia potrà essere di grande utilità per di trovare i colpevoli, non conosco nemmeno la marca della loro auto” ha dichiarato il corridore al noto sito francese.

 

Condividilo sui tuoi socialShare on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi