Davide Persico campione lombardo tra gli allievi

Davide Persico Campione Lombardo

Davide Persico Campione Lombardo

Al termine di una volata interminabile in cui ha messo in fila Federico Chiari e Nicola Plebani, il bergamasco Davide Persico ha fatto sua la 30° Gazzaniga – Onore, laureandosi campione lombardo tra gli allievi, oltre alla maglia di campione regionale e al fatto di essersi aggiudicato la corsa organizzata dalla squadra che lo ha cresciuto (la Gazzanighese), per il sedicenne di Cene l’exploit rappresenta la candidatura al posto di punta della rappresentativa lombarda in vista del campionato italiano di Comano Terme del 9 luglio.

Fabio Aru vince con la maglia di Scarponi

Le lacrime di Fabio Aru

Le lacrime di Fabio Aru

Quella di Fabio Aru non è stata certamente una bella primavera, non è stata bella per lui né per la sua squadra l’Astana. E non è stata una bella primavera nemmeno per il mondo del ciclismo italiano.

Ancora fresco e carico di dolore è il ricordo di Michele Scarponi e della sua tragica fine, la fine di un campione e di un amico del ciclismo, un amico di tutti, del pubblico, dei colleghi, dei giornalisti. Ecco perché la vittoria di Fabio Aru di oggi ai Campionati Italiani sarà per sempre una vittoria diversa. Quelle dita che prima indicano il casco raffigurante i 4 mori e che poi, sul traguardo di Ivrea, nel momento del trionfo si dirigono verso il cielo a ricordare l’amico Michele.

Quella di Fabio era quasi una missione, lo si è capito quando è scattato come una saetta, quando ha iniziato a prendere vantaggio, quando è scollinato in solitaria e quando tra discesa e pianura nessuno è riuscito a riprenderlo. Ed era obiettivo della missione vincere la maglia tricolore e farlo indossando la divisa che Michele gli aveva donato a Sierra Nevada. Ora quella maglia speciale tornerà alla famiglia di Michele, sarà un ricordo doppio.

Ai microfoni della RAI, Fabio fatica a trattenere le lacrime, si abbassa gli occhiali a specchio e inizia a parlare “Una vittoria che vuole dire tanto dopo mesi difficili. Non mi aspettavo di andare così forte, ma sto correndo con una maglia speciale, quella di Michele Scarponi -commenta un commosso Aru, che poi mostra la maglia dello sfortunato marchigiano sul podio-. Non sono stati mesi facili, ma sto rivedendo la luce”.

Questa vittoria non la dimenticheremo facilmente, ne siamo certi.

 

Fabio Aru è il nuovo Campione italiano in linea

Fabio Aru è il nuovo Campione italiano

Fabio Aru è il nuovo Campione italiano

Fabio Aru (Astana Pro Team) ha vinto in solitaria la prova in linea da Asti ad Ivrea (Gran Piemonte, 236 km) laureandosi Campione italiano. il corridore sardo ha preceduto sul traguardo Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e Rinaldo Nocentini (Club-Sporting/Tavira). Aru ha attaccato all’inizio della salita nell’ultimo giro del circuito, guadagnando 30 secondi sugli avversari, mantenendoli anche in discesa e nel tratto finale di pianura che portava al traguardo di Ivrea.

Ecco le parole di Fabio: “Sono davvero felice e anche molto emozionato perché ho vissuto dei momenti difficili quest’anno. Ringrazio la mia famiglia che mi è stata sempre vicino. La tattica era questa: dovevo attaccare subito ai piedi alla salita. È andato tutto come previsto. Inizialmente il Tour de France non entrava nei miei piani però dopo l’infortunio abbiamo deciso di tornarci e sono felicissimo di andarci con la maglia Tricolore e la forma che ho adesso”.

Puppio vince il titolo a cronometro juniores

Il podio

Il podio

Seconda giornata del Piemonte Tricolore NamedSport – Campionati Italiani Ciclismo su Strada 2017, organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana, Lega del Ciclismo Professionistico, Regione Piemonte, Turismo Torino e Provincia e Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino.
Antonio Puppio (UC Bustese Olonia Verbania) si è laureato Campione italiano a cronometro per la categoria juniores (17-18 anni). Filippo Simeoni (Sanvendemiano Cycling Team) e Luca Rastelli (CC Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.B) completano il podio di categoria.

Ecco le parole di Puppio: “È bellissimo aver conquistato il Tricolore, mi viene da piangere. È stata una cronometro difficile, nel finale c’era vento contrario. È speciale vincere qui, il nostro Direttore Sportivo è di Torino, una motivazione in più. Ho iniziato ad allenarmi a cronometro solo verso la metà dell’anno scorso. È una disciplina che mi piace molto, e adesso ho conquistato anche il titolo italiano”.

Team LottoNL-Jumbo nuova maglia per il Tour de France

LottoNL-Jumbo cambia maglia

LottoNL-Jumbo cambia maglia

Il Team LottoNL-Jumbo anche quest’anno disputerà la Grande Boucle, al via il 1° luglio dalla Germania, con una divisa diversa da quella classica che avendo come colore principale il giallo potrebbe dare adito a confusione con la maglia di leader del Tour de France.

Ecco dunque che il team ha deciso di presentare la nuova maglia che ricalcherà quella classica ma che vedrà il nero ed il giallo che si scambieranno di posizione con quest’ultimo che quindi sarà relegato solo alle spalle e alle maniche. Restano invece tutti di colore nero i pantaloncini ufficiali di gara.

Quick-Step Floors: Lefevere ha trovato lo sponsor?

Julian Alaphilippe

Julian Alaphilippe

Patrick Lefevere aveva dato come termine ultimo per la ricerca di un nuovo sponsor il 30 giugno, giorno precedente all’inizio del Tour de France 2017, e sembra essere riuscito nel suo intento, Parrebbe che alcuni corridori abbiano ricevuto rassicurazioni riguardo il loro futuro, a partire tra cui Fernando Gaviria e Max Richeze, ma anche, ancor più importante probabilmente, Julian Alaphilippe. 

Il francese starebbe per firmare il rinnovo del contratto in scadenza con il team che lo ha lanciato nell’olimpio dei pro, inizialmente le condizioni economiche non floride del team avevano fatto pensare che Alaphilippe prendesse altre direzioni ma questa nuova situazione economica consentirebbe di proseguire il rapporto.

 

Cronometro: tricolore per Gianni Moscon

Gianni Moscon

Gianni Moscon

Ai Campionati Italiani a cronometro arriva la prima maglia tricolore da professionista per Gianni Moscon che ha preceduto tutti lungo i 38.3 chilometri tra Ciriè e Caluso facendo segnare un tempo di 44’33”. Il giovane corridore trentino conferma la sua costante ascesa ai vertici del ciclismo tricolore precedendo il piemontese Fabio Felline, staccato di 22″, mentre il campione uscente Manuel Quinziato ha completo il podio con un ritardo di ben 1’36”.

Campionato Spagnolo la crono è di Castroviejo

il podio

Il podio

A Soria, nel capoluogo dell’omonima provincia della Castilla y León, si è svolta la giornata dedicata alle cronometro ai campionati nazionali di Spagna. Nella gara maschile a vincere, dopo essere stato il grande favorito, ossia Jonathan Castroviejo che ha preceduto un sorprendente  Mikel Landa (Team Sky), autore di una delle migliori prove della carriera distaccato di 1’08”, il terzo gradino del podio è andato a Jesús Herrada (Movistar Team).

Panzerwagen continua così il suo monopolio della specialità raggiungendo il numero incredibile di sette titoli di campione di Germania a cronometro

UCI: riduzione dei corridori per i Grandi Giri

UCI WORLD TOUR

UCI WORLD TOUR

Al termine del Consiglio del ciclismo professionistico a Ginevra, è stato redatto il calendario principale per la prossima stagione, previste importanti novità per le corse WorldTour nel 2018. La novità più clamorosa è la riduzione del numero di corridori per squadra che potranno prendere il via nel grandi giro (Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta Espana), si passerà dai nove attuali a otto componenti per team.

ACCPI al Campionato Italiano

ACCPI Assocorridori‏

ACCPI Assocorridori‏

ACCPI in accordo con la Lega Ciclismo Professionistico, nel ricordo di Michele Scarponi e di tutte le vittime della strada, il consiglio direttivo  ha deciso di consegnare a tutti i corridori e le squadre al via un adesivo da attaccare al casco, alle bici e sulle ammiraglie dei team oltre a dei calzini giallo fluo fatti realizzare ad hoc da MB Wear, azienda degli ex pro’ Marco Bandiera e Tiziano Dall’Antonia, con impresso il logo del metro e mezzo per il sorpasso in sicurezza che verranno indossati il giorno della gara dai campioni che si contenderanno la maglia tricolore.